Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.


 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

ETA' GIOLITTIANA - Partito socialista

politica



ETA' GIOLITTIANA


Partito socialista


v Anarchici (A. Costa) tentano di organizzare insurrezioni, ma senza esito

v 1881 Costa organizza partito dei socialisti rivoluzionari

v 1882 Partito operaio italiano (nato per non far + c 151c21b onvergere voti operai verso radicali e repubblicani)

v 1886 Partito operaio messo fuorilegge



v Camere del lavoro: punti di aggregazione cittadini dei lavoratori, che ne assumevano coordinamento

v 1895 Partito socialista italiano, programma:

Emancipazione dei lavoratori

Socializzazione dei mezzi di lavoro

Gestione sociale della produzione

Impegno per conquista poteri pubblici

v Esponenti > e iniziatori: uomini positivisti, come Turati

v Turati voleva un partito capace di:

Accogliere le molte esperienze del socialismo Italiano

Tener conto delle specifiche realtà del socialismo italiano, anche a costo di qualche cedimento ideologico

v 1900 Partito socialista si orienta verso politica di riforme:

Suffragio universale X ambo i sessi

Legge elettorale proporzionale

Riconoscimento sindacati

Neutralità dello Stato nei conflitti tra lavoratori e datori

No politica coloniale

Decentramento amministrativo >

Tutela lavoro minorile e femminile

Istruzione laica gratis e d'obbligo fino IV el.

Sviluppo igiene pubblica

Valorizzazione terre incolte

Riduzione spese improduttive

Abolizione dazio doganale sul grano


Politica interna

v 1903-1914 Giolitti è presidente del consiglio:

Assecondata crescita industriale

Stimolata amministrazione pubblica

Costruttivo dialogo coi lavoratori

Neutralità del governo nei conflitti tra capitalisti e lavoratori, solo sorveglianza

Intervento solo in scioperi dalle finalità politiche o del personale statale

Collaborazione esplicita con forze riformiste (Turati, come Giolitti positivista, invitato a far parte del governo, ma rifiuta, anche se collabora in altri modi)

Penalizzava tuttavia il mezzogiorno, dove erano carenti forze di progresso

v 1904 vanno in maggioranza rivoluzionari all'interno di partito socialista

v Nuove elezioni: rafforzamento liberali vincono

v Riformisti tornano leader del Partito socialista

v Riforme giolittiane:

Regolamentato lavoro minorile

Emanati provvedimenti per casse d'invalidità e di vecchiaia

Obbligo riposo settimanale

Diritto al congedo X puerperio a donne incinte

Autorizzate cooperative operaie ed agricole a concorrere ad appalti X lavori pubblici

v Crebbero dipendenti statali e vennero meglio pagati

v Aperte nuove scuole

v Legge per la tutela del patrimonio artistico


Sviluppo economico

v Industria stimolata da tendenza al rialzo dei prezzi e dal protezionismo

v Risanamento finanza pubbblica

v Lira quotata di più del suo valore in oro

v 1906 convertiti titoli debito pubblico da 5% a 3,5%

v Settori in crescita:

Industria chimica

Industria elettrica (centrali idroelettriche)

Industria siderurgica

Industrie meccaniche (FIAT)

Ripresa dell'agricoltura dovuta a trasformazioni produttive

v Tutto ciò non nel mezzogiorno, da dove emigravano


Politica estera

v Punto fermo: la Triplice Alleanza, anche se non fedeltà assoluta, anche Xchè quando Austria annette Bosnia-Erzegovina, non ne dà all'Italia come pattuito

v 1902: intesa con la Francia: Francia si poteva espandere in Marocco, Italia in Libia

v Ma riavvicinamento con Austria (se fosse nato stato Jugoslavo casino per l'Italia)

v Guerra in Libia (favorevoli liberali e nazionalisti, contrari socialisti)

v Trattato di Losanna (Italia in Libia)


Opposizioni

v Liberali gli rimproveravano di indebolire autorità stato, di cercare troppi compromessi

v Radicali e repubblicani criticavano corruzione e dittatura di Giolitti

v Liberisti gli rimproveravano protezionismo, che penalizzava consumatori

v Sinistra rivoluzionaria voleva rilanciare lotta di classe

v Cultura italiana fu antigiolittiana ed antipositivista

v Nazionalisti volevano guerra come "sola igiene del mondo"


IV ministero Giolitti

v Riforme:

Suffragio universale maschile (anche analfabeti compiuto 30 anni)

Monopolio statale sulle assicurazioni (X finanziare cassa X vecchiaia e invalidità lavoratori)

v Dopo la guerra di Libia cresce nazionalismo e calano riformisti di sinistra (tornano rivoluzionari)
1913 elezioni >anza liberale, ma problematica perché frazionata
1914 dimissioni di Giolitti

v Crisi di Sarajevo guerra






























Privacy




Articolo informazione


Hits: 2531
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2024