Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.


 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

LA METAMORFOSI (Franz Kafka)

lettere



LA METAMORFOSI (Franz Kafka).


Sequenze:


1° Capitolo: 

Il risveglio (da pag.1 a pag.10)

Il procuratore (da pag.10 a pag.18)

Rivelazione (da pag.18 a pag.25)


2° Capitolo:

Il nutrimento (da pag.24 a pag.30)



Accettazione e riflessioni (da pag.31 a pag.37)

La madre in camera (sa pag.37 a pag.47)


3° Capitolo:

Vita in famiglia (da pag.47 a pag.54)

I pensionati (da pag.5 848h78i 5 a pag.64)

La morte (da pag.65 a pag.70)



Gli spazi e i luoghi:


L'intera vicenda si svolge tra le mura della casa di Gregor. La prima parte vede Gregor nella sua stanza da letto e la sua famiglia appena dietro la sua porta. Anche nel secondo capitolo troviamo la sorella di Gregor che si adopera per pulire la stanza del fratello e portargli da mangiare, e la madre che cerca di spostare i mobili.

Nella terza parte del libro, invece, possiamo scorgere attraverso uno spiraglio della porta, la vita a cui la famiglia si è ormai abituata in presenza di Gregor, in salotto. Solo l'ultimissima parte del racconto, dopo la morte del ragazzo-insetto, si svolge fuori dalla casa.


Il tempo:


Gli eventi sono disposti in modo lineare e dunque non sono presenti anticipazioni o flashback. Il tempo della storia è molto più lungo di quello del racconto, infatti, nonostante sia difficile rendersene conto, in quanto l'autore riesce a far scomparire quasi del tutto il senso del tempo che è chiaro solo all'inizio della storia, sembra che sia passato quasi un anno dal giorno in cui Gregor si è svegliato insetto, ed i genitori hanno così avuto modo di adattarsi a quella nuova routine, pur senza abituarcisi completamente. Dunque un anno intero ci viene raccontato in un tempo breve ed in poche pagine, riducendo così il tempo del racconto.

Essendo il tempo del racconto minore di quello della storia, sono certamente presenti ellissi e riassunti. La vita della famiglia, ad esempio, ci viene riassunta più volte, senza però entrare nel particolare. In questo modo possiamo renderci conto dello svolgimento delle vicende di casa, senza, però, mai soffermarci troppo su di esse.

Non sono presenti ripetizioni precise di vicende nel tempo, ma è possibile identificare lo stesso tipo di reazioni della famiglia di Gregor nel momento in cui lo vedono uscire fuori dalla sua camera la prima volta, ed anche la seconda. Questi, infatti, nonostante conoscano ormai bene l'aspetto dell'insetto, ogni qual volta lo vedono, provano ribrezzo e spesso, come il padre, rabbia verso l'essere che è stato tanto temerario da mostrarsi.




Il sistema dei Personaggi:


Gregor:

Il protagonista della vicenda è Gregor, un commesso viaggiatore che, fin dall'inizio del libro, ci viene mostrato sottoforma di un enorme insetto, nel quale si è trasformato durante la notte. Gregor, ragazzo zelante e coscienzioso, ci viene mostrato come una persona il cui valore più importante è la famiglia. Egli, infatti, è molto impegnato nel lavoro in quanto esso è la fonte di denaro che permette alla sua famiglia di condurre una vita agiata.

Fin dall'inizio, dunque, emerge la sua natura protettiva nei confronti dei genitori e della sorella, che egli sente di non poter abbandonare nemmeno nelle sue condizioni non umane, e la sua prima preoccupazione, svegliatosi, è di andare al lavoro e spiegarsi con il suo dirigente per il ritardo, nonostante possedesse chiaramente un aspetto nuovo e ripugnante.

Lungo la narrazione degli eventi, notiamo che lentamente Gregor comincia a perdere parte della sua mentalità umana, sostituendo alcuni suoi comportamenti razionali con l'istinto. Si perde la concezione del tempo, innanzitutto, e lo stesso atto del mangiare diventa differente da come lo era quando egli aveva forma umana.

A lungo andare, gli diventa impossibile avere qualsiasi tipo di rapporto con le persone, e, conscio della sua situazione, cerca di fare del suo meglio per celare il suo orribile aspetto che, come lui ben sa, provoca in tutti un forte disgusto.

