Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

ORIGINI DEL PENSIERO SOCIOLOGICO

sociologia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

ORIGINI DEL PENSIERO SOCIOLOGICO


La sociologia nasce quando, a causa di mutamenti alla base della società, questa non viene + data x scontata. ciò avviene grazie all'avvento di 3 rivoluzioni:


Rivoluzione Scientifica

Analizza la società attraverso l'osservazione e l'esperimento, si inizia a parlare di leggi che regolano la realtà e che possono essere capite dallo scienziato.

Il mondo viene pensato x la prima volta in termini scientifici visione lineare verso il progresso.


Rivoluzione Industriale



Cambiando il principale metodo di produzione è cambiato il concetto di ricchezza e di conseguenza in modo di vivere.

Il nuovo processo produttivo è basato sull'investimento di un capitale che permetta di ottenere, alla fine della produzione, un plusvalore.

Ha aumentato la ricchezza generale e determinato il processo di urbanizzazione che , cambiando le condizioni di vita ha cambiato i rapporti sociali maggior autonomia ma progressivo spaesamento del soggetto.


Rivoluzione Francese

Segna il passaggio da leggi stabilite da un sovrano a leggi perfettibili create dall'accordo tra individui che si riuniscono le leggi scaturiscono dalla volontà dei soggetti!


Dopo queste 3 rivoluzioni è necessario creare un nuovo sistema di valori.


























COMTE


Necessità di fare i conti con il mutamento e contribuire a restaurare l'ordine compromesso dall'era napoleonica e poi rimesso in discussione dai movimenti rivoluzionari.


La conoscenza umana si svolge in 3 stadi che si succedono in un ordine naturale:


TEOLOGICO

Spiegazione dei fenomeni attraverso magia e poi religione

Fase Feticista: ogni oggetto ha un potere spirituale

Fase Politeistica: nasce la capacità d'astrazione

Fase Monoteista: unico Dio


METAFISICO

Spiegazione dei fenomeni attraverso ragionamenti filosofici (Illuminismo)


POSITIVO

La conoscenza coincide col sapere scientifico basato sulla ricerca di fatti


Grazie alla legge dei tre stadi arriva a stabilire la superiorità della sociologia su tutte le altre scienze..


SOCIOLOGIA = scienza modellata sui tratti delle scienze naturali, ha come oggetto la società, che è la cosa + complessa di tutte, ed è qnd una scienza superiore.


EPOCA POSITIVA = epoca della volontaria sottomissione dell'individuo a leggi che regolano la società. Basata su divisione del lavoro e gerarchia (ci si distribuisce secondo un ordine naturale delle cose dato da educazione e inclinazione naturale).


RELIGIONE = elemento fondamentale della società, vuole una religione positiva basata sul culto dell'umanità.


Comte non auspica a un miglioramento della società ma a una legittimazione delle differenze sociali.


CRITICHE:

Non usa il metodo scientifico e rimane a livello astratto.

Fisica sociale.

Parte dal presupposto che alcuni tratti della società siano immutabili e necessari in quanto naturali e positivi.



SAINT-SIMON


Fonda una corrente di pensiero utopistico che confluirà poi nei movimenti socialisti.


La nuova società era fondata sulla produzione industriale e sul sapere ad essa collegato, pertanto il progresso era un processo che doveva comportare una radicale riorganizzazione della società.


TOCQUEVILLE


Il mutamento non è necessariamente progresso anzi, è segno di un'infausta decadenza.


DEMOCRAZIA = gli uomini sono inseriti in un sistema legale in cui i diritti permetto no una vasta mobilità sociale: tutti possono, in linea di principio, accedere a qlq rango o lavoro.

Gli uomini forgiano autonomamente la loro sorte ma è in declino il concetto di onore, si diffonde la mediocrità e un eccessivo individualismo.



SPENCER


Fu il primo ad utilizzare il termine "sociologia".


SOCIETà = è una sorta di organismo ma a differenza di Comte, usa x le sue speculazioni un apparato concettuale evoluzionista




DARWINISMO SOCIALE

La storia è la traccia di un cammino evolutivo nel corso del quale gli uomini adattano le forme di convivenza all'ambiente in cui si trovano.



