Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.


 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Salgari

letteratura italiana



Salgari


Salgari è tra gli scrittori più tradotti e conosciuti al mondo davanti anche a molti Nobel e per diffusione secondo solo a Verne e London,ma avanti a Poe e Kipling.

Da notare la capacità di Salgari di introdurre terminologie straniere a volte nomi tecnici,che per primo osò prporre con grande critica dei puristi della lingua (iceberg,kriss,rajah,ect.).

In più era una visione aperta ed interessata a tutti i popoli della terra con messaggi di uguaglianza e libertà;molti scenari ebbero conflitti reali,con denominazioni di persone e luoghi reali,con una identificazione risorgimentale atta ad accendere gli animi.

E' indiscutibile la sua presa di posizione in anticipo sui tempi in ogni direzione ideali,valori e sentimenti che formano una grande utopia in tutti i suoi testi.


Francia


Settimanale contenente "La trahison du Maure" ovvero "Le pantere di Algeri",scelse Salgari per un rilancio nel 1906,unico italiano pubblicato insieme a pochi altri inglesi.Grande successo di Donath c 727h72h he ne vendette molte uscite a dispense.

Editori Montgredien fu il primo,seguito da Delagrave;in Belgio Tallandier.

Non mancarono erori anche grossolani infedeltà ed arbitrarietà.



Tradurre un italiano era un'arditezza spudoratezza.


Salgari fu anche traduttore di testi francesi di cui però si firmò sempre con pseudonimi e mantenendo quasi le distanze:"Valor di fanciulla"di Calmettes e "Spade al vento" di De Brisay;quest'ultimo si svolge da Parigi aTorino nella versine tradotta da lui.


Spagna e Portogallo


Grande successo poiché non vi erano narratori d'avventura.

Saturnino Calleja ebbe l'esclusiva per un decennio delle sue opere suddividendole in due tomi con titoli invariati.

La bibliografia risulta gonfiata da postumi e falsi che cavalcheranno l'onda di pubblico.Soprattutto in Portogallo vennero divisi ¾ volumi a libro.Esclusiva edizione di Torres di Lisbona per molti anni.

Lettori illustri che si vantarono delle sue letture furono Guevara e Paco IgnacioTaibo II.


Germania


Gustav Weise di Stoccarda famiglia Siwinna ebbe l'esclusiva per molto.

Da ricordare una prefazione di Wihlfahrt ove Salgari è definito "educatore di cuori erudito,patriota,difensore della giustizia,descrittore sensibile"


CZK Ungheria,Olanda,Russia,Finlandia


Vi furono traduzioni nei primi del '900,in russia già nel 1896.In -finlandia la prima è del 1996 in seguito ai molti convegni su Salgari degli anni '90.


UK


Falsa è la voce per cui non fu mai tradotto in UK:





DE AMICIS VS. SALGARI (in Francia)


Arrivarono in Francia alla fine dell'800 nella Francia della Terza Repubblica:politica conservatrice seguita da riforme radicali per una istruzione laica,gratuita ed obbligatoria.Ciò ebbe grande influsso positivo sull'editoria.

Hachette e Hetzel erano i maggiori editori la prima fu ufficiale fornitore di libri scolastici e di svago ("Bibliotheque Rose",con la contessa di Segurdi grande successo) seguendo una via moderata.

Hetzel scelse il cambiamento ed una via creativa non solo commerciale.Ordine e volumi di gran gusto non alla portata di tutti con finalità educative ed artistiche.

Entrambi non avevano in catalogo italiani.Vi erano solo ristampe di cattolici di inizio'800 quali Manzoni,Cantù,Pellico e Don Bosco in ambienti conservatori cattolici legati ancora alla Monarchia

Grande indifferenza francese per l'editoria italiana in linea con il conflitto coloniale per la Tunisia e la Terza Italia grande corrente anti-italiana,con giornali di dx ostili e xenofobia per i molti immigrati.

Scontro politico=nessuno scambio culturale tanto che Verga e Carducci rimangono ignoti.

