Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Set di istruzioni del PICmicro 16F84

tecnica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

Set di istruzioni del PICmicro 16F84

Sintassi Descrizione Microchip Operazione equivalente

ADDLW k Add Literal and W W = W + k

ADDWF f,d Add W and f d  =  W + f (dove d può essere W o f)

ANDLW k AND Literal with W W = W AND k

ANDWF f,d AND W with f d = W AND f (dove d può essere W o f)

BCF f,b Bit Clear f f(b) = 0

BSF f,b Bit Set f f(b) = 1

BTFSC f,b Bit Test f, Skip if Clear f(b) = 0 ? Si, salta una istruzione




BTFSS f,b Bit Test f, skip if Set f(b) = 1 ? Si, salta una istruzione

CALL k Subroutine Call Chiama la subroutine all'indirizzo k

CLRF f Clear f f = 0

CLRW Clear W Register W = 0

CLRWDT Clear Watchdog Timer Watchdog timer = 0

COMF f,d Complement f d = not f (dove d può essere W o f)

DECF f,d Decrement f d = f -1 (dove d può essere W o f)

DECFSZ f,d Decrement f, Skip if 0 d = f -1 (dove d può essere W o f) se d = 0 salta

GOTO k Go to address Salta all'indirizzo k

INCF f,d Increment f d = f +1 (dove d può essere W o f)

INCFSZ f,d Increment f, Skip if 0 d = f +1 (dove d può essere W o f) se d = 0 salta

IORLW k Inclusive OR Literal with W W = W OR k

IORWF f,d Inclusive OR W with f d = f OR W (dove d può essere W o f)

MOVLW k Move literal to W W = k

MOVF f,d Move f d = f (dove d può essere W o f)

MOVWF f Move W to f f = W

NOP No Operation Nessuna operazione

OPTION Load Option Register OPTION = W

RETFIE Return from Interrupt Ritorna da un interrupt handler

RETLW k Return Literal to W Ritorna da una subroutine con W = k

RETURN Return from Subroutine Ritorna da una subroutine

RLF f,d Rotale Left f through Carry d = f << 1 (dove d può essere W o f)

RRF f,d Rotale Right f through Carry d = f >> 1 (dove d può essere W o f)

SLEEP Go into Standby Mode Mette in standby il PIC-

SUBLW k Subtract W from Literal W = k - W

SUBWF f,d Subtract W from f d = f - W (dove d può essere W o f)

SWAPF f Swap f f = Swap dei bit 0123 con 4567 di f

TRIS f Load TRIS Register TRIS di f = W

XORLW k Exclusive OR Literal with W W = W XOR k

XORWF f,d Exclusive OR W with f d = f  XOR W (dove d può essere W o f)


ADDLW a costante k a W

Sintassi:

addlw   k

Operazione equivalente:

W = W + k

Descrizione:

Somma la costante k al valore memorizzato nell'accumulatore W e mette il risultato nell'accumulatore.

Esempio:

       org     00H

start

movlw

       addlw   12


Dopo aver eseguito questo programma l'accumulatore W varrà 22.

Note:

Questa istruzione influenza i bit Z, DC e C del registro STATUS.

l Z vale 1 se il risultato dell'operazione vale 0.

l DC vale 1 se il risultato dell'operazione è un numero superiore a 15.

l C vale 1 se il risultato è positivo ovvero se il bit 7 del registro contenente il risultato vale 0 e 1

se il risultato è negativo ovvero 747g69h se il bit 7 del registro contenente il risultato vale 1.


ADDWF W con il valore contenuto nel registro F

Sintassi:

addwf    f,d

Operazione equivalente:

d =  W + f (dove d può essere W o f)

Descrizione:

Questa istruzione somma il valore contenuto nell'accumulatore W con il valore contenuto nel registro indirizzato dal parametro f. Il parametro d è un flag che indica su quale registro deve essere memorizzato il risultato.

