Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

APPUNTI DI GLOTTOLOGIA - Linguistica storica

lettere


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

APPUNTI DI GLOTTOLOGIA


1.Linguistica storica

La parola glottologia è equivalente alla parola linguistica.Essa è stata coniata nella seconda metà dell'800 da Ascoli sul modello della parola tedesca(glossa=lingua,logos=discorso).Nell'800 avanza un'ipotesi sull'origine della lingua,la quale viene confrontata con altre teorie linguistica.Tale ipotesi prese poi il nome di LINGUISTICA STORICO-COMPARATIVA.La glottologia inoltre,è la scienza del LINGUAGGIO,il quale è un sistema di segni;esso è diverso dalla lingua,infatti il linguaggio è un concetto generale,mentre la lingua è un'istanza specifica.Sono lingue Anche i DIALETTI,i quali sono una varietà di una lingua nazionale,molti di essi derivano dal latino.ARBITRARIETA'DEL LINGUAGGIO UMANO=non c'e rapporto tra l'oggetto e la parola che lo rappresenta.GLOTTOLOGIA=scienza del linguaggio,più propriamente linguistica storico-comparativa.LINGUISTICA=più specificatamente linguistica generale,teorica o sincronica.La linguistica e la glottologia insieme formano delle teorie descrittive ed esplicite che descrivono il mutamento di una lingua.SOCIO-LINGUISTICA=funzionamento della lingua presso gruppi sociali.LINGUISTICA PRAGMATICA=significato che ha la frase una volta contestualizzata.

Esempio:

1)Mario arriva domani

2)Domani arriva Mario

Dal punto di vista pragmatico le due frasi sono diverse:la seconda dice che c'è un Mario che conosciamo e che sta per arrivare,nella prima sappiamo che Mario è la persona che stiamo aspettando,lo conosciamo entrambi,ci focalizziamo su 111g63b ll'informazione domani.



Esempio:

1)Il caffè lo bevo adesso

2)Adesso bevo il caffè

Quando utilizzo un complemento oggetto(caffè)in posizione prenominale(davanti al verbo)devo usare un pronome di ripresa.La frase"Il caffè bevo adesso"è *=agrammaticale.

Esempio:

1)Parte domani

2)Egli parte domani

In italiano possiamo mettere o non mettere il pronome soggetto.

1)*Tomorrow arrives Mario

2)*Arrives tomorrow

Non possiamo omettere il nome.Sono agrammaticali entrsambe,le stesse forme in italiano non vanno bene in iglese.

Esempio

1)Demaine arrive Mario

Non si può mettere l'avverbio nella posizione iniziale e non si può mettere il soggetto dopo il verbo.

2)Arrive demaine

Non si può omettere il pronome.

Una possibilità di questo tipo esiste invece in tedesco:

1)Morgen kommt Mario

Non si può però omettere il soggetto e il verbo va sempre nel secondo posto.

Il linguaggio è un sistema di segni e ci permette di comunicare.C'è una serie di funzioni nel linguaggio ed il modello più usato è quello di JACOBSOM.Per lui esistono sei funzioni nel linguaggio.1)EMOTIVA=rappresenta lo stato d'animo.2)CONATIVA=riguarda il destinatario.3)REFERENZIALE=riguarda il contenuto del messaggio,l'argomento di cui parla il messaggio.4)POETICA=forma del messaggio,se è in prosa o in poesia.5)FATICA=contatto che si vuole mettere in atto col destinatario del messaggio,segnali discorsivi.6)METALINGUISTICA=ha a che fare con il codice linguistico che viene usato.Queste funzioni non sono usate insieme,in uno stesso linguaggio.La funzione metalinguistica poi,è usata in modo particolare.Essa divide il linguaggio in piani diversi:dal punto di vista fonologico e fonetico(suoni),della morfologia,della sintassi(come sono costruite le frasi),della semantica(significato della frase).

LINGUISTICA SINCRONICA=linguistica nel tempo,nel funzionamento attuale,senza tener conto del tempo successivo o precedente.LINGUISTICA DIACRONICA=attraverso il tempo.

All'inizio del 1900 inizia la linguistica sincronica,frutto di una serie di corsi che ha tenuto a Ginevra FERDINAND DE SAUSSURE.Egli sosteneva che fosse necessario studiare una lingua nel suo funzionamento.La lingua,per lui,è un sistema di segni in cui ogni elemento del sistema è legato agli altri elementi,un mutamento provoca catene di mutamenti.DICOTOMIE=sistemi a coppie,divisione in due.Saussure trovò una dicotomia tra significante e significato.SIGNIFICANTE=insieme di suoni che si percepiscono quando si parla.SIGNIFICATO=ciò a cui la parola rimanda nella mente(es.gatto).IL rapporto tra significante e significato è arbitrario,non di necessità.Un'altra dicotomia importante vi è poi fra langue e parole.LANGUE=capacità di utilizzare segni per comunicare,entità astratta.PAROLE=atto linguistico concreto,entità concreta,ogni atto comunicativo.

