Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Economia Politica

politica




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

Economia Politica

problemi economici sono sempre esistiti, ma una disciplina scientifica si e' sviluppata tardi a causa di : 1) rivoluzione culturale (rivoluzione scientifica , illuminismo ecc.) 2) rivoluzione industriale

1) Rivoluzione scientifica ... si afferma il metodo logico (si crede solo a quello che si pu˛' dimostrare) o per via empirica (ci˛' che si pu˛' dimostrare )

2) Rivoluzione industriale (in Inghilterra ) divisione funzionale del lavoro nella fabbrica .. la specializzazione avviene all'interno dei singoli cicli x produrre (ad es. uno spillo ...Smith ) e' possibile dividere il lavoro in molte mansioni con il risultato di aumentare la produttivitÓ' del lavoro => diminuzione dei costi ....si ha il fenomeno dell'urbanizzazione ...si rompe l'ancient regime .... il mercante si trasforma in capitalista imprenditore

il mercante capisce che il profitto dipende dal flusso continuo garantito dagli artigiani....nasce il PUTTING OUT SYSTEM (lavorare solo per il mercante che gli fornisce la materia prima ) tuttavia nasce una forte concorrenza tra mercanti che hanno avuto la stessa idea ..il mercante perde i profitti si modifica il processo di produzione artigianale eliminando i tempi morti : DIVISIONE VERTICALE




si ha il seguente schema : 1) mercante (e prod orizzontale) 2) putting out system 3) sistema di produzione industriale (produzione verticale) ..........=>=>=>=>=>=> nasce l'esigenza di una nuova scienza : nasce l'ECONOMISTA

POSTI DI FRONTE I PROBLEMI ECONOMICI , GLI ECONOMISTI NON SONO D'ACCORDO :

SCUOLA MERCANTILISTICA

SCUOLA FISIOCRATICA

SCUOLA CLASSICA

SCUOLA MARXIANA

SCUOLA NEOCLASSICA

SCUOLA KEYNESSIANA

SCUOLA MONETARISTA


SCUOLA MERCANTILISTICA 700/800 hanno 3 tesi fondamentali :1)l'origine della ricchezza e' nello scambio 2) i metalli preziosi sono la misura della ricchezza 3) si ha bisogno dell'intervento del governo per proteggere l'attivitÓ dello scambio

2) SCUOLA FISIOCRATICA 3 tesi : 1) la produzione e' la sorgente della ricchezza 2) il benessere di una nazione sta nella capacita' di produrre il PRODOTTO NETTO (valore aggiunto) 3) tesi del laisez faire (lasciar fare Colbert )

TEORIA ECONOMICA CLASSICA diversa la realtÓ' per la rivoluzione industriale ...protagonisti SMITH RICARDO MALRHUS MILL SMITH: 1) la ricchezza e' la produzione industriale 2) nella fabbrica si produce la ricchezza 3)la divisione del lavoro => aumento della produttiva' => decremento dei costi di vendita =>aumento del mercato =>aumento della divisione del lavoro =>divisione del lavoro .... ......... teorema fondamentale :la divisione del lavoro dipende dall'estensione del denaro ... TEOREMA DELLA "INVISIBLE HAND" c'e' come una mano invisibile che trasforma il self interest in bene comune (prima Hobbes con il leviatano diceva che il governo deve intervenire con la forza ) e questa mano invisibile e' il MECCANISMO DI MERCATO ..Smith e, considerato il padre dell' economia tuttavia bisogna rispettare le regole : il codice di moralitÓ' mercantile (fare entrare tutti nel mercato e dare potere di acquisto a tutti )

CONTRIBUTI FONDAMENTALI DI :

MALTHUS scrive i saggi sul principio della popolazione e afferma ch ementre ogni 25 anni la popolazione raddoppia , gli alimenti crescono con progressione aritmetica......inoltre contrasta l'analisi di Ricardo dell'accumulazione del capitale e della distribuzione del reddito ....si arrivera ad un punto di saturazione ...non si potra' piu' vendere per l'eccesso di offerta e la mancanza di domanda ...il rimedio e' quello di abbassare i profitti e aumentare i redditi dei proprietari terrieri



RICARDO il salario tendera' a stabilizzarsi entro il salario di sussistenza nel lungo periodo


4) SCUOLA MARXIANA il capitalismo ha un tallone di Achille fondato sullo sfruttamento ...si avrÓ' il socialismo il meccanismo di mercato tenderÓ' ad autodistruggersi : ad erodere la proprie basi afferma che il salario tendera' a stabilizzarsi verso la sussistenza a causa dell'aumentare della popolazione e quindi della domanda del

5) SCUOLA NEOCLASSICA : caratterizzata dalla II Rivoluzione Industriale contribuenti fondamentali : MARSHALL EDGEWORTH PIGAR ecc. ..Marx produrrÓ' effetti concreti ...Rivoluzione di ottobre ....il pensiero neoclassico cercherÓ di colmare le lacune del pensiero di Marx : Rivoluzione Marginalista (attaccano le basi : la teoria valore lavoro) 3 TESI : 1)il problema economico e' problema di scambio 2) la logica economica e' la logica di scambio (l'operaio chiede lavoro , l'imprenditore glielo vende) fondato sulla domanda e offerta ...elemento fondamentale dello scambio e' la scelta 3) individualismo metodologico Shumpeter :x comprendere i fatti sociali bisogna partire dal singolo individuo

6) SCUOLA KEYNESSIANA (1936) e' teoria antineoclassica ...grande crisi :black thusday l'errore del neoclassicismo sta nel primo punto : nel mercato no c'e' simmetria tra consumatore e imprenditore (se c'e' un vuoto di domanda le imprese non investiranno) => intervento dello stato con le opere pubbliche x assorbire i disoccupati oppure si abbassa il tasso di interessassi capovolge la dottrina del laisez faire

7) SCUOLA MONETARISTA Milton Friedman .....la politica di Keyness pu˛' funzionare solo stto tali condizioni 1)disoccupazione involontaria 2)carenza di domanda effettiva 3) capacita' riproduttiva inutilizzata 4) lo stato dopo aver agito si deve ritirare ...........con Friedman le condizioni non vengono rispettate :lo stato no smette di fare opere pubbliche inizia ..il debito pubblico e si innesca una spirale inflazionistica ......Proposta di Friedman:tornare al laisez faire ...unica funzione economica dello stato e' controllare la circolazione di moneta x impedire l'aumento del prezzo

ricchezza) D)quale meccanismo considerare

l'economista studia le decisioni partendo dallle ipotesi degli agenti razionali ....cioe' assume che il consumatore sia razionale

CARATTERISTICHE ECONOMICHE PRINCIPALI DELLO SCAMBIO

1)deve essere VOLONTARIO

2) le parti che scambiano devono avere la TITOLARIETA' DEL DIRITTO (essere proprietari)

3) ci deve essere SIMMETRIA NELL'INFORMAZIONE

4) LEGALITA'

le scelte sono vincolate e il costo delle scelte scartate e' il COSTO OPPORTUNITA' ..



cause dell'andamento discontinuo e del pluralismo teorico : 1) non c'era il laboratorio 2) l'oggetto dell'economista muta conn l'andare del tempo ..cambiano le epoche storiche 3) in economia giocano un ruolo fondamentale i giudizi di valore


l'economia e' la scienza della scelta ...le scelte sono importanti xche' mancano le risorse ....i gruppi di problemi decisionali sono 4 : A) che cosa si produce e in quale quantita' ...B) come si produce C) x chi si produce (distribuzione della ricchezza)







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1815
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020