Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Lo sviluppo del pensiero intelligente

psicologia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

Lo sviluppo del pensiero intelligente


Secondo Piaget, la realtà del bambino è diversa dalla nostra perché il suo pensiero cambia di continuo; uno dei motivi di ciò è che il bambino tenta incessantemente di comprendere la realtà che lo circonda e di adattarsi a essa.

Questo processo d'adattamento avviene grazie all'azione di tre processi: assimilazione, accomodamento e equilibrio

ASSIMILAZIONE Piaget intende "le iniziative prese dall'individuo per cercare di integrare l'ambiente nelle strutture già esistenti nel proprio organismo, per così dire incorporandolo".  Gli oggetti nuovi o le idee nuove sono 616g66g compresi interpretandoli alla luce delle idee o dei concetti già acquisiti.

ACCOMODAMENTO il processo complementare all'assimilazione, accade quando le caratteristiche dell'ambiente non si armonizzano bene con i concetti già esistenti nel singolo. L'accomodamento consiste nel modificare i propri concetti in risposta alle esigenze poste dall'ambiente.




L'assimilazione e l'accomodamento operano sempre insieme. Dapprima il bambino tenta di comprendere un'esperienza nuova ricorrendo a idee e soluzioni vecchie (assimilazione); qualora queste non funzionano, il bambino si trova obbligato a modificare la propria struttura o modo d'interpretazione della realtà (accomodamento).

Così attraverso assimilazione e accomodamento il bambino acquisisce una serie di capacità per adattarsi all'ambiente. Questo processo è diviso in fasi gerarchicamente ordinate.

EQUILIBRIO è una modificazione del pensiero che permette la stabilità tra i propri pensieri cognitivi e le varie esperienze vissute nell'ambiente. L'equilibrio è uno stato temporaneo che viene continuamente disturbato. La condizione di squilibrio ricompare di continuo ed è indispensabili per lo sviluppo intellettivo.


Le fasi dello sviluppo intellettivo


FASE SENSO - MOTORIA


Da 0 a 2 anni circa: il bambino acquisisce delle capacità per adattarsi all'ambiente; ha bisogno d'oggetti per esercitare l'intelligenza successivamente è capace di cercare l'oggetto nascosto; si è mentalmente rappresentato l'oggetto.

E' solo dall'ottavo mese che il bambino fa un grande passo avanti: si rende conto che l'oggetto esiste anche se non l'ha più davanti a se. Tale progresso viene chiamato permanenza dell'oggetto In questa fase si ha anche la comparsa dell'apprendimento e della risoluzione dei problemi. Dapprima il bambino procede per prove ed errori, poi, col passare del tempo, cerca di risolvere i problemi in modo più "intelligente", grazie alla comparsa dell'intuizione.



FASE PRE-OPERATORIA


Da 2 ai 6-7 anni: l'intelligenza senso-motoria non è adeguata per fare progetti né per ricordare e utilizzare informazioni. Per questi fini, occorrono quelle che Piaget chiamava operazioni, cioè azioni che vengono eseguite mentalmente piuttosto che fisicamente. In questa fase il bambino compie solo i primi passi di nell'uso delle operazioni, per ciò questa fase si chiama pre-operatoria.

Imitazione differita il bambino imita qualcosa che ha visto fare il giorno prima, (prima imitava solo quello che vedeva poco tempo prima).



Il gioco è funzionale per capire come sono le cose. È capace di staccarsi dall'elemento vocativo giochi simbolici.

Le parole sostituiscono oggetti o aspetti della realtà linguaggio verbale.


I limiti del pensiero nella fase pre-operatoria


-MANCANZA DEL CONCETTO DI CONSERVAZIONE:il bambino sa cogliere intuitivamente l'uguaglianza tra due fili di perle, ma se si sposta qualcosa in modo che le due file non sono più parallele il bambino non dirà più che sono uguali;

-INCAPACITA' DI COMPRENDERE LA REVERSIBILITA': il bambino non riesce a comprendere che l'oggetto torna allo stato iniziale;

-EGOCENTRISMO: dal punto di vista mentale modo di pensare segue una sua logica che lo porta a concepire il mondo sul modello di come funziona lui stesso.

Fino a 5 anni i bambini hanno il pensiero egocentrico;

-FARE ATTENZIONE AGLI STATI ENON ALLE TRASFORMAZIONI: puntare tutta l'attenzione su condizioni statiche, perdendo di vista lo svolgimento nel tempo di un insieme di fatti.


FASE DELLE OPERAZIONI CONCRETE


Si acquisisce la capacità di pensare in modo logico, ma solo per problemi che siano rappresentabili concretamente.

-LA COMPARSA DEL CONCETTO DI OSSERVAZIONE: ora, il bambino, capisce che la quantità rimane sempre la stessa, anche se si sposta o si cambia qualcosa;

-L'INSERIMENTO IN UNA CLASSE: raggruppare delle singole classi in una classe che le comprende tutte e di tornare indietro, componendo questa classe "totale" nelle singole classi;

-LA SERIAZIONE: si intende la capacità di ordinare mentalmente gli oggetti in una serie secondo dimensioni astratte  quali la grandezza, il peso, la luminosità.


FASE DELLE OPERAZIONI FORMALI


Sono rappresentate da un'insieme di capacità cognitive che consente di pensare sia agli oggetti che ai propri pensieri, di ragionare in modo astratto e di occuparsi di situazioni ipotetiche.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1637
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020