Rapporti tra segni:

1)RAPPORTO PARADIGMATICO 2)RAPPORTO SINTAGMATICO

Il primo è un rapporto in absentia,rimanda a ciò che potrebbe essere ma non è(es.il bambino dorme,a dormire potrebbe essere anche il cane).Il secondo è in praesentia(es.il bambino dorme,se abbiamo il soggetto al singolare,il verbo è al singolare).Il bambino dorme=3 unità=articolo,sostantivo e verbo.Questi concetti hanno fatto esplodere la linguistica sincronica.Si era arrivati ad una conclusione,anche se ciò non è possibile perché un metodo scientifico va migliorato.


2.Linguistica contemporanea:accenni

La sua maggior corrente è il GENERATIVISMO di CHOMSKY.Egli sostiene che una lingua vada studiata nel suo funzionamento e che bisogna studiare la lingua parlata perché specchio della funzione di una lingua,nucleo dal quale un bambino impara una lingua.La lingua è una CAPACITA'INNATA nel dna.

Esempio:

1)tavolo

2)felicità

Tavolo è una PAROLA SEMPLICE,indivisibile,se ne tolgo una parte non significa niente.Felicità è una PAROLA DERIVATA=felice(aggettivo)+ità(suffisso).La grammatica generativa ha lo scopo di rendere esplicite le conoscenze tacite che ogni parlante ha della propria lingua.

IDEE VERDI SENZA COLORE DORMONO CON FURIA(Chomsky).

Ha illustrato la differenza fra grammatica accettabile e quella sensata.Questa frase è senza senso:le idee non sono né verdi né senza colore.Sintatticamente però la frase rispetta le regole:il soggetto ha un aggettivo concordato e l'avverbio è riferito ad un verbo.La frase è accettabile,cioè può non essere del tutto grammaticalmente corretta ma funziona(ad es.uno straniero in Italia).



3.Linguistica storica dalle origini

I pensatori di indirizzo religioso hanno visto l'origine del linguaggio come un'origine divina e la separazione delle lingue era vista da loro come una punizione per gli uomini.In seguito altri pensatori,in particolar modo i Cristiani,si orientarono verso l'ETIMOLOGIA,cioè verso l'idea che vi fosse un nesso tra i concetti e le parole.A dare l'impulso ad uno studio storico dell'origine del linguaggio fu però il SANSCRITO,una lingua morfologicamente ricca con la quale venivano composti gli inni sacri dedicati agli Dei.Gli Indiani si dedicarono ad una minuziosa descrizione di questa lingua ed in particolare il grammatico che la descrisse si chiamava PANINI.I grammatici europei confrontarono le lingue europee con quelle orientali e scoprirono affinità di tipo formale.Prima le grammatiche erano descrittive e mancava quella scientificità che nasce nel 1800.

=FRIEDERICH SCHLEGEL pubblica un sacro sulla lingua e sulla saggezza degli Indiani in cui parla del sanscrito.Il suo lavoro è TIPOLOGICO,si occupa di scoprire affinità e differenze fra le lingue;egli si basa per fare ciò sulla morfologia(osserva per es.che il sanscrito ha una morfologia ricca).

Esempio:Libro singolare

i plurale

Usiamo un morfema che significa due cose,questo è un morfema ricco.

Schlegel poi distingue tra tre lingue:1)flessiva 2)isolante 3) agglutinante

La lingua FLESSIVA è una lingua che presenta desinenze di flessione e che ha una morfologia ricca.

La lingua ISOLANTE è una lingua in cui non esistono desinenze di flessione e in cui il maschile e il femminile sono due parole a sé stanti(es.cinese).

La lingua AGGLUTINANTE è una lingua che ha desinenze che non sono riunite in uno stesso elemento,ogni informazione è separata.Ci sono due unità per il plurale(es.ungherese e turco).

Attualmente ci sono altri due modi per definire una lingua:1)INCORPORANTE 2)SINTETICA O POLISINTETICA.

La lingua flessiva ha morfemi che costituiscono un caso,le lingue isolanti hanno problemi di ordine:l'ordine dev'essere fisso perché non esiste una morfologia di casi.

Esempi:

1)Zen(uomo in genitivo) ma(cavallo)=il cavallo dell'uomo.Il genitivo va sempre a sinistra del nome.

2)Gyerek(bambino).Gyerek-ek=morfema del plurale unito ad una vocale che rispetta l'armonia vocalica(e),una specie di vocale d'appoggio.

3)Gyerek-ek-mek(dativo plurale)=morfema per il dativo.

La classificazione proposta da Schlegel non ci dà il "modello" qualsiasi tipo di lingua.L'ungherese ad es.ha il possessivo in cui esiste un morfema per una particella(es.mio)che è incorporato nella parola(INCORPORAZIONE).Ad es:gyerek-em-et=il mio bambino.