Per d = W il risultato viene memorizzato nel registro W Per d = F il risultato viene memorizzato nel registro f

Esempio:

Vediamo un esempio di somma tra due registri:

add1    equ     0CH

add2    equ     0DH

org     00H


movlw ;Primo addendo = 10

movwf   add1

movlw ;Secondo addendo = 15

movwf   add2

movf    add1,W ;W = add1

       addwf   add2,W ;W = W + add2

Note:

Questa istruzione influenza i bit Z, DC e C del registro STATUS.

l Z vale 1 se il risultato dell'operazione vale 0.

l DC vale 1 se il risultato dell'operazione è un numero superiore a 15.

l C vale 1 se il risultato è positivo ovvero se il bit 7 del registro contenente il risultato vale 0 e 1

se il risultato è negativo ovvero se il bit 7 del registro contenente il risultato vale 1.


ANDLW a W ed una costante k

Sintassi:

andlw   k

Operazione equivalente:

W = W AND k

Descrizione:

Effettua l'AND tra il valore contenuto nell'accumulatore W ed il valore costante k. Il risultato viene memorizzato nell'accumulatore.

Esempio

       org     00H

start

movlw   10101010B

       andlw   11110000B


Dopo aver eseguito questo programma l'accumulatore W varrà 10100000B.

Note:

Questa istruzione influenza il bit Z del registro STATUS.

l Z vale 1 se il risultato dell'operazione vale 0.


ANDWF

Sintassi:

andwf   f,d

Operazione equivalente:

d = W AND f (dove d può essere W o f)

Descrizione:

Questa istruzione effettua l'AND logico tra il valore contenuto nell'accumulatore W ed il valore contenuto nel registro indirizzato dal parametro f. Il parametro d è un flag che indica su quale registro deve essere memorizzato il risultato.

Per d = W il risultato viene memorizzato nel registro W Per d = F il risultato viene memorizzato nel registro f

Esempio:

Spesso l'AND logico viene utilizzato per mascherare il valore di alcuni bit all'interno di un registro. Se ad esempio volessimo estrarre dal numero binario 01010101B i quattro bit meno significativi al fine di ottenere il seguente valore 00000101B, basterà preparare una maschera del tipo 00001111B e farne l'AND con il nostro valore di partenza, vediamo come:.

movlw   01010101B ;Memorizza nel registro                     ; all'indirizzo

movwf   0CH        ;0CH il valore iniziale da mascherare

movlw  00001111B ;Prepara la maschera di bit andwf   0CH,W     ;Effettua l'AND e memorizza il                   ;risultato nell'accumulatore W

Il risultato in W sarà 00000101B come rischiesto.

W = 00001111 AND f = 01010101 = ----- ----- ------

W = 0000010101

La ANDWF influenza il bit Z del registro STATUS che varrà 1 se il risultato dell'operazione è 0.


BCF un bit nel registro F

Sintassi:

bcf    f,b

Operazione equivalente:

f(b) = 0

Descrizione:

Questa istruzione azzera il bit b del registro all'indirizzo f.

Esempio:

parm1   equ     0CH

       org     00H


movlw   11111111B ;Valore iniziale

movwf   parm1

       bcf     parm1,0    ;D0=0

Al termine del programma il registro parm1 varrà 11111110B.

Note:

Questa istruzione non influenza alcun bit di stato


BSF n bit nel registro F

Sintassi:

bsf     f,b

Operazione equivalente:

f(b) = 1

Descrizione:

Questa istruzione mette a uno il bit b del registro all'indirizzo f.

Esempio:

parm1   equ     0CH

       org     00H


movlw   00000000B ;Valore iniziale

movwf   parm1

       bsf     parm1,0    ;D0=1

Al termine del programma il registro parm1 varrà 00000001B.

Note:

Questa istruzione non influenza alcun bit di stato


BTFSC successiva se un bit nel registro F vale 0

Sintassi:

btfsc   f,b

Operazione equivalente:

f(b) = 0 ? Si, salta una istruzione

Descrizione:

Testa il bit b contenuto nel registro all'indirizzo f e salta l'istruzione successiva se questo vale 0.

