Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.


 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Il mercato dei beni in economia aperta

economia



Il mercato dei beni in economia aperta

Domanda nazionale di beni: Z = C + I + G - Q  + X dove Q è espresso in termini di beni in valuta nazionale.

Q = Q( , Y)    dove: è inversamente proporzionale alle importazioni mentre Y è di 949c28j rettamente proporzionale ad esse.

X = X( , Y*) dove sia sia Y sono direttamente proporzionali alle importazioni.

, Y* esogeni



DD - Q = AA

ZZ - X   = AA

E0 = saldo della bilancia commerciale in equilibrio (ovvero X = Q)

DD = domanda nazionale di beni nazionali

ZZ = dom. di beni nazionali in economia aperta

Y1 = punto di equilibrio in economia chiusa

Ye = punto di equilibrio in economia aperta

La retta del grafico inferiore rappresenta l'andamento della bilancia commerciale: a destra di Y si ha un disavanzo ed a sinistra un avanzo.

Equilibrio iff (= se e solo se) Z = Y

Notiamo da questi grafici che, se l'economia è in equilibrio, i conti con l'estero tendono ad essere positivi.

  Z = dom   E0 DD

ZZ

AA







Y1 Ye Y0 Y

NX=X-Q

avanzo



0 Y Y

disavanzo

Il dilemma della politica economica


Y0 = piena occupazione

Y1 = equilibrio della bilancia commerciale

Ye = situazione di partenza

In questo caso è impossibile fare una politica che metta in equilibrio sia l'occupazione sia la bilancia commerciale:

con una politica espansiva si ha l'equilibrio di occupazione

ma peggiora i conti con l'estero;

con una politica restrittiva si ha l'equilibrio della bilancia commerciale, ma peggiora l'occupazione.

La condizione in cui l'occupazione ed i conti con l'estero sono entrambi in equilibrio è un caso raro e particolare, in cui la bisettrice, la DD e la ZZ si incrociano nello stesso punto.

  Z = dom bisettrice

ZZ'  


ZZ





Y

Y1 Ye Y0

NX







Y

Y1


Il moltiplicatore dell'economia aperta

(Dati   i = r costante = esogeno) NB: Q = q1Y

X = x1Y*

Z = Y

C + I + G - Q + X = Y

[c0 + c1 (Y - T)] + (d0 + d1Y - d2r) + G - q1Y + x1Y* = Y

raccolgo i termini in Y

Y = (c1 + d1 - q1)Y + (c0 - c1T + d0 - d2r + G +x1Y*)



1 1

Y = ----- ----- ------------- ----- ----- -----------

1 - (c1 + d1 - q1) (1 - c1 - d1 +q1) parte dell'incremento di produzione va all'estero!


= il moltiplicatore dell'economia aperta è più piccolo perché q1 è > 0 :    ά < α

Quindi un aumento della spesa pubblica genera un aumento di reddito inferiore rispetto a quello dell'economia chiusa.


Spostamento della curva o lungo la curva NX

ΔY = άΔẬ = G

NX ≡ X - Q     => ΔNX = ΔX - ΔQ = - q1ΔY = - q1άΔG

1. Come varia NX se aumenta G?

Z = dom   DD

ZZ






Surplus della bilancia commerciale (NX)

Y0 Y1 Y

NX=X-Q




0 Y Y



(le distanze indicate coincidono)

Si tratta di uno spostamento lungo la curva NX!

2. Come varia NX se aumenta Y* oppure se aumenta X?

Se l'economia americana cresce, è positivo anche per l'Europa che esporterà di più

Y* ↑    => X↑

Reddito straniero aumenta

=>

Esportazioni europee aumentano

 
Z = dom   DD (economia chiusa)

ZZ' (aumento delle esportazioni : ↑X)

ZZ (economia aperta)







L'incrocio tra DD e ZZ rappresenta l'equilibrio di NX

L'incrocio tra la bisettrice e la ZZ rappresenta un avanzo/disavanzo.

 
Y0 Y1 Y2 YUnione Europea

NX=X-Q   = surplus


ΔX


0 Y YUE



Si tratta di uno spostamento della curva NX!

3. Cosa succede negli USA in seguito a questa variazione di NX nell'UE?

Z = dom   DD' DD

La crescita degli USA (si parla di "locomotiva americana") traina la crescita della UE.

Se l'espansione fiscale fosse stata attuata anche nella UE, ciò avrebbe compensato il deficit USA.

Nota: stiamo considerando un'economia a prezzi fissi, priva di inflazione, per cui una politica di tipo espansivo ha soltanto pregi!

 
ZZ'

ZZ







Y0 Y1 YUSA

NX=X-Q   = deficit




0 YUSA



Condizione di Marshall - Lerner (dimostrazione empirica)

↑ => deprezzamento reale del cambio => competitività ↑ => aumento delle esportazioni nette

Il deprezzamento induce una variazione della domanda, sia estera sia interna, a favore dei beni nazionali. Questo genera a sua volta un aumento della produzione interna ed un miglioramento della bilancia commerciale e genera un effetto "J":

NX = X - Q NX

↑ =>    1. X ↑ => NX ↑

2. Q ↓ => NX ↑ NX ↑

3. effetto prezzo => NX ↓ tempo

Risparmio, investimento e disavanzo commerciale

Z = C + I + G - Q + X => NX = S + (T - G) - I =>è una relazione tra NX, il risparmio (2 forme) e I.

L'equazione ci suggerisce alcune importanti considerazioni:

  • Un aumento dell'investimento si riflette in un aumento del risparmio privato, pubblico, o in un disavanzo commerciale
  • Un aumento del disavanzo di bilancio si riflette in un aumento del risparmio privato, in una riduzione dell'investimento o in un disavanzo commerciale
  • Un paese con un alto tasso di risparmio, pubblico e privato, deve avere o un elevato tasso di investimento o un significativo avanzo commerciale

Riassumendo: AVANZO: alto risparmio non compensato da I; DISAVANZO: alto I non compensato dal risparmio.





Privacy




Articolo informazione


Hits: 2972
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2024