Qualche anno dopo appare il lavoro di FRANZ BOPP,il quale supera il lavoro tipologico di Schlegel.Secondo lui bisogna guardare alla FONOLOGIA(studio dei suoni) della lingua.Alcune parole di una lingua entrano in un'altra,infatti noi usiamo parole inglesi e le italianizziamo(es.format inglese=formattare in italiano).Se noi abbiamo avuto un PRESTITO LESSICALE la lingua lo rende proprio ed è per questo che non si possono cogliere le somiglianze fra le due lingue,ma bisogna guardare ai suoni.Egli aveva comparato le lingue germaniche e il sanscrito su base fonologica.

Altri due studiosi,GRIMM(tedesco)e RASK(danese)hanno appoggiato la base fonologica e in maniera indipendente hanno cercato le leggi fonologiche che spiegano il mutamento linguistico.Rask precede Grimm,anche se Grimm ne viene a conoscenza più tardi.Il lavoro di Rask però è stato pubblicato dopo quello di Grimm.

DIEZ ha scritto una grammatica delle lingue romanze e le ha messe a confronto col latino.Scopre che non vi è un'esatta corrispondenza,si ricostruisce un latino di cui non si ha documentazione.Si individua il PROTOINDOEUROPEO=il sanscrito non è la lingua originaria,ma lo è la lingua protoindoeuropea ricostruita tramite la fonetica.

*=per la linguistica storica significa che la parola è stata ricostruita ma non attestata.

Esempio:

Futuro

Italiano=io partirò

Francese=je partirai

Spagnolo=yo partirè

Latino=ego proficiscor

Le forme romanze derivano da *ego partire habeo(io ho da partire).

Ad opera di SCHLEICHER sono nati gli alberi genealogici,che però per molti versi si sono riscontrati errati perché non tengono conto del fatto che le lingue mutano a contatto con un'altra lingua.Gli studi del 1800 sono concentrati sul tentativo di formare le famiglie e ci si occupa della descrizione di una lingua e del suo mutamento.Con i mutamenti fonologici si scopre come i suoni si sono codificati.Alla fine del 1800 la scuola dei NEOGRAMMATICI sostiene che le leggi fonetiche non hanno eccezioni,cioè che ogni fenomeno di cambiamento non spiegato deve avere una spiegazione.

Esempio:il suono [v] è pronunciato sia sonoro che sordo perché è un fonema con due allofoni.

Bisognava dare spiegazione alle eccezioni tramite :1)PRESTITO 2)ANALOGIA 3)ERRONEITA'DELLA REGOLA.

Esempi:

1)fama+oso=il suffisso oso si aggiunge solo ai nomi e vi può essere una ricostruzione analogica(ad es.di largoso).

2)sovrastare=per la coniugazione ci si basa sul verbo stare,ma il gerundio fa sovrastano(e non sovrastanno)in analogia con il verbo cantare(cantano).


THE INDOEUROPEAN LANGUAGES


a)Inglese Francese Tedesco

hand main hand(mano)

milk lait milch

son fils sohn

book livre buch

b)colour couleur farb



flower fleur blume

knife canif messer(coltello)

river rivière fluss

c)cat chat katre

mother mère mutter

three trois drei

night nuit nacht

d)horse cheval pferd

child enfant kind

black noir schwartz

cloud niage wolke


Inglese Latino Germanico Kànnada

mouse mus maus ili

father pater vater appa

three tres drei muru

fish piscis fish minu



Inglese man,coreano man=uomo

Tedesco nass,zuni(Nuovo Messico)mas(bagnato)=stessa fonologia.

Italiano[donna],giapponese[ onna]

In realtà casi sporadici come questi non ci dicono niente.I rapporti di parentela esistono in tutti i gruppi umani ; gli studiosi inizialmente hanno cercato le somiglianze per le parole con relazioni di parentela.

JACOB GRIMM=ha cercato la diff.fra le lingue germ.e le lingue i.e.Tra le lingue germ.e quelle i.e.c'erano diff.notevoli.

APOFONIA = ablaut in tedesco , alternanza vocalica = a.qualitativa b.quantitativa.Nelle lingue germ. C'è un cambiamento di vocali per motivi gramm.(da sing. a plur.)o per motivi lessicali ( per cambiare categoria alla parola ).

QUALITATIVA=la vocale diventa un'altra vocale.

QUANTITATIVA=cambiamento di lunghezza.

Inglese-tedesco:

i.break broke broken (rompere)

t.brechen brach gebrochen (rompere)


i.bind bound bound

t.binden bund gebunden


i.find found found (trovare)

t.finden fand gefunden (trovare)


Fa parte della lingua dal punto di vista sincronico , perché manca un contesto.