Solo nel '12 Hachette pubblica Pinocchio tradotto dalla contessa di Gencé.

Delagrave fu il primo interessato alla produzione italiana con Cuore nel 1892 e 14 volumi di Salgari tra il 1901/'10.Scelta fatta seguendo il successo editoriale soprattutto di Treves per De Amicis,già noto per i libri di viaggio pubblicati da Hachette,ed articoli di giornali che valutavano positivamente per le sue opere e per la sincera simpatia per la Francia (socialista,di idee favorevoli alla terzaRepubblica e non triplicista).Tuttavia aspetto 5 anni prima di porporlo,dato il culmine della guerra doganale nel 1887.


I edizione "Cuore",traduzione di Adelaide Piazzi

II edizione "Le grand coeurs" rimaneggiato eliminando il patriottismo e i valori risorgimentali italiani,lasciando però i valori di famiglia e civili;ciò venne spiegato nella prefazione da Delagrave,che rese universali certe parti troppo locali.


Cuore appariva agli antipodi della produzione dell'epoca originale perché parlava semplicemente ai cuori dei fanciulli,senza essere immaginativa come Verne.Sarà ristampato fino agli anni '50.

La sua ideologia era in linea con gli ideali umanitari e patriottici dei repubblicani radicali che governavano allora che vedevano come De Amicis la scuola come luogo fondamentale.,creando scuola,alunno,maestro ed educazione moderna.

Aveva saputo poeticizzare la scuola meglio di molti altri scrittori e colmava un vuoto nella letteratura francese.


Salgari fu simile per la diffusione sulla scia del successo con "Il corsaro nero" per cui fu eletto "cavaliere della corona d'Italia".

A cavallo tra i due secoli la sconfitta di Adua e di Crispi con i sostenitori dell'imperialismo creò un clima più favorevole agli scambi.

Salgari non fu sottoposto a controllo e revisione come De Amicis ma le sue opere essendo prive di una esplicita presa di posizione politica o ideologia:vaglio più letterario e pedagogico,seppur con un sentimento che reputava l'Italia inferiore,senza necessità d'avere un altro scrittore d'avventure oltre quelli francesi.


I edizione,editore minore Montgrédien,collana "Librerie illustrée":1899 "I misteri della giungla nera"  "Les Robinson italiens";prima traduzione e prefazione d'introduzione del nuovo autore di Jean de Casamassimi,chiedendo venia per l'hardiesse per curiosità,per vedere se vi siano antigoni validi alla produzione internazionale di Verne,Boussenard,Aymard


Delagrave fece uscire i 14 volumi riccamente editi tradotti da Jean Fargeau con grande entusiasmo rallentato per un cambio di contratto di Salgari.Tuttavia non arrivò a competere con Hetzel positivista convinto ed i suoi "Voyages extraordinaires",che avevano Verne come autore di punta e la supremazia della scienza francese nella missione civilizzatrice del mondo e di miglioramento dell'umanità,in linea con i radicali della Terza Repubblica di cui la Francia si sentiva investita.

Salgari poteva essere criticato in modo limitato per il suo anticolonialismo rivolgendosi ad altri stati e solo in "Tay-see" contro il colonialismo francese.

Critica maggiore per la mancanza di pedagogia in linea con gli autori per giovani dell'epoca,di cui anche in Italia venne accusato d'avere una influenza negativa,con forte ostacolo d'educatori e genitori.


La critica

*Faeti: autore che non rimuove educa,civilizza,semplicemente scrittura romanzesca avventurosa.

*Lucas profondamente morali,educative,pedagogiche moderne e progressiste,agli antipodi della produzione dell'800.Il fanciullo è trattato alla stregua dell'adulto (lotta bene/male personaggi adulti protagonisti).

*Hazard tenta di stroncare Salgari come nettamente inferiore a Verne,riassumendo in modo caricaturale le sue trame e definendolo un pasticcione al limite del plagio.In più lo definisce privo di valore educativo e morale che sceglie i suoi protagonisti tra banditi ribelli e fuori legge che uccidono per vendetta,turbando i giovani lettori.Per De Amicis ebbe una visione opposta positiva.


