Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

ASSEGNO BANCARIO - Il mancato pagamento di un assegno

economia




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

ASSEGNO BANCARIO


L'assegno bancario è un titolo di credito a vista mediante il quale una persona che ha somme disponibili presso una banca ordina alla stessa di pagare una certa somma a favore proprio o di un'altra persona.

La funzione dell'assegno è di pagamento e non di credito come nella cambiale.

Per poter emettere un assegno bancario, detto anche cheque, è necessario:

essere in rapporto di conto corrente con una banca;

disporre di una somma su detto conto corrente derivante da precedenti deposit 828e44i i di danaro o da un prestito (fido) ottenuto dalla banca.



L'emissione di assegni a vuoto  ovvero scoperti comporta conseguenze civili e penali.

Le conseguenze civili derivano come per le cambiali dagli atti esecutivi dovuti dal legittimo possessore contro i beni del debitore. Il protesto per mancato pagamento di un assegno bancario è assai più grave di quello di una cambiale. Infatti, l'emissione di un assegno a vuoto è considerato dalla legge un reato che si consuma al momento della presentazione del titolo per la riscossione.


L'assegno bancario è un ordine di pagamento con scadenza a vista nel quale figurano:

il traente o emittente che è colui che emette l'assegno e lo sottoscrive essendo il titolare (o un suo rappresentante) del conto corrente, egli impartisce l'ordine alla banca di pagare;

la banca o trattario che è l'azienda di credito incaricata del pagamento  (la stessa presso la quale è acceso il conto corrente cui l'assegno si riferisce),

il prenditore che è il beneficiario ovvero la persona a cui è stato rilasciato l'assegno e che lo presenta in banca per la riscossione.


L'assegno bancario deve contenere i seguenti elementi quali requisiti di validità dello stesso:

denominazione di assegno bancario;

ordine incondizionato di pagare una somma determinata;

il nome di chi è designato a pagare

l'indicazione del luogo di pagamento.


Per evitare che un assegno bancario smarrito o sottratto possa essere riscosso indebitamente possono essere prese determinate precauzioni:

la più comune consiste nello scrivere sul retro dell'assegno la clausola "non trasferibile", che esclude la circolazione del titolo

pure diffusa è la sbarratura che consiste nel tracciare due righe trasversali e parallele sulla facciata anteriore dell'assegno. L'assegno bancario potrà essere normalmente girato e circolare, ma il suo pagamento potrà essere effettuato dalla banca trattaria soltanto ad un proprio cliente o ad un'altra banca.



Il mancato pagamento di un assegno

Qualora l'assegno sia stato emesso per un importo che non risulta disponibile, il possessore dell'assegno che si vede rifiutare il pagamento può agire in rivalsa contro il suo girante e gli altri obbligati purchè il titolo sia stato presentato al pagamento entro i termini (entro otto giorni se è pagabile nello stesso comune in cui è stato emesso, entro quindici giorni se pagabile in un comune diverso entro venti giorni se pagabile in nazioni diverse dello stesso continente, entro 60 giorni se pagabile in nazioni diverse di continenti diversi) e che il rifiuto del pagamento sia stato constatato mediante atto di protesto.



L'atto di protesto infatti è la semplice constatazione ufficiale del mancato pagamento, effettuata nei termini e con le modalità previste dalla legge.l
































ASSEGNO CIRCOLARE


L'assegno circolare è un titolo di credito a vista, mediante il quale una banca promette di pagare una determinata somma all'ordine di una persona indicata.


Si tratta di un titolo emesso e firmato da una banca per una somma disponibile presso la banca stessa al momento dell'emissione.


Le banche rilasciano gli assegni circolari, a coloro che ne fanno richiesta, solo dietro versamento di una somma corrispondente oppure dietro utilizzo di fondi disponibili in deposito o in conto corrente.

L'assegno circolare pertanto presenta sempre una copertura precostituita ed essendo una promessa di pagamento firmata da una banca è di sicuro buon fine.


Il servizio di rilascio degli assegni circolari non prevede l'applicazione di alcuna provvigione ed è pertanto effettuato dalle banche gratuitamente.


Una caratteristica formale degli assegni circolari è quella di recare, oltre al numero dell'assegno, anche un quadro di controllo a cifre perforate che impedisce ogni possibile manomissione. Un'ulteriore precauzione, rivolta ad impedire che gli assegni già presentati in banca e successivamente rubati vengano riutilizzati una seconda volta, consiste nel taglio dell'angolino superiore sinistro.






Privacy




Articolo informazione


Hits: 3328
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021