Il FENOMENO SINCRONICO DI APOFONIA è un fenomeno fonologico contenuto in regole del passato di cui si è perso il contesto di realizzazione.

Es.vedo vidi vengono dal latino video , vidi.L'apofonia quantitativa non è dell'italiano ma era del latino , deriva dal latino (la i diventa e , la i diventa i).In italiano avremmo un'APOFONIA QUALITATIVA , mentre in latino è QUANTITATIVA.


Esempi:

1)tego toga=l'apofonia poteva far cambiare la categoria di una parola.

2)haber hubo (avere al pass.)=non è un fenomeno di apofonia perché è un passaggio regolare confermato da regole attuali.


3)estar estuvo=analogia.


Le lingue semitiche (es.ebraico) hanno radici consonantiche=le parole sono composte da tre consonanti e i vari tempi del verbo vengono formati inserendo vocali.Alcuni studiosi vogliono giustificare l'apofonia e vogliono trovare un'altra lingua prima delle semitiche e delle i.e. , altri studiosi però dicono che ciò non è possibile.


METAFONESI (umlaut)=consiste nell'assimilazione della vocale tonica alla vocale finale.

Es.

1)Fuss      fusse (piede)

sing. plur.

La vocale cambia in un tratto , si assimila ad un tratto della vocale finale.

U=[+alto] [+posteriore] [+arrotondata]

U=["] [-posteriore] [+"]=perde il tratto della posteriorità , acquisisce lo stesso tratto della e.

E=[+media(né alta né bassa)] [-posteriore]

La u si assimila , diventa più simile alla vocale finale (e).

2)Sohn     sohne (figlio)

sing. plur.


O=[-alta] [-bassa] [+posteriore]

O=["] ["] [-posteriore]

E=["] ["] ["]

Nel plurale dal punto di vista fonetico , c'è l'aggiunta di una e che provoca METAFONESI , fa cambiare la fonetica della vocale accentata.

3)Inglese:

sing. plur.

foot f eet

too th           t eeth

m an me n=la a è una vocale centrale bassa , la e è una media anteriore

[-posteriore].C'è un'assimilazione totale , una vocale cambia tutto.







Ae=non è bassa ma è [-posteriore].Deve esserci stata una vocale che ha dato il suono tratto dalla vocale accentata di men.

LEGGE DI GRIMM

ROTAZIONE o ROTACIVO CONSONANTICO=differenzia le lingue germ.dalle altre lingue i.e.(sanscrito , greco , latino).

a)le occlusive sonore del P.I.E.(protoindoeuropeo) *b*d*g sono diventate in germ.occlusive sorde

*b.>p      latino labium

*d >t inglese lip

*g >k      tedesco lippe


Lituano dubùs=profondo

Gotico (lingua germ.) diups

Inglese deep



*d >t

italiano mangiare dente due

sanscrito admi dantam dwa

greco edomai odontas duo

latino edo dentis duo

inglese eat tooth two



*g >k

greco egò gonu

latino ego genu gelu

inglese ik (arcaico) knee cold

altotedesco ich knie kalt

italiano io ginocchio freddo





b)le occlusive sorde del P.I.E. (*p , *t , *k) > (sono diventate) fricative sorde (f ,   , h)




































Riassunto del"Manuale di linguistica storica"

INTRODUZIONE(CAPITOLO 1)

MUTAMENTI:1)MORFOLOGICO 2)FONOLOGICO 3)SINTATTICO 4)SEMANTICO.

Vernacoli=dialetti

Sociolinguistica=i vernacoli sono legati a differenze sociali.

PRESTITO=introduzione di un elemento di un'altra lingua

PAROLE ORIGINARIE=possono essere fatte risalire a stadi precedenti della stessa lingua.

ETIMOLOGIA

FORME IMPARENTATE

1)CLASSIFICAZIONE GENEALOGICA=si mettono in relazione fra loro lingue e si classificano secondo la famiglia a cui appartengono.

Lingue imparentate:si sono sviluppate da una fonte comune.

Famiglia linguistica

Lingue romanze=derivano dal latino.

SANSCRITO=William Jones

2)CLASSIFICAZIONE TIPOLOGICA=vi è l'esistenza di determinati modelli che corrispondono a tipi linguistici=modelli fonologici,morfologici o sintattici.

Principi universali

3)METODO COMPARATIVO=ad es.per i numerali da 1 a 10 in lingue indoeuropee.Confronto di forme provenienti da almeno tre lingue diverse.

4)RICOSTRUZIONE INTERNA=confrontando forme di una lingua si ricostruiscono forme e strutture precedenti.

JACOB GRIMM

INDOEUROPEO RICOSTRUITO/PROTOINDOEUROPEO=indoeuropeo originario.

PREINDOEUROPEO=se ci serviamo della ricostruzione interna per ricostruire forme precedenti a quelle del protoindoeuropeo.