Il destinatario implicito ed effetivo era l'adulto soprattutto nelle prime opere;non è però un corpus omogeneo senza evoluzione e mutamento,l'opera di Salgari.

Passò ad una scrittura funzionale alle esigenze pedagogo/didattiche sopprimendo scene più spinte,nell'esempio di opere per Treves e Speirani.

Vi sono analogie con Verne per la pura avventura viaggio ed esplorazione e personaggi in una sano cameratismo.

Le scelte dei libri per le traduzioni francesi non tennero conto del valore educativo(i pirati della malesia e i misteri della giungla nera) e di altre popolare(le due tigri e il corsaro nero),più vicini al debutto da giornalista ed appendicista di Salgari.

I due generi divisi nella mente del pubblico,erano spesso coesistenti nelle sue opere,creando una certa confusione tra i lettori.


I personaggi di Salgari


Il genere più per l'infanzia però,è segno distintivo:personaggi esaltanti,violenza passioni e violenza natura a confronto,epici,immedesimazione e fascino del giovane lettore.La vicenda nasce da una vendetta un conflitto dell'eroe-tipicamente popolare-.Impegno personalee per il clan conflitto bene/male nei Cicli della Malesia e di Sandokan.

Gli eroi hanno ragione seppur usino violenza contro un torto in modo amorale,ma crea tensione ed un alone romantico che vela la violenza.

La reazione contro l'ingiustizia deve seguire anche le vie più vili e a volte ingiuste.

Capaci di generosità e sacrificio ma le passioni violente e l'amore sono il via alla trama: romanzo avventuroso sovrapposto a quello amoroso.

Scene sempre caste e soppressione erotismo ma con attrazione verso giovanissime vergini con unioni non convenzionali.

Suspence tinte forti che imparò fin dalla prima produzione appedicistica,per tenere il pubblico nell'attesa della puntata successiva.

Nessun timore a descrivere luoghie sensazioni terribili morte e tragedia collettiva.Romanzo nero e popolare fuori luogo per la letteratura per ragazzi;violenza linguaggio censurato,particolari omessi ed espressioni neutre o sostituzioni nella traduzione.


Concludendo.


De Amicis era perfettamnete in linea con il governo di Jules Ferry internazionalizzando l'opera e divenendo persino "libro nazionale",educatore ideale d'ogni nazione in fase di formazione per la strutturazione etica e costituzionale.


Salgari si rivolgeva ad un pubblico misto dagli appassionati di riviste di viaggio adulti,agli adolescenti,artigiani,operai,la classe media che diveniva fruitrice di una cultura di massa.Disorientava i critici e gli editori francesi che incanalavano tutte le opere in genere e fasce d'età precise.Delagrave e Tallander erano,di fatto,editori per l'infanzia il primo e di editoria popolare il secondo.Non si poteva avere lo stesso procedimento di Cuore per i libri di Salgari.


Salgari ed Henty.


Necessario il confronto con i contemporanei dell'epoca per spiegare la scarsa visibilità di Salgari in UK per tutto '8/'900!,così come in tutti i paesi anglofoni.Non ebbe mai interesse di pubblico seppur ci fosse un interesse a racconti esotici e d'avventura,di viaggio.

L'isola britannica aveva in sé già la necessità del viaggio in mare immaginario di vita a bordo e di pirati.Alla fine dell'800 l'espansione britannica era all'apice con una gloria imperiale fondata sui viaggi marittimi.

La traduzione in inglese è sempre una seconda scelta perché costa di più,non manca materiale e per un forte senso nazionale(Stevenson-romanzo storico con protagonista un ragazzo-,Swift,Defoe,Byron,imprese del capitano Cook e capitano Marryat,Haggard,Kipling,):fece eccezione Verne,molto diffuso che,semplicememte,arrivò prima;in America Cooper e Melville.