Verso la fine, dimenticato dalla famiglia che ormai lo vede solo come un enorme e fastidioso insetto, il ragazzo, quasi inconsciamente, lascia che la fame lo tormenti ed infine lo uccida. A quel punto, finalmente, egli è certo di aver aiutato ancora una volta la sua famiglia, permettendole di tornare a trascorrere una normale esistenza, che da quando lui si era trasformato, aveva perduto.


Grete:

Grete è la sorella minore di Gregor. Inizialmente ella è l'unica che avrà la volontà di curare il fratello, dal giorno della sua metamorfosi, e sarà l'unica ad occuparsi non solo delle pulizie nella sua camera, ma anche del suo nutrimento.

All'inizio del libro ci appare come una figura buona e compassionevole, molto amata da Gregor, ai cui occhi il fratello, nonostante il suo terribile aspetto, merita ancora delle attenzioni. Si preoccupa di conoscere i suoi gusti, così da potergli portare il cibo che preferisce, ed è attenta a tentare di comprendere i suoi desideri.

Con il passare del tempo, però, svanita la novità della metamorfosi, anche la sorella, come d'altronde il resto della famiglia, sembra far passare Gregor in secondo piano. Non si preoccupa più di portare lui il cibo che vuole, né dà importanza al fatto che l'insetto sembra non mangiare da lungo tempo. Comincia, inoltre, a non occuparsi più nemmeno delle faccende domestiche, pur pretendendo di essere lei ad incaricarsene, e lascia che la stanza si riempia di sporcizia e polvere.

Di lei sappiamo, inoltre, che è un'amante della musica ed essendo molto brava a suonare il violino, avrebbe voluto fare il conservatorio, se avesse avuto le giuste possibilità finanziarie.

Alla fine della storia, dopo la morte di Gregor, Grete, come i genitori, si sente sollevata e finalmente crede di poter ricominciare una vita normale.



Gli eventi:


Tra gli eventi principali possiamo identificare innanzitutto il momento del risveglio di Gregor, in cui egli si accorge di essere mutato in un grosso insetto, e di seguito l'arrivo del procuratore, in cui poco dopo Gregor si mostra per la prima volta ai genitori.

Vi è poi il momento in cui la madre e la sorella di Gregor cominciano a spostare i mobili della sua camera. In quel frangente il ragazzo-insetto, non desiderando che le due portassero via la sua adorata mobilia, si mostra agli occhi di tutti, spaventando la famiglia a tal punto che la madre sviene ed il padre comincia a tirar lui delle mele, di cui una gli si conficca nel corpo.

Vi è, infine, la vicenda dei pensionati, durante la quale Grete suona il violino per questi ultimi, e Gregor, udendo quel meraviglioso suono, si avvicina al salotto provocando nuovamente lo sbigottimento ed il terrore generale. Sarà, dunque, questo l'ultimo evento importante della vita di Gregor che, non mangiando da settimane ed essendo anche piuttosto malridotto, morirà quella notte.


Ognuna di queste situazioni, sembra lentamente cambiare il modo di affrontare la quotidianità dell'intera famiglia e soprattutto, (e ce ne possiamo rendere conto fin dall'inizio), anche Gregor subisce dei cambiamenti, diventando ogni giorno più simile ad un insetto, non solo nel suo aspetto, ripugnante fin dal mattino della sua metamorfosi, ma anche nelle abitudini, nei comportamenti e nel pensiero.

Riconosciamo in lui, alla fine del libro, un agire istintivo, un lento oblio del tempo, che inizialmente non erano presenti, se non in piccola parte.

Inoltre, riconosciamo nel susseguirsi degli eventi, che durante la conclusione, si arriva al culmine di ciò che fin dalle prime pagine era iniziato. Gregor, sempre più disprezzato, diventato ormai un elemento di fastidio e orrore, inesorabilmente giunge al momento della sua fine, dimenticato ormai anche dalla sorella che non si preoccupa più di portargli del nutrimento. Dimenticato persino da se stesso, senza più volontà di sopravvivere, senza un motivo concreto per cui rimanere in questo mondo, senza amore e affetto delle persone care, si spegne come era sua destino, serenamente, senza accorgersene.


Punto di vista:


La vicenda ci è narrata da narratore esterno alla vicenda, che ce la narra dal punto di vista di Gregor e a volte della famiglia dell'insetto. Il narratore è inoltre onnisciente poiché conosce tutti i pensieri dei personaggi, ma non interviene con pensieri personali.




Privacy




Articolo informazione


Hits: 8643
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2024