1)MUTAMENTO FONOLOGICO=da es.le consonanti sonore indoeuropee diventano sorde germaniche.

Mutamenti sporadici

2)MUTAMENTO MORFOLOGICO=ad es.la desinenza del plurale dopo l'inglese antico è stata rimodellata.

Analogia

3)MUTAMENTO SINTATTICO=rispetto all'ordine delle parole nella frase(ad es.il passaggio da OV a VO in inglese).

4)MUTAMENTO SEMANTICO=può cambiare il significato delle singole parole(ad es.zio in latino con la funzione materna e paterna e lo zio in italiano).

STUDIO DELLA LINGUISTICA STORICA(CAPITOLO 2)

LINGUISTICA DIACRONICA=perché le lingue sono in mutamento.

Furono spiegati due problemi relativi al linguaggio dai primi pensatori occidentali:1)ORIGINE 2)perché esistono LINGUE DIVERSE.Le risposte che furono date furono di tipo religioso.

ETIMOLOGIA="studio del vero significato".Il concetto viene ripreso dal Cratilo di Platone.

Whitney="l'etimologia è il fondamento e la struttura basilare di ogni investigazione del linguaggio".

1)dal'500 all'800=interesse descrittivo.

Mithridates di Adelung=opera descrittiva e tipologica,raccolta di materiale sul maggior numero di lingue possibili.

2)primi sviluppi della linguistica storica

William Jones

FRANZ BOPP

Fratelli GRIMM=scrissero delle fiabe perchè queste fossero depositarie della letteratura delle origini.

SCHLEGEL=esaminò le lingue in base alla loro struttura interna.

Cuvier=anatomista=riteneva vi fosse una stretta interrelazione di tutte le parti di un organismo.I linguisti lo usarono come guida.

BOPP=pubblicò nel 1833 una grammatica comparativa concentrata sulla morfologia.

GRIMM=fondò le regole che stabilirono il modello per la fonologia storico-scientifica.

RASK=trovò corrispondenze fonologiche fra il greco e l'antico nordico.

LEGGE DI GRASSMAN=la prima di due aspirate in due sillabe successive perde l'aspirazione(spiegazione del perché c'era un mancato passaggio di /p t k/ a fricative dopo fricative germaniche).

VERNER=se le occlusive sorde indoeuropee in contesto sonoro non erano precedute dall'accento diventavano fricative sonore.

1)NEOGRAMMATICI=si devono studiare le lingue moderne viventi per potersi occupare delle lingue del passato.



















SIGNIFICANTE=nell'atto linguistico è un flusso sonoro concreto,nel sistema linguistico è un insieme di regole secondo le quali sono organizzati i suoni.

SIGNIFICATO=nell'atto linguistico è il contenuto di una comunicazione,nel sistema linguistico è un insieme di regole astratte morfologiche,sintattiche,fonologiche.

3)la linguistica storica oggi

Gli scavi archeologici hanno fornito nuovi importanti materiali.

VENTRIS=ha scoperto la LINEARE B ( greco 1450 a.C. ).

Indoeuropean and the Indoeuropeans=bisogna studiare il parlante insieme alla lingua.

CLASSIFICAZIONE GENEALOGICA(CAP.4)

Le parole che indicano numerali e nomi di parentela hanno somiglianze nel sistema di suoni e delle forme,hanno un'origine in comune.Le lingue con origine comune sono IMPARENTATE e le classifichiamo sotto uno stesso GRUPPO GENEALOGICO.

1)FAMIGLIA LINGUISTICA INDOEUROPEA

Fu scoperto che le lingue antiche e moderne dell'India erano imparentate con le lingue classiche della Grecia e di Roma.

THOMAS YOUNG(1813)=ha dato il nome alla famiglia i.e.,composta da nomi dell'area più orientale(India)e quella più occidentale(Europa).

a)Sottogruppo indoiranico

Sottogruppo portato in Iran e in India.Il testo indiano più antico è il Rigveda,considerato sacro e conservato tramite la trasmissione orale.I sacerdoti quando la lingua dei Veda divenne arcaica redassero testi di commento:nacque una lingua standardizzata chiamata SANSCRITO.

b)Sottogruppi armeno/albanese/slavo/baltico

LINGUE SATEM=lingue orientali.

LINGUE CENTUM=lingue occidentali.

c)Greco

La LINGUA OMERICA ebbe un ruolo preminente nella ricostruzione dell'i.e.

LINEARE A e LINEARE B

VENTRIS=la lingua nelle tavolette in lineare B è greco MICENEO(1450-1200 a.C.)=ha una scrittura sillabica aperta,non ci sono segni con sillabe con consonanti finali.

d)Latino e lingue italiche

Osco-umbro/latino-falisco=nell'Italia antica vi erano due gruppi linguistici.

Latino volgare=fu la base per lo sviluppo delle lingue romanze.

e)Germanico

Tre gruppi:1)Germ.orientale 2)Germ.occidentale 3)Germ.settentrionale.