Esempio:

parm1   equ     0CH

       org     00H


movlw   11111110B ;Valore iniziale

movwf   parm1

loop        btfsc   parm1,0    ;D0 = 0 ? Si, esce

goto    loop       ;No, esegue il loop

Questa programma esegue un loop infinito lo stesso programma non esegue il loop se sostituiamo l'istruzione:

movlw 11111110B   ;Valore iniziale

con l'istruzione:

movlw 11111111B   ;Valore iniziale

Note:

Questa istruzione non influenza alcun bit di stato




BTFSS successiva se un bit nel registro F vale 1

Sintassi:

btfss   f,b

Operazione equivalente:

f(b) = 1 ? Si, salta una istruzione

Descrizione:

Testa il bit b contenuto nel registro all'indirizzo f e salta l'istruzione successiva se questo vale 1.

Esempio:

parm1   equ     0CH

       org     00H


movlw   11111111B ;Valore iniziale

movwf   parm1

loop        btfss   parm1,0    ;D0 = 1 ? Si, esce

goto    loop       ;No, esegue il loop

Questa programma esegue un loop infinito lo stesso programma non esegue il loop se sostituiamo l'istruzione:

movlw   11111111B ;Valore iniziale

con l'istruzione:

movlw   11111110B ;Valore iniziale

Note:

Questa istruzione non influenza alcun bit di stato


CALL

Sintassi:

call    k

Descrizione:

Richiama in esecuzione una subroutine memorizzata all'indirizzo k.Il parametro k può essere specificato utilizzando direttamente il valore numerico dell'indirizzo oppure la relativa label.

Esempio:

org     00H


       call     ledOn


       ;Subroutine di accensione di un led

ledOn        bsf     PORTB,LED1

return

Quando la CPU del PIC incontra una istruzione CALL, memorizza nello STACK il valore del registro PC + 1 in modo da poter riprendere l'esecuzione dall'istruzione successiva alla CALL, quindi scrive nel PC l'indirizzo della subroutine saltando all'esecuzione di quest'ultima.

Il valore originale del PC viene ripristinato all'uscita della subroutine con l'esecuzione dell'istruzione di ritorno RETURN o RETLW.

Nel PIC16F84 sono disponibili 8 livelli di stack, per cui il numero massimo di CALL rientranti, ovvero di istruzioni CALL all'interno di subroutine che a loro volta contengono altre CALL, è limitato ad 8 livelli.

Note:

Questa istruzione non influenza nessun bit di stato.


CLRF

Sintassi:

clrf    f

Operazione equivalente:

f = 0

Descrizione:

Questa istruzione azzera il valore contenuto nel registro indirizzato dal parametro f.

Esempio:

Ipotizziamo di voler azzerare il registro TMR0 il cui indirizzo è 01H esadecimale, l'istruzione da eseguire sara:

clrf    01H

Oppure, se si include all'inizio del nostro source il file P16F84.INC, potremo utilizzare il nome simbolico del registro TMR0.

clrf    TMR0

Dopo l'esecuzione di questa istruzione il bit Z del registro STATUS viene messo a 1.


CLRW W

Sintassi:

clrw

Operazione equivalente:

W = 0

Descrizione:

Azzera il valore contenuto nel registro W.

Note:

Dopo l''esecuzione di questa istruzione il bit Z del registro STATUS viene messo a 1.


CLRWDT

Sintassi:

clrwdt

Descrizione:

Questa istruzione deve essere utilizzata quando programmiamo il PIC con l'opzione Watchdog abilitata (fusibile WDTE). In questa modalità il PIC abilita un timer che, una volta trascorso un determinato tempo, effettua il reset del PIC. Per evitare il reset il nostro programma dovrà eseguire ciclicamente l'istruzione CLRWDT per azzerare il timer prima di detto tempo. Se non azzeriamo il timer in tempo, la circuiteria di watchdog (dall'inglese cane da guardia) interpreterà questo come un blocco del programma in esecuzione ed effettuerà il reset per sbloccarlo.

Esempio:

org     00H

loop   

       clrwdt

goto    loop

Note:

Questa istruzione non influenza nessun bit di stato.