Ragioni del non successo in uk di Salgari:


-ricchezza di una lunga tradizione di genere inglese;

-posizione anticolonialista capita benissimo dagli editori (e non dal fascismo in Italia)


Alfred George Henty

Forte legame con l'imperialismo;scrisse anche lui centinai di romanzi popolarissimi(2/3libri l'anno),storici e contemporanei, su luoghi esotici simili a Salgari ma appartenente ad una generazione precedente,e quando S.ebbe successo,lui già spopolava da vent'anni.Alla morte di Henty erano già pronti altri inglesi quali Stevenson Conrad,Wells,ect,non lasciando spazio a stranieri.

A sono trattati argomenti di conflitti inglesi importanti;iniziò partecipando alla guerra di Crimea,ne vide gli orrori e ne scrisse (=de Amicis),per divenire poi giornalista inviato in molti paesi,di cui documentava guerre che aveva visto con i suoi occhi.

Scritto con insuccesso qualche libro per adulti gli venne commissionato uno per l'infanzia (=Collodi e Salgari).

I protagonisti erano giovani scritti per maschi e con una letterina prefazione prima di ogni libro con tono accondiscente e paternalistico verso le giovani generazioni,per raccontare storie eccezionali,educarli ad una vita di servizio e successo,informarli e divertirli.

Servizio e dovere per la famiglia gli amici,la patria inglese nel mondo.

Critica di aspetti negativi del colonialismo ma pur sempre implicito sostenitore come dovere dei fortunati verso i mneo fortunati,con tutti gli errori che ci possono essere.Fede assoluta e coinvolgimento nei valori inglesi.

Gli inglesi sono per Henty sempre accettati come amici dagli inferiori indigeni buoni delle colonie in qualsiasi paese:solo gli indigeni cattivi si ribellano.

Scelta di territori anche europei e dell'UK mentre Salgari sentirà solo il bisogno dello strano,mistero,esotico:differenza psicologica,estetica,morale.

In Salgari c'è pionerismo rischio,minaccia,meravigliasentirsi stranieri e tutt'altro che padroni.Inoltre si è subito immersi nel luogo senza preavviso.

In Henty la struttura è fiabesca leggenda eroica:partenza da casa(2/3capitoli di normalità),difficoltà superate,e arricchimento del personaggio,non solo morale.

I protagonisti sono sempre inglesi s'intende,con gran senso di sicurezza,dimestichezza,con minore paura e sorpresa di conseguenza.La saggezza e la moralità inglesi li protegge sanno che vinceranno comunque in tutte le circostanze dei giovani protagonisti inglesi,con tono pacato e normalizzante.

Salgari sceglie adulti stranieri,eroi ed eroine:ciò da molta più vita a Salgari nel tempo,dato che la pacatezza di Henty e la vita infantile descritto è ormai inesistente e lontana,rendendolo illeggibile oggi.

Inoltre tutte le donne sono comparse o personaggi secondari in Henty tradizionali ed dipendenti dagli uomini;l'amore è ricompensa finale,priva di sesso.Salgari narra storie d'amore con eroine al pari degli eroi.

La natura è riccamente descritta in Salgari privata quasi in Henty sostutuita da dialoghi e narrazioni d'eventi,con una scrittura precisa e militare che descrive fughe,battaglie,pericoli;le informazioni sono tante,ma documentate direttamente dalle fonti,non rielaborate nella fantasia come per Salgari.

Inoltre Salgari racconta la storia fino ad un certo punto,si lascia trasportare dal diverso quotidiano e non mira a raccontare una mini-europa;le carte geografiche servono a chiarire esattamente cosa fanno i personaggi.

La posizione acritica non fanatica,favorevole al colonialismo didero successo ad Henty,ma lorendono molto datato oggiggiorno:Salgari è fresco,odierno d'idee,perché mantiene le distanze in modo sano,ama ma non vuole possedere i luoghi,per mantenere la magia della fntasia letteraria.