Dall'espansione scandinava furono trovati altri due gruppi:1)Nordico orientale(svedese e danese) 2)nordico occidentale(norvegese e islandese).

Bibbia gotica=il gotico è una lingua con una struttura grammaticale di chiara derivazione i.e.

Alto livello di dialetti=ad es.lo yiddish.

Inglese=la variante di Londra è il modello inglese standard.

2)FAMIGLIE CAMITOSEMITICHE(egiziano,ebraico,fenicio),SINOTIBETANE(cinese mandarino),UGROFINNICHE(ungherese,estone,lappone=OV).

NOSTRATICO=macrofamiglia che raggruppa una serie di famiglie(i.e.,camitosemitico,ugrofinnico,ecc.).

Per dimostrare l'ipotesi furono trovati due approcci:a)paragonare tra loro elementi presenti nelle protolingue delle varie famiglie b)stabilire liste di elementi che compaiono in tutte le lingue e poi paragonare i loro equivalenti nelle lingue della macrofamiglia.

LIMITI DELLA CLASSIFICAZIONE GENEALOGICA

1)Poche famiglie sono documentate come quella i.e.

2)Le lingue possono scomparire ed essere sostituite da lingue vicine.

3)Le lingue romanze fra quelle i.e. sono quelle studiate meglio.

CLASSIFICAZIONE TIPOLOGICA(CAP.5)

Le lingue possono essere classificate in base alla loro appartenenza ad un determinato tipo.

SCHLEGEL=1)LINGUA FLESSIVA 2)LINGUA ISOLANTE 3)LINGUA AGGLUTINANTE.

TIPOLOGIA FONOLOGICA=gli elementi principali usati sono i fonemi e le loro correlazioni a livello di sistema.

In latino ci sono 5 vocali(brevi e lunghe),in italiano 7 vocali=il sistema del latino si è ampliato in italiano,anche se si è persa l'opposizione basata sulla quantità,ma la struttura del sistema è rimasta la stessa.

TIPOLOGIA SINTATTICA=Greenberg dimostrava che la posizione del verbo transitivo finito rispetto all'oggetto fosse collegata alla posizione di altre costruzioni sintattiche(ad es.alle preposizioni).Le lingue con VO hanno preposizioni piuttosto che posposizioni.

TIPOLOGIA A PARAMETRO UNICO=alcuni linguisti hanno tentato di dare un modello basato su una singola costruzione.

SCHMIDT=egli considerò il genitivo e disse che la posizione preposta era caratteristica delle società primitive.Con l'agricoltura le donne hanno un ruolo più importante:nasce il matriarcato e quindi vi è una tipologia di vita più razionale.La posizione posposta del genitivo è conforme ad una società più razionale.

TIPOLOGIA CONTENUTIVA=tipologia che tiene conto del lessico.

Lingue ATTIVE=i nomi attivi si accompagnano a verbi attivi.Hanno un numero di aggettivi ed una flessione nominale limitati,spesso manca il plurale ed hanno un gran numero di particelle.

Lingue STATIVE=nomi inanimati-verbi stativi.

Lingue A CLASSI=rappresentano una forma più antica delle lingue attive.Nomi e verbi sono marcati per classi semantiche con prefissi o suffissi.

RESIDUI DI PRECEDENTI STRUTTURE OV IN INGLESE

Le lingue SVO hanno preposizioni piuttosto che posposizioni.Se osserviamo l'inglese antico,troviamo posposizioni.Le forme inglesi così strutturate sono residui di un'antica struttura OV.

TIPOLOGIA CONTENUTIVA=ha dato la possibilità di spiegare caratteristiche delle lingue i.e.antiche.

Esempio : fuoco=greco pùr , inglese fire (oggetto inanimato) , latino ignis , sanscrito Agnis(divinità del fuoco animata).



Spiegazione linguistica = un'espressione è usata per descrivere il fuoco come elemento attivo(in latino),l'altra per descrivere il fuoco nello stato di ardere.

L'APPROCCIO TIPOLOGICO è stato utile per spiegare strutture sia regolari sia irregolari della lingua.Le classi tipologiche forniscono parametri per studiare diff.e somiglianze per poter spiegare molte strutture linguistiche.

IL METODO COMPARATIVO(CAP.7)

Procedimento atto a ricostruire forme più antiche , generalmente di lingue non attestate.Confrontiamo fra loro forme di due o più lingue imparentate genealogicamente allo scopo di determinare in maniera chiara il rapporto fra di esse.Ad esempio in inglese americano "hitter"(battitore) è un nome d'agente derivato dal verbo "hit"(battere).Questa forma presenta una sorda t(il suono originario è [t]),come in inglese britannico , quindi è l'inglese americano ad aver subito un mutamento.In un piccolo numero di parole , in quelle che contengono una t interna , è avvenuto un mutamento fonetico : dobbiamo esaminare t in tutti i contesti fonologici.