COMF del registro F

Sintassi:

comf    f,d

Operazione equivalente:

d = NOT f (dove d può essere W o f)

Descrizione:

Questa istruzione effettua il complemento del valore contenuto nel   registro indirizzato dal parametro f.  Il parametro d determina la destinazione del valore ottenuto.

Per d = W il valore viene memorizzato nel registro W Per d = F il valore viene lasciato nel registro f. 

Esempio:

parm1   equ     0CH

       org     00H


movlw   01010101B      

movwf   parm1

       comf    parm1,F


Al termine dell'esecuzione del programma il valore del registro parm1 sarà 10101010B.

Note:

Questa istruzione influenza il bit Z del registro STATUS.

l Z vale 1 se il risultato dell'operazione vale 0.


DECF del registro F

Sintassi:

decf    f,d

Operazione equivalente:

d = f -1 (dove d può essere W o f)

Descrizione:

Questa istruzione decrementa il contenuto del registro indirizzato dal parametro f. Il parametro d è un flag che indica su quale registro deve essere memorizzato il risultato.

Per d = W il risultato viene memorizzato nel registro W Per d = F il risultato viene memorizzato nel registro f

Esempio:

Con il seguente programma scriviamo il valore 23H nel registro all'indirizzo 0CH e quindi lo decrementiamo di uno. Al termine dell'esecuzione il registro alla locazione 0CH conterrà il valore 22H.

movlw   23H   ;Scrive in W il valore 23H movwf   0CH   ;Copia nel registro 0CH il valore di W decf    OCH,F ;Decremente il valore contenuto nel ;registro 0CH    

Esempio:

Questa istruzione influenza il bit Z del registro STATUS.

l Z vale 1 se il risultato dell'operazione vale 0.


DECFSZ valore del registro f e salta l'istruzione successiva se il risultato vale zero

Sintassi:

decfsz f,b

Operazione equivalente:

d = f -1 (dove d può essere W o f) se d = 0 salta

Descrizione:

Decrementa il valore del registro all'indirizzo f e se il risultato vale zero salta l'istruzione successiva. Il risultato del decremento può essere memorizzato nello stesso registro f oppure nell'accumulatore W in base al valore del flag d.

Per d = W il risultato viene memorizzato nel registro W Per d = F il risultato viene memorizzato nel registro f

Esempio:

counter equ     0CH

       org     00H


movlw ;counter = 10

movwf   counter

loop        decfsz counter,F ;counter = counter -1

;counter = 0 ? Si esce      

goto    loop       ;No, continua

Questa programma esegue per 10 volte l'istruzione decfsz finchè esce per counter = 0.

Note:

Questa istruzione non influenza alcun bit di stato.


GOTO Vai in esecuzione all'indirizzo k

Sintassi:

goto    k

Descrizione:

Determina un salto del programma in esecuzione all'indirizzo k. Il parametro k può essere specificato utilizzando direttamente il valore numerico dell'indirizzo oppure la relativa label.

Esempio:

org     00H

loop   

       goto    loop

Questro programma esegue un ciclo (loop) infinito.

Note:

Questa istruzione non influenza nessun bit di stato.


INCF del registro all'indirizzo F

Sintassi:

incf    f,d

Operazione equivalente:

d = f +1 (dove d può essere W o f)

Descrizione:

Incrementa il contenuto del registro all'indirizzo f e memorizza il risultato nello stesso registro o nell'accumulatore W in base al valore del flag d:

Per d = W il risultato viene memorizzato nel registro W Per d = F il risultato viene memorizzato nello stesso registro F

Note:

Questa istruzione influenza il bit Z del registro STATUS..

l Z vale 1 se il risultato dell'operazione vale 0.


INCFSZ registro f e salta l'istruzione successiva se il risultato vale zero

Sintassi:

incfsz f,b

Operazione equivalente:

d = f +1 (dove d può essere W o f) se d = 0 salta

Descrizione:

Incrementa il valore del registro all'indirizzo f e se il risultato vale zero salta l'istruzione successiva. Il risultato dell'incremento può essere memorizzato nello stesso registro f oppure nell'accumulatore W in base al valore del flag d.