Cenni storici sull'europa di fine secolo a pag.56/57.


Salgari e Karl May.


Salgari non fu antifrancese fanatico,in linea con il riavvicinamento dopo il governo Crispi ed Adua.

La guerra sul mare e la necessità di uno sviluppo arsenale di questo tipo,divenne un'idealità anche a livello scolastico,con i famosi vestiti alla marinara (anche la famiglia di Salgari fu ritratta in questo modo),le preghiere per gli equipaggi diffuse dalla chiesa,retoricamente molto efficaci tra gli entusiasmi bellico-navali.

Salgari creò personaggi al di fuori di campi regolarizzati fedeli a se stessi e all'onore a cui obbediscono (diverso per De Amicis),simile per questo al tedesco Karl May.

May ebbe un'infanzia dura segnata anche da prigione e vagabondaggio con diverse condanne per dei suoi anche divertenti imbrogli.Dopo un'altra dura carcerazione scrive per riviste popolari tra cui "Der gute kamerade",per cui scrive romanzi a puntate.Sarà talmente popolare da essere ricevuto dalla famiglia reale di Baviera nel 1897 (anno in cui S.è insignito cavaliere).Morì anche nellostesso periodo del suicidio salgariano dopo varie amarezze per crisi psichiche autodistruttive,molte amarezze,un divorzio dopo vent'anni di matrimonio,processi.


Motivi che guidano l'ispirazione letteraria:


Fuga dalla meschinità piccolo borghese (Kleinlichkeit) creazione di un altrove separato da quello europeo (Gegenwelt),esaltazione capacità individuali nelle peripezie,esaltazione di un libero mondo fantastico con le sue regole.

La grossa differenza si ha tra l'autobiografismo ipertrofico di May e la non emersione di Salgari;in comune una dilatazione d'animo eccessiva e violemta,con emozioni ancorate nei loro animi adolescenziali che seppero trasmettere a molte generazioni.

Segue pag.62/64 una prefazione autobiografica su S. quasi completamente falsa).


Salgari in Russia.


Cospicua bibliografia (26 romanzi e solo 3 racconti) traduzione massiccia ma scarso studio dell'autore,se non per prefazioni ed introduzioni alle opere.

"Il corsaro nero" ha percorso mezza Urss ma le produzioni d'argomento russo non trovarono successo in Russia,nonostante potesse essere sfruttato nel contesto d'ideologia sovietica:diffidenza autori della capacità di uno straniero di descrivere la Russia in modo attendibile ed avvincente,seppur romanzato,senza la capacità smaliziata di riconoscere la versione stereotipata o meno dei paesi altrui in Salgari.La diffusione dipese dai periodi più o meno accentuati di pressione del regime e di libera iniziativa privata.Esordio nel '23 con un racconto.Nel '28 la richiesta di letteratura di regime spazza via l'autore.

Ci furono però due boom letterari in Russia:


-1910, l'editore Sytin con 8 opere; ci furono poi per due romanzi una timida prefazione e la stroncatura di Ippolit che causò un oblio di circa mezzo secolo.

-Nel '76 la prima trad.del "Corsaro nero",con un avallo nella vita di Gramsci per renderlo meno aristocratico da parte di Smirnov,che non ebbe successo perché non ci furono riedizioni fino al crollo dell'unione sovietica (nel '91,senza i riferimenti a Gramsci).

-1992-'94 la casa editrice Terra pubblica 6+3 volumi con traduzioni inedite..Solo nel 1996 ci fu il primo intervento critico sull'autore,di Verescagin.Costui spiega che non furono pubblicate le opere migliori di Salgari ma le più scadenti opere senili,perché erano semplicemente più nuove (nelle edizioni si Sytin).

Il punto di contatto tra letteratura/cultura russa ed italiana è visto in un certo autore italiano precursore di Salgari in questo campo,Mastro Catrame:vagabondo di terra e mare,semplice mistico lontano dal fascino della civiltà,ricorda i contadini di Tolstoj ed i viaggiatori di Leskov,rispondenza e simpatia universale,innato fatalismo,inclinazione al viaggio e alla peregrinazione.

