Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.


 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

SCHEDA DEL LIBRO DI TRACY CHAVALIER : "LA RAGAZZA CON L'ORECCHINO DI PERLA"

lettere



FABRIZIO NICOLINI

SCHEDA DEL LIBRO DI TRACY CHAVALIER :

"LA RAGAZZA CON L'ORECCHINO DI PERLA"


AUTORE Tracy Chavalier

TITOLO DELL'OPERA La ragazza con l'orecchino di perla

EDIZIONE Neri Pozza



LUOGO E ANNO DI EDIZIONE: Vicenza, ottobre 2001

RIASSUNTO

Una ragazzina di nome Griet di appena sedici 555d37f anni viene mandata dalla sua famiglia, protestante, a causa di problemi finanziari, a servizio della famiglia Vermeer, benestante e cattolica, dall'altra parte della città di Delf. Griet, inizialmente contrariata, si decide a lasciare madre, padre cieco a causa di un infortunio nella fabbriche di mattonelle dove lavorava, la sorellina piccola Agnes di appena cinque anni ed il fratello che era in prova nella fabbrica dove avrebbe "ereditato" lo stesso mestiere del padre, s'incammina non solo verso una nuova casa ma anche verso una nuova vita. Appena arrivata incontra tutti i figli della famiglia Vermeer davanti al portone di casa, Cornelia, Aleydis, Maertge, Lisbeth e Johannes il più piccolo insieme alla domestica Tanneke. Successivamente incontra anche la signora Maria Thins nonna materna dei bambini, sincera ed affabile, e la sua padrona, la figlia Catharina che si mostra subito vanitosa, molto scortese ed incinta, le spiega il suo compito quello, cioè, di pulire l'atelier di suo marito, Johannes Vermeer unico lavoratore in casa, un famoso pittore e si raccomanda di non spostare gli oggetti neanche di un millimetro durante le pulizie, ciò avrebbe comportato la modificazione del suo ambiente di lavoro e consecutivamente la non riuscita del quadro che stava dipingendo. Griet, ormai ambientata nella nuova casa e divenuta amica dell'altra domestica, è colpita da una orribile perdita familiare, muore infatti la sua sorellina Agnes a causa della peste, la ragazza si fa forza e non permette che la sua vita influenzi il suo lavoro. Escogita un buon sistema per pulire e rimettere le cose nell'esatto punto di prima e contento del suo scrupoloso lavoro e stupito dalla buona predisposizione della ragazza all'arte, il pittore Vermeer all'insaputa della moglie, le assegna il compito di sua assistente. La ragazza è molto stanca a causa del doppio lavoro che è tenuta a fare, unico momento per lei per uscire, oltre alla domenica che ha libera, è la mattina al mercato dove , acquista della care per la famiglia; è proprio qui che Griet incontra Pieter, il figlio del macellaio, che si innamora di lei la quale però è molto timida e impacciata. Il rapporti con questo pretendente si fanno sempre più intimi tanto che Pieter va ormai ogni domenica a pranzo da lei, questo rapporto rasserenava particolarmente la madre di Griet felice del fatto che non avrebbe più sofferto la fame. Intanto nella famiglia Vermeer si prevede una nuova nascita e il pittore è costretto a mettersi subito a lavoro impegnandosi, questa volta, con un quadro con più personaggi che gli necessiterà più tempo ma gli frutterà molto più soldi. Tra le persone modelle nel quadro c'è anche il committente, il signor Van Rujiven cliente abituale del pittore, che si invaghì di Griet la quale cercava in ogni modo di sfuggire alle sue molestie, ma Van Ruijver ne volle, a tutti i costi un quadro. Il pittore soddisfece il volere del suo cliente ritraendola con l'orecchino di perla che aveva rubato alla moglie maturando furtivamente, anche lui, un sentimento per Griet che si sentiva sorpresa ma anche appagata delle considerazione che lui le rivolgeva e intimorita dalla moglie che la disprezzava sempre più, invidiosa del rapporto che aveva con suo marito.




Griet perde poi i contatti con suo fratello che si dice sia a Rotterdam e rifiuta la proposta di matrimonio che le aveva fatto Pieter, si concentra solo sul suo lavoro ma è confusa e smarrita, sente di essere arrivata al momento della scelta definitiva quando Catharina scopre il  quadro nel quale sfoggia il suo orecchino e la sgrida davanti a tutta la famiglia; Griet fa la sua scelta: fugge e va al mercato dove accetta la proposta di matrimonio di Pieter. La ritroviamo poi, dieci anni dopo, a lavorare al banco di carne di quello che è ormai diventato suo marito con due figli Frans e Jan, le fanno visita Tanneke e Maertge che le raccontano ciò che era cambiato dal giorno in cui lei se n'era andata: la famiglia Vermeer (che aveva ancora un debito a quel banco di quindici golden) era caduta in rovina, aveva in tutto undici figli, il signor Van Ruijven e il pittore Johannes erano morti e Catharina voleva vederla. Griet si decide a farle visita e scopre che il pittore Vermeer le aveva lasciato in eredità quegli stessi orecchini che aveva indossato per il quadro, li accetta e decide di portarli da un rigattiere che li osserva attentamente e ne valuta il prezzo di venti golden. Griet, soddisfatta del suo operato ne rese quindici a suo marito come saldo del debito delle famiglia Vermeer e le altre cinque monete le conservò in un posto segreto come in memoria di quella esperienza che le aveva davvero cambiato la vita.

COMMENTO:

Quest'opera propone una descrizione delle vita del XVII secolo, facendo della vita tormentata di un'adolescente, che deriva da un ceto medio-basso, un romanzo che ricostruisce anche la vita di un noto pittore: Vermeer. La storia si svolge a Delft, un paese dell'Inghilterra nel XVII secolo, in due momenti diversi: prima quando lavorava per la famiglia Vermeer, e dopo dieci anni quando a sua volta fa parte della famiglia che si è creata. Il narratore è interno alla storia ed è sviluppato dagli occhi della ragazza.

DESCRIZIONE DI GRIET:

Griet è una ragazza timida, povera, insicura, molto umile e responsabile, ha un indole impulsiva, forte e decisa. È una ragazza molto bella con i capelli mori, ondulati che si vergogna a mostrare, occhi grandi, rotondi e marroni, le labbra sottili ed ha un fisico non troppo debole. Coltiva grandi passioni, si nutre di due ossessioni: amore, arte. Tracy Chavalier costruisce attraverso le parole di Griet un mondo straordinariamente coinvolgente, denso e semplice allo stesso tempo.











Privacy




Articolo informazione


Hits: 6174
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2024