Il METODO COMPARATIVO consiste nell'esame sistematico di tutte le occorrenze di un suono in esame.

INSUFFICIENZE DEL METODO COMPARATIVO=scarsa quantità di dati.Il metodo comparativo non è in grado di aiutarci a ricostruire elementi che sono scomparsi completamente.

RICOSTRUZIONE DELLE OCCLUSIVE I.E.

RASK/GRIMM=hanno descritto le ostruenti  che hanno subìto mutamenti nelle lingue germaniche;i loro studi portarono allo sviluppo del metodo comparativo.Aggiungendo agli esempi di greco e latino le corrispondenti forme germaniche possiamo ricostruire le ostruenti i.e.

OSTRUENTI DEL GERMANICO

RASK=ha notato la relazione fra le ostruenti germaniche e quelle delle lingue i.e.

GRIMM=le occlusive sorde i.e.>fricative sorde germ.

Le occlusive sonore i.e.>occlusive sorde germ.

LA PARENTELA LINGUISTICA E IL METODO COMPARATIVO

1) Il suono può essere mantenuto in entrambe le lingue (ad es.latino=pater , greco=patèr).

2) Il suono può essere mantenuto in una lingua ed aver subito mutamento nell'altra (ad es.latino=pater , gotico=fadar).

3) Il suono può aver subito mutamenti in entrambe le lingue.

-Due suoni possono essere fusi=problemi per la ricostruzione.

-I suoni possono fondersi in parte:gli amalgami parziali possono essere chiariti confrontando i suoni mantenuti di altri ordini.

-Amalgami complessi=poù (dove in greco[p]=latino quod"che cosa"[kw]);tìs(chi in greco[t]=quis"chi"in latino[kw]).


VANTAGGI E SVANTAGGI DEL METODO COMPARATIVO


Il metodo comparativo ha difetti:

1) Le ricostruzioni sono meno precise dal punto di vista fonetico dei dati su cui si basano ; non possiamo stabilirne con precisione la pronuncia.

2) Perdiamo informazioni rispetto alla complessità della lingua che ricostruiamo.

E' probabile che le varie lingue i.e. presentassero una diversificazione dialettale.

GRIMM

P,t,k sorde

Bh,dh,gh aspirate

B,d,g medie


i.e. T>germ A i.e. A>germ M i.e. M>germ T

schema circolare







PRIMA ROTAZIONE=LEGGE DI GRIMM


GRASSMANN


PRIMA ECCEZIONE alla legge di Grimm=le fricative sonore e occlusive germaniche corrispondevano a occlusive sonore invece che sonore aspirate.

Grassmann spiegò che le forme di questo genere contenevano due aspirate i.e. in due sillabe successive e in greco una delle aspirate si era dissimilata perdendo l'aspirazione.Non bisogna osservare solo il contesto fonologico immediato ma le SILLABE intere.



VERNER


SECONDA ECCEZIONE alla legge di Grimm=alcune occlusive sorde i.e. sono diventate fricative sonore germaniche invece che fricative sorde.

Verner spiegò che le occlusive sorde i.e. > fricative sorde germaniche , ma in contesto sonoro le fricative sorde > fricative sonore se non erano precedute dall'accento.Bisognava estendere le osservazioni all'ACCENTO.



IPOTESI DEI NEOGRAMMATICI


Il mutamento fonetico ha luogo secondo leggi che non conoscono eccezioni.






TAPPE PRINCIPALI DELLA LINGUISTICA STORICA


1) ETIMOLOGIA


2) SANSCRITO


3)SCHLEGEL=3 LINGUE


4)BOPP=FONOLOGIA


5)SCHLEICHER=ALBERO GENEALOGICO


6)GRIMM/RASK=ROTAZIONE


7)GRASSMANN=SILLABA


8)VERNER=ACCENTO


9)NEOGRAMMATICI(IPOTESI)


10)SAUSSURE=LANGUE/PAROLE , SIGNIFICATO/SIGNIFICANTE


11)CHOMSKY

















RIASSUNTO DEGLI APPUNTI SUL QUADERNO

Anticamente lo studio del linguaggio era influenzato da preoccupazioni non linguistiche.Due problemi furono affrontati dai primi pensatori occidentali nelle loro rflessioni sul linguaggio 1) origine del linguaggio 2) perché esistono lingue diverse.Per quanto riguarda il primo problema essi dissero che Dio diede i nomi ai principali oggetti della creazione e Adamo diede poi i nomi agli animali e agli uccelli.Per quanto riguarda il secondo invece,dissero che gli esseri umani offesero Dio intraprendendo la costruzione di una torre che avrebbe raggiunto il cielo e Dio confuse le lingue.I pensatori cristiani poi si orientarono verso l'ETIMOLOGIA , cioè verso l'idea che fra parole e concetti vi fosse un nesso.A dare l'impulso ad uno studio storico dell'origine del linguaggio fu però il SANSCRITO , una lingua morfologicamente ricca con la quale venivano composti gli inni sacri dedicati agli Dei.Gli Indiani si dedicarono ad una minuziosa descrizione di questa lingua , in particolare il grammatico PANINI.