Forse sarà il modello di Salgari per "Papà Roskoff" lo conosceva anche perché sulla "Nuova Arena"si occupava di politica internazionale (firmandosi Ammiragliador).

Oggi in rete si trovano traduzioni notizie e pettegolezzi sparsi sull'argomento.Interessante lo studio sui lettori dell provincie russe passaggio da lettura (molto diffusa in percentuale) acculturativa a quella di svago,in cui tra autori stranieri Salgari è tra le prime posizioni.

Salgari è noto in Russia come divulgatore storico-etnico-geografico di romanzi fantasia/avventura,letteratura scientifica (storia delle flotte),descrittore sconsigliato perché non valido degli indiani d'Usa.

"Il corsaro nero" molto noto in Russia,lo fa accostare a siti,videocassette ed adattamenti ed opere sui pirati in cui il corsaro salgariano è annoverato tra quelli nobili d'animo e non meschini.

Vi è la testimonianza di un critico e lirico di relativa statura Etkind,che attesta la presenza di S. nella generazione di letterati dallo stalinismo alla seconda guerra mondiale,e quindi la conferma di un successo tra 1920-'30.

(Prefazione russa al corsaro nero pag.87/90)



America latina.


Diffusione ed influenza riconosciuta in molti scrittori per la loro formazione maestro di libertà e spinta ideologica,avventura narativa.

Paco Taibo II si definisce salgariano e il suo antimperialismo ha origine non in Lenin ma nell'autore italiano;Che Guevara lo lesse moltissimo.

Rolo Diez lo ritiene importante ma con meno enfasi,si riconosce nel corsaro nero e nelle vicende in seguito la dittatura argentina.

Temi riconosciuti dalla cultura latino-americana:

antimperialismo,fedeltà ai principi,senso tragico della vittoria e della sconfitta,fraternità inviolabile,causa per i non protetti e privi di mezzi,il costante esporsi al rischio (dittatura in Argentina),amore ed impresa.

L'ignoranza dei militari eliminava le opere esplicitamente di ideologia sovversiva e di un imprinting libertario ma lasciava Salgari che ebbe dunque ruolo di maestro per molti.

Essi riconobbero la parte più complessa di Salgari spesso relegato nella scrittura per ragazzi o nella paraletteratura.

E' questo il mondo in cui ci fu la maggiore diffusione dell'opera salgariana:

-affinità di lingua

-forte emigrazione soprattutto in Argentina;

-vicinanza di valori e lingua lontane dallo spirito anglosassone/teutonico

-tradizione libro di viaggio/avventure

-valore educativo ed ideologico di libertà e resistenza


L'autore venne considerato incapace di scrivere ed eccesivamente produttivo dalla critica del tempo,nonostante il grande successo e popolarità,così come tutti questi suoi allievi posteriori,che però lo giudicano anche letterariamente in parte con difetti,ma sempre minori ai molti pregi:


-scrittura naif ma senza accondiscendenza né snobismo di critica posteriore;

-debolezza descrittiva e superficiale soprattutto nei personaggi secondari,ma capacità di creare figure centrali leggendarie e con una costante tensione drammatica,con numerose peripezie letterarie


Da ricordare che almeno 12 sono i romanzi ambientati in questi luoghi dall'autore oltre i numerosi racconti pseudonimi di Guido Altieri.


Numerosi sono i riferimenti a Salgari d'autori latino-americani che si trovano nei loro libri in interviste,in citazioni di giovanili influenze letterarie:

Neruda Paz,Sepulveda,Allende,Soriano,Coloane(soprattutto il primo della raccolta di racconti "Terra del fuoco",per atmosfere attinenti il codice dell'avventura ma con riferimenti storici,seppur fantasiosi in parte, validi).(pag.96/105 citazioni esatte)


Salgari traduttore


Lo scrittore era ben conscio del suo successo internazionale:si riservò i diritti esteri,fu molto attento a non perdere paghe e anche a sorpassare editori per offerte migliori;tuttavia non bastò a farlo sempre vivere di stenti pur lavorando moltissimo.