Per d = W il risultato viene memorizzato nel registro W Per d = F il risultato viene memorizzato nel registro f

Esempio:

counter equ     0CH

       org     00H


movlw ;counter = 250

movwf   counter

loop        incfsz counter,F ;counter = counter + 1

;counter = 0 ? Si esce      

goto    loop       ;No, continua

Questa programma esegue per 256 - 10 = 6 volte l'istruzione incfsz finchè esce per counter = 0. Essendo counter un registro a 8 bit quando viene incrementato dal valore 255 assume nuovamente valore 0 da qui la formula 256 - 10 = 6.

Note:

Questa istruzione non influenza alcun bit di stato.


IORLW l'OR inclusivo tra W ed una costante k

Sintassi:

iorlw   k

Operazione equivalente:

W = W OR k

Descrizione:



Effettua l'OR inclusivo tra il valore contenuto nell'accumulatore W ed il valore costante k.

Esempio:

org     00H

start

movlw   00001111B

       iorlw   11110000B


Dopo aver eseguito questo programma l'accumulatore W varrà 11111111B.

Note:

Questa istruzione influenza il bit Z del registro STATUS.

l Z vale 1 se il risultato dell'operazione vale 0.


IORWF

Sintassi:

iorwf   f,d

Operazione equivalente:

d = f OR W (dove d può essere W o f)

Descrizione:

Questa istruzione effettua l'OR inclusivo tra il valore contenuto nell'accumulatore W ed il valore contenuto nel registro indirizzato dal parametro f. Il parametro d determina dove viene memorizzato il risultato dell'operazione:

Per d = W il risultato viene memorizzato nell'accumulatore W. Per d = F il risultato viene memorizzato nel registro f.

Esempio:

parm1   equ     0CH

       org     00H


movlw   00001111B

movwf   parm1

movlw   11111111B

iorwf   parm1,F

Al termine dell'esecuzione il valore del registro parm1 sarà 11111111B.

Note:

Questa istruzione influenza il bit Z del registro STATUS.

l Z vale 1 se il risultato dell'operazione vale 0.


MOVLW Assegna a W un valore costante

Sintassi:

movlw   k

Operazione equivalente:

W = k

Descrizione:

Assegna all'accumulatore W il valore costante k.

Esempio:

org   00H

start

        movlw   20


Dopo aver eseguito questo programma l'accumulatore W varrà 20.

Note:

Questa istruzione non influenza nessun bit di stato.


MOVFdel registro F

Sintassi:

movf    f,d

Operazione equivalente:

d = f (dove d può essere W o f)

Descrizione:

Questa istruzione copia il contenuto del registro indirizzato dal parametro f o nell'accumulatore W o nello stesso registro F. Il parametro d determina la destinazione.

Per d = W il valore viene memorizzato nel registro W Per d = F il valore viene lasciato nel registro f. In questo caso l'utilità dell'istruzione sta nel fatto che viene alterato il bit Z del flag STATUS in base al valore contenuto nel registro f. 

Esempio:

L'esempio seguente copia il valore contenuto nel registro all'indirizzo 0CH nell'accumulatore W:

movf    0CH,W


MOVWF del registro W nel registro F

Sintassi:

movwf   f

Operazione equivalente:

f = W

Descrizione:

Questa istruzione copia il contenuto del registro W nel registro indirizzato dal parametro f.

Esempio:

Ipotizziamo di voler scrivere il valore 10H ( esadecimale) nel registro TMR0. Le istruzioni da eseguire sono le seguenti.

movlw   10H     ;Scrive nel registro W il valore 10H movwf   01H     ;e lo memorizza nel registro TMR0

Per i registri utilizzati dal PIC per funzioni specifiche, solitamente non viene inserito direttamente l'indirizzo ma il relativo nome simbolico definito nel file P16F84.INC. Il codice diventa quindi il seguente:

movlw   10H     ;Scrive nel registro W il valore 10H movwf   TMR0    ;e lo memorizza nel registro TMR0

Note:

L'esecuzione della MOVWF non influenza nessun bit di stato.


NOP

Sintassi:

nop

Descrizione:

Questa istruzione non esegue nessuna operazione ma è utile per inserire ritardi pari ad un ciclo macchina .

