Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

CICLO CARDIACO - SISTOLE ISOMETRICA

medicina




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

CICLO CARDIACO


Si dà il nome di ciclo cardiaco a quell'insieme di eventi meccanici che hanno inizio nel cuore in un "momento convenzionale" e tendono al ripresentarsi del momento convenzionale successivo. Il ciclo và dall'inizio della sistole fino al momento in cui comincia la sistole del momento successivo.

Il ciclo cardiaco si suddivide in periodi,questi sono:-SISTOLE ATRIALE-SISTOLE VENTRICOLARE-DIASTOLE VENTRICOLARE; tutti i suddetti periodi a loro volta sono suddivisi in fasi. Sia i periodi che le fasi sono caratterizzati da variazioni di pressione , variazioni di volume sanguigno e modificazione della posizione delle valvole 353j93d all'interno delle cavità cardiache. Un ciclo cardiaco dura generalmente 0,8 secondi, dei quali 0,3 sono impegnati durante la sistole ventricolare,i rimanenti 0,5 alla diastole ventricolare. Alcuni attimi prima della sistole atriale,gli atri ed i ventricoli sono rilassati e pieni di sangue affluito in virtù della vis attergo residua (con forza impressa da dietro verso avanti).Proprio in questo momento le valvole atrio ventricolari sono aperte mettendo in comunicazione atri e ventricoli; invece le valvole semilunari (polmonare , aortica) sono chiuse, la pressione è pressoché uguale in atri e ventricoli, questa tende allo zero quindi risulta essere uguale alla pressione delle vene del corpo.


1°FASE Sistole Atriale




Dopo quanto detto un impulso generato dal nodo seno atriale viaggia lungo gli atri per cui la loro muscolatura si contrae facendo così aumentare lievemente la pressione all'interno degli atri. Alla fine della contrazione atriale i ventricoli risultano pieni di sangue a seguito di questo incremento di pressione determinato dalla contrazione atriale; questa spremitura dell'atrio sul ventricolo, produce un movimento sanguigno turbolento con conseguente formazione di vortici all'interno dei ventricoli che tendono a fare risalire i lembi valvolari verso l'alto chiudendo la comunicazione tra atrio e ventricolo;durante questo ultimo processo,l'impulso elettrico viaggia dall'atrio al ventricolo per dar luogo alla 2° fase di contrazione del cuore.



2°FASE Sistole Ventricolare

La sistole ventricolare che interessa il processo di contrazione dei ventricoli,si suddivide in ulteriori sottofasi:


A) SISTOLE ISOMETRICA

l'onda di depolarizzazione(l'impulso) provoca la contrazione della muscolatura ventricolare che determina un progressivo aumento di tensione in quanto il ventricolo è ancora nello stato in cui è chiuso racchiudendo il sangue che essendo un liquido è incompressibile ciò determina un conseguente aumento di pressione sanguigna nella cavità ventricolare. Adesso dato che la pressione nei ventricoli sarà maggiore di quella delle 2 arterie la polmonare e l'aortica provocando l'apertura delle valvole semilunari.


B) SISTOLE ISOTONICA

E' una fase di espansione. Non si avranno più aumenti di pressione e la muscolatura del miocardio ventricolare si contrae espellendo il sangue nei 2 vasi ; alla fine della sistole isotonica si osserva un rilassamento della muscolatura ventricolare che porterà in picchiata la pressione ventricolare al di sotto di quella arteriosa dove invece la pressione rimane in percentuali elevate a causa del ritorno elastico delle pareti dei vasi, ciò genera la chiusura delle valvole semilunari aortice e polmonare.


3°FASE diastole ventricolare

Nel momento in cui si ha la chiusura delle valvole semilunari, inizia la 3° fase quella della diastole ventricolare; questa genera un rilassamento delle pareti ventricolari che determina un calo di pressione all'interno dei ventricoli, calo graduale , che quando scenderà al di sotto dei valori di pressione che si registrano negli atri genererà l'apertura delle valvole atrio ventricolari, inducendo un afflusso di sangue locato negli atri durante la sistole ventricolare. Questo processo prende il nome di RIEMPIMENTO VENTRICOLARE RAPIDO, essa costituisce per 2/3 il riempimento del cuore, l rimanente 1/3 è dovuto all'azione di FORZE EXTRA CARDIACHE  quali ad esempio la pressione negativa intratoracica o depressione di donder; giunto il ciclo a questo punto il cuore ricomincia nuova mente dall'inizio continuando il suo ciclo di funzione vitale .





TONY CARDIACI

L'attività cardiaca dà origine a manifestazioni sonore di bassa intensità che si possono avvertire applicando l'orecchio sul torace o con l'ausilio di un fonendoscopio . Si distinguono 2 toni intervallati da una pausa di breve durata e ciclicamente anche da una pausa più lunga.

Questi 2 toni hanno caratteristiche diverse, il 1° e cupo,grave e di breve durata, mentre il 2° è breve alto e ben netto.

Il 1° tono o tono sistolico che corrisponde alla parte iniziale della sistole è generato da 4 fattori fondamentali :

A) COMPONENTE MUSCOLARE contrazione delle pareti ventricolari

B) COMPONENTE VALVOLARE chiusura delle valvole atrio ventricolari

C) COMPONENTE DISTENSIVA distensione dell'aorta e della polmonare

D) COMPONENTE VORTICALE formazione di vortici in seguito alla sitole atriale

Il 2° tono o tono diastolico ha un'origine valvolare in quanto è prodotto dalla chiusura delle valvole semilunari, questo tono corrisponde all'inizio del rilasciamento delle pareti ventricolari, quindi all'inizio ella diastole ventricolare.

Lo studio dei toni cardiaci è di grande importanza per la diagnostica di malattie del cuore; in caso di STENOSI ovvero un vizio valvolare dovuto al restringimento della valvola si osserva un aumento della velocità del sangue con un conseguente flusso turbolento; in questi casi ad i 2 toni normali si sovrappongono altri toni detti soffi. I soffi che prendono il nome di sistolici, si identificano nei casi di insufficienza valvolare che può essere congenita o patologica.

INSUFFICIENZA- mancata capacità delle valvole di chiudersi ermeticamente producendo un richiamo di sangue.










Privacy




Articolo informazione


Hits: 12629
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021