La traduzione è trasportazione tecnica largamente usata dall'autore in svariate accezioni:non riesce a non manipolare,aggiungere,modificare il testo nelle sue lacune,e ad inventare da buon narratore,anche,sostituendosi all'autore.

Lo stile è impetuoso anche nelle traduzioni lingua divulgativa.La partecipazione è scarsa rendendo scialba l'opera,perché tradotta celermente persino con neologismi;alle volte è rielaborata e quasi plagiata.

(Lettera di Norberto Bobbio su Salgari a pag.133)


Per Paravia Torino,scrisse:

-1894 "Il continente misterioso"

-1895 "Al polo australe in velocipede"


Insieme alla stesura di queste due opere traduce di Calmettes "Valore di fanciulla" dal titolo originale "pauvre fille":letteratura moralizzante e marinara in linea con i tempi.Il libro è tradotto fedelmente con fretta e qualche trasandatezza,privo della verve dei suoi scritti e con postille e risaltamenti nel suo stile (meno moralismi,conquiste donne e riferimenti leggende sottolineati,avviso dell'intento educativo dell'opera).

Tuttavia vi è una sua dignità ed ispirazione per le future figure femminili dell'autore


La traduzione del cappa e spada alla Dumas "Spada al vento" di De Brisay:si svolge nella Torino frequentata da Casanova con anche la bassa delinquenza,però,e nelle campagne circostanti;l'originale è ambientato a Parigi e gli scontri,fughe,ect avvengono nelle foreste.Interessante la scrupolosità storica per i nomi delle vie e i riadattamenti di luoghi e situazioni.


Contessa di Gencé e le sue traduzioni.


1910 circa Albin Michel,editore generico,s'interessa della produzione per ragazzi con giornali e riviste,due collane con autori stranieri tra cui molti italiani di fine '800 primo '900 di libri di Bemporad (pinocchiate,opere di Salgari).

La contessa scrisse opere di buone maniere e fu anche importante collaboratrice per lo scambio italo-francese delle opere di cui lei fece per poteri accordati da Michel,scelta e traduzione a suo arbitrio.Sarà l'intermediario tra i due editori.

Capacità di tradurre brani ardui ed espressioni vernacolari ma anche errori grossolani per una traduttrice professionista che fanno pensare passasse le opere in mano meno esperte,con conoscenza debole dell'italiano.

Le traduzioni di Salgari sono fedeli ma con molti errori con numerose aggiunte (rafforzative di drammaticità,sentimenti esasperati) e soppressioni (lessicali incoerenti,gruppi di parole intere,ma intatto è il valore educativo/culturale) spesso senza ragioni valide,forse solo per poca scrupolosità,ma comunque curate che rivelano una conoscenza dell'italiano da parte della contessa.

L'insuccesso del '32 delle opere farà cessare la loro traduzione.


Verne compare in Italia nel 1870 circa:Hetzel e Treves furono anticipati da una versione pirata e mutila di Gnocchi di Milano,già con la sigla Giulio Verne,che molti credettero italiano.

La prima edizione ufficiale fu per Treves su un giornale di viaggi e non un romanzo,bensì un'opera storica-geografica che rischiò di allontanare e non avvicinare il nuovo autore all'italia.

Le prime traduzioni di opere anche curate erano zeppe di errori e francesismi.

Muggiani e Guigoni di Milano fecero una raccolta completa di tutto ciò che trovarono di Verne anche rari,ma essendo troppo brevi i testi riempirono i fondi dei volumi di apocrifi e falsi;vi furono molti altri casi,fino ad una curta edizione Hachette per l'Italia.

Tutto ciò faceva parte di un clima che solo con un rigore del primo novecento poté essere scongiurato.




Privacy




Articolo informazione


Hits: 2544
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2024