Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Rocce Nell'Edilizia - Prove Tecniche Delle Rocce

architettura




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

Rocce Nell'Edilizia


Da secoli ed in varia misura le rocce sono state impiegate nell'edilizia come materiali naturali da costruzione ed oggi trovano impiego particolarmente per rivestimenti ed interni, o per pavimentazioni. Esse devono quindi presentare doti di gradevolezza estetica, di solidità e resistenza nel tempo, nonché di economicità e di lavorabilità.

La conoscenza delle caratteristiche tecniche delle pietre da mettere in opera è quindi indispensabile per il suo corretto impiego, essendo queste sottoposte ad azioni di tipo meccanico (carichi, attriti, dilat 919b12j azioni termiche), fisico (insolazione, gelività, compressione), chimico (ossidazione, idratazione, salinità, reazioni chimico-fisiche da inquinanti o piogge acide) o biologico (azione di microrganismi, licheni, pietre), che ne possono alterare le caratteristiche. Nei capitolati d'appalto per la messa in opera di pavimenti lapidei, vengono definite tutte le proprietà tecniche che devono avere i materiali impiegati, in funzione dell'importanza e del tipo di fornitura. Non di poco conto economicamente è anche la distanza tra il luogo di cavazione e quello d'impiego o la disponibilità del tempo.


Prove Tecniche Delle Rocce


Le rocce devono rispondere a determinati requisiti tecnici, siano essi di tipo chimico, fisico o meccanico, presenti sia in maniera temporanea che permanente. Le misure vanno eseguite su provini di roccia fresca, ossia non alterata, o in cava o in laboratori ufficialmente riconosciuti.




Proprietà Fisiche


Massa Specifica: rapporto tra massa senza vuoti (ridotta in polvere ed essiccata) e il peso di egual volume d'acqua distillata a 4°C


Massa di Volume: massa dell'unità di volume della roccia completamente essicata. Divide le rocce in categoria che vanno da molto leggere e molto pesanti, parametro da valutare nel carico complessivo dell'opera.


Porosità: viene misurata dal coefficiente di porosità, ossia il rapporto espresso in centesimi tra il volume dei pori e il volume totale; ha grande peso nella valutazione della resistenza all'alterazione operata dagli agenti biologici e chimici.


Capacità di Imbibizione: è l'attitudine ad assorbire acqua; di particolare importanza per la valutazione della qualità della roccia come rivestimento per esterni.


Coefficiente di Dilatabilità: allungamento differenziale della roccia in seguito a variazioni di temperatura. Utile per valutare la possibilità o meno del formarsi di interstizi nei quali può entrare dell'acqua e rompere la roccia per gelività.


Conducibilità Termica: misura la capacità di una roccia nel trasmettere il calore; esprime la capacità isolante del materiale, che è in genere molto alta.


Resistenza al Fuoco: varia da roccia a roccia bruscamente ed è importante per misurare la resistenza, nel corso di eventuali incendi, a sgretolarsi, a calcinarsi o addirittura a fondersi.




Proprietà Meccaniche


Resistenza alla Compressione: è la resistenza opposta dalla roccia alle forze che tengono a romperla per schiacciamento. Si chiama carico di rottura il carico minimo che determina la rottura del provino. Di particolare utilità nella valutazione di una roccia come elemento portante in edilizia (es. colonne).


Modulo elastico: è il rapporto tra i valori relativi di una compressione applicata ad un corpo roccioso e alle relative riduzioni o contrazioni che esso subisce. È un parametro che permette di verificare eventuali alterazioni in posto di una roccia, anche se non appaiono alterazioni esterne visibili.


Resistenza all'Urto: viene misurata dall'altezza da cui deve cadere una palla di ghisa standard per determinare la rottura di una lastra; serve soprattutto per i materiali usati nella pavimentazione stradale.




Resistenza alla Trazione: misurata la resistenza opposta da un provino alla trazione; varia a seconda delle direzioni secondo le quali viene applicata ed esprime la coesione della roccia.


Resistenza alla Flessione: va misurata solo per opere sottoposte a flessioni particolari (es. balconi, architravi, ecc.) e varia profondamente in funzione della disposizione interna degli strati (stratificazione) o della disposizione preferenziale dei minerali (scistosità).


Proprietà Diverse


Durezza: proprietà litografica difficilmente valutabile se non attraverso le sue peculiari manifestazioni, come la resistenza alla scalfittura, all'abrasione o alla deformazione permanente. Esprime la possibilità di tagliare e lavorare la roccia.


Lavorabilità: è l'attitudine della roccia a lasciarsi lavorare in forme e dimensioni volute; ciò dipende da proprietà specifiche, spesso connesse alla disposizione spaziale dei minerali costituenti nella roccia, quali: la spaccabilità, la negabilità, la scolpibilità e la lucidità.


Divisibilità: è l'attitudine a lasciarsi dividere secondo direzioni predeterminate. In quanto proprietà a volte palese, a volte latente essa non si identifica necessariamente con la fessurazione, ma dipende dalla stratificazione della roccia, dalla sua scistosità, fessurazione o fatturazione.


Colore: proprietà di fondamentale valore nella scelta dei materiali; dipende da pigmenti o minerali diffusi nella roccia e può essere monocromatica, se si ha una sola colorazione prevalente o policromatica in caso contrario. Il bianco è dovuto a presenza di calcite, dolomite e selenite; il nero a magnetite od orneblenda, il verde a serpentino o olivina; il giallo da limonite. A seconda poi della diffusione del colore, si possono avere particolari distribuzioni policrome, come l'arabescato, il listato, il mandorlato, il punteggiato, il reticolato, lo stellato, il variopinto, il venato e lo zebrato. Il colore va osservato su una superficie lucidata di fresco, in quanto il tempo, l'attività microbiologico o lo smog possono modificare i colori con una patina di alterazione.


Durevolezza: si intende la resistenza della roccia all'alterazione meteorologica. Essa dipende sia dalle proprietà intrinseche della roccia (composizione, struttura, tessitura, ecc.) sia dalle caratteristiche climatiche dell'area d'impiego o dall'inquinamento atmosferico, oggi causa prevalente di degrado delle rocce usate in esterni.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2883
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020