Nel 1808 FRIEDERICH SCHLEGEL pubblicò un sacro sulla lingua e sulla saggezza degli Indiani , in cui parla del sanscrito.Egli si occupa di scoprire affinità e diff.fra le lingue ed il suo lavoro è TIPOLOGICO.Infatto distingue tre tipologie di lingue : 1)LINGUA FLESSIVA 2) LINGUA ISOLANTE 3) LINGUA AGGLUTINANTE.

La LINGUA FLESSIVA è una lingua con una morfologia ricca e caratterizzata da desinenze di flessione.

La LINGUA ISOLANTE è priva di desinenze di flessione ( in essa il femminile e il maschile sono due parole a sé stanti ).

La LINGUA AGGLUTINANTE infine è una lingua in cui ogni informazione è separata , ha desinenze che però non sono riunite in uno stesso elemento.

Qualche anno dopo appare il lavoro di BOPP , il quale supera il lavoro tipologico di Schlegel.Secondo Bopp bisogna guardare alla FONOLOGIA di una lingua.

Ad opera di SCHLEICHER poi , sono nati gli ALBERI GENEALOGICI , in cui vi è il tentativo di formare delle famiglie e ci si occupa della descrizione di una lingua e del suo mutamento.

Altri due studiosi inoltre , GRIMM e RASK , hanno appoggiato la base fonologica.Essi in maniera indipendente hanno creato le LEGGI FONOLOGICHE che spiegano il mutamento linguistico.

GRIMM in particolare ha formulato una legge , ROTAZIONE o ROTACIVO CONSONANTICO.

Chiamando p , t , k sorde , bh , dh ,gh aspirate , b , d , g medie , affermò che i.e. T > germ A , i.e. A > germ M , i.e. M > germ T , producendo uno schema circolare :









Le occlusive sonore del P.I.E. *b *d *g quindi sono diventate in germanico occlusive sorde , mentre le occlusive sorde del P.I.E. ( *p , *t , *k) > in germanico fricative sorde.Le lingue germaniche avevano mantenuto la rotazione consonantica e i suoni erano cambiati in modo tipico.

Le fricative sonore e occlusive germaniche però corrispondevano ad occlusive sonore.Se le corrispondenze avessero rispettato la legge di Grimm avrebbero dovuto avere sonore aspirate iniziali.GRASSMANN sottolineò che tutte le forme di questo genere contenevano due aspirate i.e. in due sillabe successive ed una delle due aspirate si era dissimulata perdendo l'aspirazione.Perciò ci si rese conto che bisognava guardare alle SILLABE al di là del contesto immediato.

Un'altra irregolarità della legge di Grimm fu poi analizzata da un altro linguista , VERNER.Egli notò che alcune occlusive sorde i.e. erano diventate fricative sorde germaniche , piuttosto che fricative sorde.Secondo Verner , le occlusive sorde i.e. divenivano fricative sorde germaniche ; in contesto sonoro però le fricative sorde divenivano fricative sonore se non erano precedute dall'accento.Ci si rese conto che non si potevano limitare le osservazioni ai fonemi ma bisognava estenderle anche all'ACCENTO.

La spiegazione offerta da Verner ebbe come ulteriore conseguenza quella di generare nei linguisti storici una fiducia completa nelle leggi fonetiche.Alla fine del 1800 infatti , la scuola dei NEOGRAMMATICI sostenne che le leggi fonetiche non avevano eccezioni e che ogni eccezione doveva essere spiegata sotto forma o di ANALOGIA o di PRESTITO o di ERRONEITA' DELLA REGOLA.

All'inizio del 1900 poi , inizia la linguistica sincronica , frutto di una serie di corsi che ha tenuto a Ginevra FERDINAND DE SAUSSURE.Egli sosteneva che fosse necessario studiare una lingua nel suo funzionamento e che una lingua fosse un sistema di segni in cui ogni elemento del sistema è legato agli altri elementi ed un mutamento provoca catene di mutamenti.Inoltre egli distingueva tra SIGNIFICANTE e SIGNIFICATO , descrivendo il primo come un insieme di suoni che si percepiscono quando si parla e il secondo come ciò a cui la parola rimanda nella mente.Riscontra poi una dicotomia tra LANGUE e PAROLE , sostenendo che LANGUE fosse una capacità di utilizzare segni per comunicare , un'entità astratta , mentre PAROLE fosse un atto comunicativo , quindi un'entità concreta.










Privacy

Articolo informazione


Hits: 10089
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020