Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

I PARAMETRI DI MAASTRICHT - LA MONETA

economia




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

I PARAMETRI DI MAASTRICHT


Il processo di integrazione avviato con il trattato di Maastricht ha avuto come prima tappa l'individuazione di quegli Stati che erano in grado di dar subito vita all'Unione economica e monetaria. 727c26h Quindi sono stati fissati dei criteri di sufficienza.


Il primo riguarda il tasso d'inflazione che misura la perita annua di una moneta. Maastricht stabiliva che il tasso d'inflazione non doveva superare di oltre 1,5 punti quello dei Paesi con a inflazione più bassa. (nel 1981 l'Italia aveva un tasso d'inflazione maggiore del 20% che però è riuscita a diminuire nel 1998 arrivando al 2,8°%)


Il secondo criterio si basa sul debito pubblico; questo non dovrà superare il 60% del PIL del Paese in questione. (nel 96 l'Italia aveva un debito pubblico pari al 124% del PNL; attraverso un taglio alle spese dello stato e una tassazione aggiuntiva a carico dei cittadini è riuscita a raggiungere la sufficienza)


LA MONETA (1 euro=1936,27 lire / 1000 lire=0,52 Euro)


Le monete sono da 1, 2, 5, 10, 20, 50 centesimi di Euro e da 1 e 2 Euro; una faccia è comune per tutti gli stati U.E. l'altra è nazionale.

Le banconote sono da 5, 10, 20, 50, 100, 200 e 500 Euro. Sulla faccia anteriore è riportata la sigla della B.C.E.  nelle 12 lingue parlate nell'Unione e un motivo architettonico. Sull'altra faccia invece è riprodotta la carta dell'Europa e un ponte.



La regola ufficiale di arrotondamento è la seguente: il prezzo nella moneta di origine diviso per il suo valore in Euro, arrotondato a 2 cifre dopo la virgola.


LE TAPPE DELL'EURO


L'Euro non è ancora  moneta circolante ma per adesso è solo una moneta contabile con la quale, dall'1/01/99, vengono fatti tutti i conteggi delle banche, dei mercati e delle borse.

A partire dall'1/01/2002 l'Euro diventerà moneta circolante e verranno utilizzati contemporaneamente sia gli attuali biglietti di banca sia le prime monete in Euro. Sei mesi dopo le monete nazionali saranno definitivamente ritirate.


L'effetto più immediato che avrà l'Euro sulla vita quotidiana sarà una maggiore stabilità dei prezzi.

Inoltre i turisti, viaggiando da un paese all'altro, risparmieranno tutte le operazioni di cambio e potranno facilmente confrontare i prezzi in Euro.


DAL CONIO IN ORO ALL'EURO


Per coniare le monete era necessario preparare una lega composta da rame, argento e oro. Con questa lega veniva preparato un certo numero di dischetti metallici dal peso prestabilito. Successivamente ogni dischetto veniva arroventato, posto fra due conii e marchiato. Con questa tecnica sono state coniate quasi tutte le monete fino al '700.

In questo periodo la Banca d'Inghilterra cominciò ad emettere anche sterline di carta che potevano sempre essere convertite in oro. Questo sistema era chiamato Gold Standard e garantiva il valore della sterlina cartacea.



Con le guerre Mondiali tutte le monete Europee hanno perso di valore; a quel punto le banche europee hanno adottato come moneta di riserva il dollaro.

Con lo sviluppo dell'economia la quantità di dollari cartacei stampati agli USA è diventata immensa a confronto della disponibilità d'oro. Così nel 1971 gli USA hanno deciso che il dollaro non sarebbe più convertibile, diventando così una moneta esclusivamente fiduciaria.


ED ECCOCI GIUNTI ALL'EURO.


Per garantire che il suo valore sia stabile nel tempo, l'U.E. dovrà infondere fiducia rafforzando la capacità produttiva dei suoi membri e consolidando il mercato unico che ha dato ai cittadini europei uno dei redditi più alti del pianeta.


LA BANCA CENTRALE D'EUROPA(le decisione vengono prese a maggioranza semplice, con un voto a testa)


Ha il potere di formulare la politica monetaria dell'unione e di gestire il cambio dell'Euro rispetto alla valuta.

La B.C.E. è quindi un'istituzione  tipicamente federale perché ha due forme di governo:


- uno centrale formato da un consiglio esecutivo e da un Presidente nominato all'umanità dai paesi membri;

- l'altro formato dal sistema europeo delle 11 banche centrali nazionali.






Privacy




Articolo informazione


Hits: 1512
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021