Esempio:

Utilizzando un quarzo da 4MHz potremo ottenere un ritardo pari ad 1µs per ogni istruzione NOP inserita nel nostro source..

nop ;Esegue un ritardo pari ad 1µs

Note:

La NOP non influenza nessun bit di stato.


OPTION W al registro OPTION

Sintassi:

option

Operazione equivalnte:

OPTION = W

Descrizione:

Questa istruzione memorizza nel registro speciale OPTION il valore contenuto nell'accumulatore W.

Esempio

org     00H

start movlw   01000100B      

        option


Note:

Questa istruzione esiste per mantenere la compatibilità con i PIC prodotti finora, la Microchip ne sconsiglia l'uso. In alternativa è consigliabile usare le seguenti istruzioni.

org     00H

start

bsf     STATUS,RP0 ;Attiva il banco registri 1

movlw   01000100B

movwf   OPTION_REG


In pratica si consiglia di scrivere direttamente nel registro OPTION presente nel banco 1 dei registri del PIC utilizzando la MOVWF anziche l'istruzione OPTION che in futuro potrebbe non essere più implementata.

Questa istruzione non influenza nessun bit di stato.


RETFIE

Sintassi:

retfie

Descrizione:

Questa istruzione deve essere inserita al termine di ogni subroutine di gestione degli interrupt per ridare il controllo al programma principale.

Esempio:

org     00H

loop   

goto    loop ;Loop infinito

       org     04H   ;Interrupt vector

intHandler

        retfi         ;Ritorna dall'interrupt

In questo source il programma principale esegue un loop infinito. Se abilitiamo uno degli interrupt del 16F84 non appena esso si verificherà il  controllo verrà dato automaticamente al programma allocato dall'indirizzo 04H (nell'esempio intHandler), l'istruzione RETFI determinerà quindi il ritorno al loop principale.

Note:

Questa istruzione non influenza alcun bit di stato.


RETLW una costante in W

Sintassi:

retlw  k

Descrizione:

Questa istruzione ritorna il controllo da una subroutine al programma principale. A differenza dell'istruzione RETURN essa consente di passare, tramite l'accumulatore W, il valore costante k al programma principale.

Esempio:

rtc     equ     0CH       

       org     00H


call    mySub1

movwf   rtc


mySub1 nop

retlw

Una volta eseguito questo programma memorizza nel registro rtc il valore 10 passato dalla subroutine mySub1.

Note:

Questa istruzione non influenza alcun bit di stato

Vedi anche l'istruzione RETURN.


RETURN

Sintassi:

return

Descrizione:

Questa istruzione deve essere inserita al termine di ogni subroutine per riprendere l'esecuzione del programma principale.

Esempio

org     00H


call    mySub1


mySub1 nop

return

Note:

Nel PIC16F84 possono essere annidate fino ad 8 chiamate a subroutine del tipo:

org     00H


call    mySub1


mySub1 call    mySub2

       return

mySub2 call    mySub3

       return

mySub3        return

Note:

Questa istruzione non influenza alcun bit di stato.


RLF



Sintassi:

rlf     f,b

Operazione equivalente:

d = f << 1 (dove d può essere W o f)

Descrizione:

Ruota i bit contenuti nel registro all'indirizzo f verso sinistra (ovvero dai bit meno significativi verso quelli più significativi) passando per il bit CARRY del registro STATUS come illustrato in figura:

Il contenuto del bit CARRY del registro status viene spostato nel bit D0 mentre il valore in uscita dal bit D7 viene spostato nel CARRY.

Il valore del parametro d determina la destinazione del risultato ottenuto al termine della rotazione:

Per d = W il risultato viene memorizzato nel registro W lasciando il registro f invariato. Per d = F il risultato viene memorizzato nello stesso registro f

Esempio:

parm1   equ     0CH

       org     00H

clrf    C,STATUS    ;Azzera il CARRY


movlw   01010101B   ;Valore iniziale

movwf   parm1

       rlf     parm1,F        

Al termine del programma il registro parm1 varrà 10101010B mentre il CARRY varrà 0.

