Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

L.S.S "G.Galilei" 2°D - Ricerca su Renzo Tramaglino

letteratura italiana




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

L.S.S "G.Galilei" 2°D

Ricerca su Renzo Tramaglino



Tra i personaggi più interessanti di un romanzo che spicca nel grande panorama della Letteratura italiana emerge Renzo Tramaglino, uno dei protagonisti dei Promessi Sposi.

Ci prepariamo ad analizzarne ed enunciarne le seguenti peculiarità.


Sentimenti ed emozioni di Renzo

La prima caratteristica che salta agli occhi del lettore è l'impulsività.  

Questa caratteristica ha il "dono" di procurare innumerevoli guai e dispiaceri allo sventurato protagonista: l' accusa di incitamento alla sedizione nei capitoli XIV e l'ira di fra Cristoforo nel capitolo XXXV .

Osserviamo la prima: inebriato dalla ribellione, non valutando possibili conseguenze, si dedica all'attività di "predicatore". Questa professione improvvisata attira l'attenzione di  un informatore della polizia che si spaccia spadaio per recuperare informazioni su Renzo.

Renzo, vedendo nell'uomo un amico, decide di bere con lui e finisce per ubriacarsi.

Approfittando dell'ingenuità del giovane, il falso spadaio riesce ad ottenere importanti informazioni.



Renzo viene catturato, ma fortunatamente riesce a fuggire .

Nel capitolo XXXV Renzo, pensando a don Rodrigo, minaccia di vendicarsi.Fra Cristoforo si infuria e risponde duramente alle parole di Renzo. Renzo si "spaventa" osservando questa reazione.

Il suo carattere ardente lo costringe a manifestare molto apertamente il proprio amore per Lucia.

Lucia manifesta con molto pudore il suo amore, un sentimento tenero e delicato.Al contrario l'amore di Renzo si dimostra più semplice ed immediato così come pare esser consono al tipo di personaggio.

L'impazienza di rivedere l'amata  si esprime tramite gesti nervosi e repentini.

Tuttavia, Renzo è un soggetto assai più complesso e ricco di sfumature di quanto non sembri ad una prima impressione: ciò si evince dalle emozioni che lo invadono quando entra in rapporto a luoghi o aspetti della natura.


RENZO E LA GIUSTIZIA

Renzo dubita che la giustizia possa compiersi nel mondo terreno ad opera degli uomini: effettivamente, l'unico che si erge a difensore dei poveri e degli oppressi è fra Cristoforo, che tuttavia gli indica nel capitolo VII che la giustizia di Dio vive nelle cose di questo mondo, non è solo ultraterrena ma è anche presente, nei disegni del Signore, nel mondo terreno.Fra Cristoforo infatti si rivolge a Renzo con queste parole:".non vorrai tu concedere a Dio un giorno, due giorni, il tempo che vorrà prendere, per fare trionfare la giustizia?Il tempo è suo."

I personaggi che dovrebbero amministarare direttamente la giustizia terrena si rivelano agli occhi di Renzo corrotti come Azzecca-garbugli e il podestà (entrambi amici di don Rodrigo) o assetati di potere come Ferrer: i primi due appoggiano l'operato di don Rodrigo e dei suoi bravi, Azzecca-garbugli cavillando per proteggerli dalla giustizia, il podestà "chiudendo un occhio" davanti alle loro malefatte; l'operato di Ferrer risulta più complesso e sottile, tanto che Renzo, persona semplice e popolana, vede in lui un benefattore mentre in realtà è un abile demagogo.

Renzo cerca di sfuggire alla "giustizia" combattendola con le sue stesse armi dell' inganno: Antonio Rivolta prende il posto di Lorenzo Tramaglino.



E' curiosa la scelta del cognome che rievoca implicitamente il desiderio del ragazzo di ribellione, forte in lui quanto potrebbe esserlo in un moderno "no-global".


STATICITA' E DINAMICITA'

Renzo trae molti insegnamenti dalle vicende accadutegli.

Non sono solo gli eventi che lo aiutano a maturare psicologicamente: anche le prediche di fra Cristoforo, la fede di Lucia e il buon senso del cugino Bortolo hanno questa funzione.

L'essersi trovato più volte in difficoltà a causa della sua irruenza lo spingono a mitigare il suo spirito ardente.

In Renzo nasce non la sfiducia verso la gente (che pure spesso lo ha tradito) bensì l'istinto a curare con maggior accortezza i rapporti inter-personali e a studiare con attenzione le persone a cui si rivolge.

Il giovane inoltre viene condotto ad affidarsi con maggior fede alla Provvidenza: le disavventure sono da accettare come prove imposte dai disegni divini.

Sempre immutati, sin dai primi capitoli, i sentimenti di amore verso Lucia, di rispetto nei confronti di Agnese e la sua laboriosità, che viene appagata dall'acquisto del filatoio con Bortolo.

Inoltre, Renzo non impara ad evolvere il proprio pensiero al fine di trarre insegnamenti più profondi e generalizzati che vadano oltre il singolo evento, perciò necessita dell'intervento di coloro che gli vogliono bene per essere guidato.

Il protagonista, grazie alle sue esperienze, comprende quanto la cultura possa divenire un'arma potente, sia per aggredire, sia per difendersi dallo strapotere altrui: conscio di ciò, farà in modo che i suoi figli ricevano un'adeguata istruzione.












Privacy




Articolo informazione


Hits: 2023
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021