Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

La ricerca psicofisiologica - Attività cerebrale e processi cognitivi

psicologia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Lezione n.1° tenuta dalla D.sa Salomon: MINIMA MORALIA di Adorno
Le 5 tesi sull'arte
L'unità di volontà di potenza, eterno ritorno e trasvalutazione
Il pensiero - Pensiero convergente e divergente
CRIMINOLOGIA - L'IMMANE CONCRETEZZA - LA CRIMINOLOGIA E IL DIRITTO PENALE
LA PERCEZIONE
ANZIANO - PROBLEMI LEGATI ALL'AFFETTIVITA' E ALLA DIFFICOLTA' DI ADATTAMENTO
DSM IV - LE CARATTERISTICHE DEL DSM¬
Psicologia del lavoro
I.V.G. e prevenzione dell' I.V.G. - Tesina di Psicologia Clinica

La ricerca psicofisiologica

Attività cerebrale e processi cognitivi

Elettroencefalogramma (EEG): attività elettrica cerebrale registrata sullo scalpo, rappresentazione grafica delle fluttuazioni di potenziale elettrico nel tempo. Utilizzato sia nelle ricerche neurologiche, che in quelle psi 838c24i cofisiologiche.

L'attività elettrica cerebrale è di due tipi:

1)      <>, rilevata con EEG;

2)      <> (PE) dalla presentazione di uno stimolo.

Averaging: tecnica per estrarre i PE dall'EEG. Calcolo del PE medio (media delle risposte elettrofisiologiche evocate da uno stesso stimolo e registrate sullo scalpo)

I PE sono visualizzati ed analizzati (misurazione dei valori di ampiezza e di latenza delle componenti) tramite un computer.

Le componenti sono indicate facendo riferimento ai valori di:

1)      latenza (intervallo di tempo, in msec,  tra il tempo 0 di presentazione dello stimolo e la componente considerata);

2)      polarità;

3)      ampiezza (distanza in microvolt tra picco + e picco - o tra picco e linea di base).

Le componenti possono essere:

1)      primarie o esogene (entro 150 msec. dall'inizio della stimolazione), a cui sono associati i primi stadi di elaborazione; à si utilizza il termine PE

2)      endogene o tardive (latenza più lunga),  correlate all'esecuzione di compiti complessi che richiedono l'impiego di operazioni cognitive da parte del soggetto. Collocate lungo un continuum temporale. à si parla di <> (ERP): indice delle operazioni compiute dal soggetto indipendentemente dallo stimolo. Utilizzato per ricerche di cronometria mentale.

a)      P300:

-          utilizzata in compiti di attenzione;          

-          è messa in evidenza tramite una procedura denominata <> (stimolo raro);

-          è un indice della <> e del continuo aggiornamento compiuto dalla mente sulle variazioni di probabilità dell'input, indipendentemente dalla modalità sensoriale e dal conmtenuto dell'informazione;

-          dislocazione delle risorse durante un compito doppio (maggior quota di risorse destinate al compito primario, che aumenta ulteriormente se la difficoltà è alta) à la P300 è un indice sensibile della dislocazione delle risorse attentive.

b)      N400:

-          utilizzata in compiti di elaborazione semantica dell'informazione;

-          studi sull'influenza del contesto nella elaborazione delle singole parole (frasi con: congruità semantica; incongruità semantica; incongruità fisica) à la N400 è un indice dei <>.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1017
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019