Note:

Questa istruzione non influenza nessun altro bit di stato oltre al CARRY.


RRF

Sintassi:

rrf     f,b

Operazione equivalente:

d = f >> 1 (dove d può essere W o f)

Descrizione:

Ruota i bit contenuti nel registro all'indirizzo f verso destra (ovvero dai bit più significativi verso quelli meno significativi) passando per il bit CARRY del registro STATUS come illustrato in figura:

Il contenuto del bit CARRY del registro status viene spostato nel bit D7 mentre il valore in uscita dal bit D0 viene spostato nel CARRY.

Il valore del parametro d determina la destinazione del risultato ottenuto al termine della rotazione:

Per d = W il risultato viene memorizzato nel registro W lasciando il registro f invariato. Per d = F il risultato viene memorizzato nello stesso registro f

Esempio:

parm1   equ     0CH

       org     00H

clrf    C,STATUS    ;Azzera il CARRY


movlw   01010101B   ;Valore iniziale

movwf   parm1

       rrf     parm1,F        

Al termine del programma il registro parm1 varrà 00101010B mentre il CARRY varrà 1.

Note:

Questa istruzione non influenza nessun altro bit di stato oltre al CARRY.


SLEEP go into standby mode

Sintassi

sleep

Descrizione:

Questa istruzione blocca l'esecuzione del programma in corso e mette il PIC in stato di standby (sleep dall'inglese to sleep, dormire).

Esempio:

       org    00H

start

        sleep

Note:

Questa istruzione non influenza nessun bit di stato.


SUBLW l valore in W

Sintassi:

sublw  k

Operazione equivalente:

W = k W

Descrizione:

Sottra alla costante k il valore memorizzato nell'accumulatore W.

Esempio:

       org     00H

start

movlw

       sublw   12


Dopo aver eseguito questo programma l'accumulatore W varrà 2.

Note:

Questa istruzione influenza i bit Z, DC e C del registro STATUS.

l Z vale 1 se il risultato dell'operazione vale 0.

l DC vale 1 se il risultato dell'operazione è un numero superiore a 15.

l C vale 1 se il risultato è positivo ovvero se il bit 7 del registro contenente il risultato vale 0 e 1

se il risultato è negativo ovvero 747g69h se il bit 7 del registro contenente il risultato vale 1.


SUBWF in W dal valore contenuto nel registro F

Sintassi:

subwf   f,d

Operazione equivalente:

d = f - W (dove d può essere W o f)

Descrizione:

Questa istruzione sottrae il valore contenuto nel registro W dal valore contenuto nel registro indirizzato dal parametro f. Il parametro d è un flag che indica su quale registro deve essere memorizzato il risultato.

Per d = W il risultato viene memorizzato nel registro W Per d = F il risultato viene memorizzato nel registro f

Esempio:

Analizziamo un esempio estratto dal datasheet della Microchip:

Se inseriamo l'istruzione:

subwf  REG1,F

Dove reg1 è l'indirizzo di un qualsiasi registro specificato con la direttiva:

REG1   RES     1

Per valori iniziali di REG1=3 e W=2, dopo l'esecuzione avremo REG1=1 e C=1 in quanto il risultato è positivo.

Per valori iniziali di REG1=2 e W=2 dopo l'esecuzione avremo REG1=0 e C=1 perché il risultato è sempre positivo.

Per valori iniziali di REG1=1 e W=2, avremo REG1=FFH ovvero -1 quindi C=0 perchè il risultato è negativo.

Note:

Questa istruzione influenza i bit Z, DC e C del registro STATUS.

l Z vale 1 se il risultato dell'operazione vale 0.

l C vale 1 se il risultato è positivo ovvero se il bit 7 del registro contenente il risultato vale 0 e 1


se il risultato è negativo ovvero 747g69h se il bit 7 del registro contenente il risultato vale 1.


