Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Il vetro - CARATTERISTICHE FISICHE E MECCANICHE DEL VETRO

tecnologia delle costruzioni


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


Il vetro





Il vetro è un materiale di origine antichissima e la sua ampia diffusione va dal XIX secolo ad ora.


CARATTERISTICHE FISICHE E MECCANICHE DEL VETRO

Il vetro è una sostanza amorfa (priva di forma) e isotropa (la cui resistenza non dipende dalla direzione dello sforzo).

                     949f54j                      949f54j          Anidride silicica(silice)

Il vetro è a base di                  




                     949f54j                      949f54j          Silicati di Al,Ca,Na,K e Pb

Le proprietà del vetro nelle costruzioni sono:

-omogeneità                     949f54j                      949f54j       -indeformabilità alle temperature ordinarie

-trasparenza allo spettro visibile              -inattaccabilità dalla maggior parte degli acidi                     949f54j                   

-durezza elevatissima e ottima                 -malleabilità

resistenza alle sollecitazioni   


Le caratteristiche negative invece sono:

-fragilità e facile rottura all'urto               -peso unitario elevato ( DA 2.5 A 6.5)

-elevato coefficiente di dilatazione termica (molto negativo negli sbalzi di temperatura)


Il vetro temperato ha caratteristiche meccaniche molto superiori al vetro normale (tranne la dilatazione termica)

In commercio esistono vari tipi di vetro che si classificano in base allo spessore:

vetri semplici                   spessore 1.5/1.8 mm

" semidoppi spessore 2.5/3.1 mm            

" doppi                     949f54j    spessore 3.5/4 mm

mezzi cristalli                   spessore 4/6 mm

cristalli                     949f54j         spessore 6/12 mm


I vetri semplici sono i comuni vetri che si usano nelle finestre di piccole dimensioni. Gli altri nelle finestre sempre più grandi.











TIPI DI VETRO

Vetri stampati      

Sono i vetri ottenuti per colata e laminazione.Hanno le proprietà di diffondere la luce, pur non lasciando intravedere le immagini , sono molto robusti, adatti per porte a vetri. Si dividono in :

                     949f54j                      949f54j           DIMENSIONI SPESSORE PESO

Vetri stampati ornamentali

150x300 cm

3-10mm

10 a 22.5 kg/m^2

Vetri stampati rigati

150x300 cm

4-6 e 8-10 mm

12.5 a 22.5 kg/m^2

Vetro stampato martellato

150x300 cm

2-4 a 8-10 mm

7.5 a 22.5 kg/m^2

Vetro atermico

120x300 cm

2-4 mm

7.5 kg/m^2

Vetro retinato

120-150la e 300-330lu

5-7 mm

15 kg/m^2



I vetri ornamentali hanno dei disegni impressi sulla superficie,quelli rigati delle rigature.

Quello martellato ha un tipico aspetto antico. L'atermico riesce a assorbire le radiazioni calorifiche dello spettro solare diminuendole. Il vetro retinato è provvisto all'interno di una rete metallica di sicurezza per gli urti impedendo al vetro di frammentarsi.


Vetro stratificato

E' composto da due o più lastre saldate insieme con interposta una pellicola di plastica.Sicuro come il vetro retinato è un buon isolante acustico.

Vetro givrettato

E' un vetro attaccato da aggressivi chimici che formano disegni irregolari a forma arabescata (con linee incrociate).

Vetro antico soffiato colorato

Impiegato per le cattedrali si produce con il sistema della soffiatura ( il vetraio soffia la bolla di vetro fino a farne un cilindro allungato che viene riscaldato nuovamente, tagliato lungo l'asse maggiore e spianato fino ad ottenere una lastra di spessore irregolare).Le lastre sono molto piccole.

Cristalli

Il procedimento per ottenere questi vetri speciali è

Colata di vetro fuso           laminazione ricottura a 500-700°C lavorato a freddo fino a ottenere lastre lucide trasparenti con facce parallele e piane .

Il costo dei cristalli è molto alto e sono usati anche per vetrate panoramiche.Le caratteristiche sono:

non deformano le immagini viste per trasparenza

con una superficie argentata diventano specchi

isolano bene dai rumori

non invecchiano e rimangono inalterabili

possono essere colorati e avere spiccate qualità atermiche (hanno colorazioni grigio,verde e bronzo assorbendo il 70% delle radiazioni calorifiche

Dal punto di vista commerciale in base allo spessore si distinguono nei tipi: lustro,lustro extraforte,greggi normale e greggio extraforte.

                     949f54j                      949f54j              Spessore                     949f54j           Peso

lustro

3-4 a 14-16 mm

Da 7.5 a 37.5 kg/m^2

lustro extraforte

16-18 a 30-34 mm

Da 42.5 a 80 kg/m^2

greggi normale

6-8 a 8-10 mm

----- ----- ----------

greggio extraforte

11-15 a 34-39 mm

----- ----- ----------

Le dimensioni possono arrivare fino a 300x516 cm


Vetro temperato

Per aumentare le caratteristiche di resistenza del vetro e correggere gi stati di tensione che si generano nella lastra durante il raffreddamento, si procede alla ricottura e poi alla tempera.

La lastra viene riscaldata a 500-700 °C e poi raffreddata rapidamente con getti di aria fredda sulle due facce. Cosi in caso di rottura la lastra si rompe in minuscoli pezzettini arrotondati.


ELEMENTI PARTICOLARI IN VETRO

Diffusori per vetrocemento

Sono vetri colati e pressati in forme adatte di ferro e successivamente riciìotte per eliminare tensioni interne. Possono essere temperati.

Profilato di vetro translucido

Si usa nelle esecuzione di pareti vetrate di grande luminosità e resistenza.Può essere impiegato anche come copertura o divisorio interno. Vengono prodotte anche con armatura di ferro interna.

Vetrate a camera d'aria

Sono pannelli trasparenti composti da due lastre di vetro collegate da un telaio metallico a formare una piccola camera d'aria .Sono ottimi isolanti acustici e termici.Se dovesse entrare dell'aria attraverso i giunti si formerebbe della condensa non eliminabile.


LAVORAZIONE DEI VETRI

Taglio delle lastre

Avviene  per incisione con una punta di diamante e successiva flessione del bordo.

Smerigliatura

Con un forte getto di sabbia si fa diventare il vetro opaco per non far passare immagini.

Incisione

Con dell'acido fluoridrico o un getto di sabbia si creano dei disegni sul vetro.

Curvatura

La lastra ancora tiepida viene fatta aderire ad una forma metallica e lasciata raffreddare.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 8912
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020