SWAPF

Sintassi:

swap    f,d

Operazione equivalente:

f = Swap dei bit 0123 con 4567 di f

Descrizione:

Scambia il valore del quattro bit più significativi (D7-D4) contenuti nel registro all'indirizzo f con i quattro bit meno significativi (D3-D0) dello stesso. Il risultato viene memorizzato nell'accumulatore W o nello stesso registro f in base al valore di d:

Per d = W il risultato viene memorizzato nel registro W Per d = F il risultato viene memorizzato nello stesso registro F

Note:

Questa istruzione non influenza alcun bit di stato


TRISin W al registro TRIS

Sintassi:

tris   f

Operazione equivalente:

TRIS di f = W

Descrizione:

Questa istruzione memorizza in uno dei registri speciale TRIS il valore contenuto nell'accumulatore W. I registri TRIS determinano il funzionamento in ingresso e uscita delle linea di I/O del PIC. Esiste un registro TRIS per ogni porta di I/O denominato TRISA, TRISB, ecc.

Esempio:

org     00H

start

movlw   11111111B      

        tris    PORTA


Note:

Questa istruzione esiste per mantenere la compatibilità con i PIC prodotti finora, la Microchip ne sconsiglia l'uso. In alternativa è consigliabile usare le seguenti istruzioni.

org     00H

start

bsf     STATUS,RP0     ;Attiva il banco registri 1

movlw   11111111B

movwf   TRISA


In pratica si consiglia di scrivere direttamente nei registri TRIS presenti nel banco 1 dei registri del PIC utilizzando la MOVWF anziche l'istruzione TRIS che in futuro potrebbe non essere più implementata.

Note:

Questa istruzione non influenza nessun bit di stato.


XORLW tra W ed una costante k

Sintassi:

xorlw   k

Operazione equivalente:

W = W XOR k

Descrizione:

Effettua l'OR esclusivo tra il valore contenuto nell'accumulatore W ed il valore costante k.

Esempio:

org     00H

start

movlw   00000000B

       xorlw   11110000B


Dopo aver eseguito questo programma l'accumulatore W varrà 11110000B.

Note:

Questa istruzione influenza il bit Z del registro STATUS.

l Z vale 1 se il risultato dell'operazione vale 0.


XORWF

Sintassi:

xorwf   f,d

Operazione equivalente:

d = f XOR W (dove d può essere W o f)

Descrizione:

Questa istruzione effettua l'OR esclusivo (XOR) tra il valore contenuto nell'accumulatore W ed il valore contenuto nel registro indirizzato dal parametro f. Il parametro d è un flag che indica su quale registro deve essere memorizzato il risultato.

Per d = W il risultato viene memorizzato nel registro W Per d = F il risultato viene memorizzato nel registro f

Questa istruzione influenza i bit Z del registro STATUS che varrà 1 se il risultato dell'operazione è 0.

Esempio:

Ipotizziamo di dover effettuare lo XOR tra il registro W ed il registro REG1 da noi definito all'indirizzo 0CH con la direttiva:

REG1   EQU     0CH

possiamo utilizzare l'istruzione IORWF in due forme a seconda di dove vogliamo mettere il risultato, ovvero:

xorwf   COUNTER,F ;COUNTER = COUNTER XOR W

oppure

xorwf   COUNTER,W ;W = COUNTER XOR W

Note:

L'OR esclusivo (XOR) è un'operazione tra due bit in cui il bit risultante vale 0 se i due bit sono uguali.

Spesso lo XOR viene utilizzato nell'assembler del PIC per effettuare la comparazione tra due valori in mancanza di un'istruzione specifica.

Vediamo come:

ipotizziamo di avere un valore nel registro REG1 e di voler verificare se è uguale a 57H. Le istruzioni da eseguire sono le seguenti:

movlw   57H        ;W = Valore da comparare = 57H

                  ;Risultato. W = 57H

xorwf   REG1,W     ;W = W XOR REG1 Effettua lo XOR con                   ;il valore in REG1

btfss   STATUS,Z   ;Salta l'istruzione seguente se il                   ;risultato dello XOR vale 0, ovvero

                  ;se il valore di REG1 e' pari a 57H

goto    diverso    ;Salta se diverso da 57H goto    uguale     ;Salta se uguale da 57H







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2735
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020