La sua sociologia si basa sulla raccolta d'informazioni sui diversi tipi di società.

Le informazioni vengono poi ordinate secondo il grado di complessità della loro differenziazione interna e secondo la definizione di società "militari" (ordine garantito in modo coercitivo) e società "industriali" (ordine garantito dalla libertà di scelta degl'individui).






















DURKHEIM


Fondatore della sociologia contemporanea.


ELEMENTI DI CONTINUITà CON COMTE:

  • La solidarietà lega insieme le varie parti della società
  • Supremazia della società sul singolo

APPROCIO FUNZIONALISTA

Spiega ogni elemento della società tentando di riconoscere quali funzioni svolge quel elemento nella società stessa.


LA MORALE


Insieme di norme alle quali ciascun membro è vincolato.

Ogni società non può fare a meno di fondare la propria capacità di coesione su un insieme di norme che si fondano su valori comuni.


Norme = fatti sociali, fenomeni che non si possono spiegare solo analizzando l'azione dei singoli o le origini psicologiche delle loro motivazioni.

S'impongono ai singoli come qlc che viene da fuori e contemporaneamente li attraversano nei loro modi di sentire.

Hanno un' esistenza autonoma che sovrasta la volontà di ciascuno.


Fatti sociali = espressione della vita della società, nascono dall'interazione tra gli uomini.


La sociologia è la scienza che studia i fatti sociali.


DEVIANZA = qualunque comportamento che devi dalle norme. Il crimine, quando viene punito, svolge la funzione di rinsaldare la coscienza collettiva la società riafferma le sue regole


SOCIETà


Esistono diversi tipi di società secondo la divisione del lavoro:


Società semplici = tribù primitive. Bassa divisione del lavoro e attività poco diverse tra loro. Solidarietà meccanica: basata sull'uguaglianza tra individui legati tra lodo da vincoli quotidiani. Il perdurare della solidarietà meccanica porta alla creazione di una coscienza collettiva(insieme delle credenze comuni all'interno di una società) che tende a ricoprire la coscienza individuale.


Società complesse = nazioni moderne. Articolata divisione del lavoro, attività fortemente differenziate e numerose istituzioni intermedie che mediano l'appartenenza del singolo alla società. Solidarietà organica: basata sulle differenze tra individui legati da un rapporto di complementarietà. La differenziazione delle mansioni porta alla creazione di diversi punti di vista che permettono un individualizzazione delle coscienze.



ANOMIA


Assenza di norme morali condivise la società non riesce a vincolare i suoi membri!


Deriva da un rapido sviluppo della divisione del lavoro e da un non adeguato sviluppo delle norme morali questo genera lotte fra classi mentre x Marx questo è il motore della dialettica della storia x Duckheim sono una patologia da curare.



Cura = Corporativismo e potenziamento dei processi educativi.

Occorre lo sviluppo coerente e diffuso di un sistema morale che s'imponga a tutti i membri della società attraverso la SOCIALIZZAZIONE



IL SUICIDIO



Attua una ricerca volta a dimostrare che l'individuo isolato non esiste, tutto è riconducibile all'influenza della società.


Il numero di suicidi in una data società è più o meno costante nel tempo e per questo deve essere collegato a fenomeni extrasoggettivi è collegato al grado d'integrazione sociale che la società consente!



LA RELIGIONE


Le norme morali si sviluppano originariamente all'interno della sfera religiosa.


Una religione è un sistema sociale di credenze che uniscono in un'unica comunità morale tutti coloro che vi aderiscono.



SOCIOLOGIA DELLA CONOSCENZA


I modi con cui conosciamo il mondo hanno origine sociale, al variare della società variano anche le forme del conoscere.


I meccanismi psicologici collettivi che presiedono alla formazione del pensiero religioso hanno un ruolo fondamentale nella creazione delle strutture della conoscenza.











MARX


DIFFERENZE CON DURKHEIM

  • Base materiale e non morale
  • Sfruttamento/solidarietà
  • Coscienza collettiva/coscienza di classe
  • Alienazione/anomia
  • Rivoluzione/socializzazione

ELEMENTI SALIENTI

  • Socialismo = nato da De Saint Simon, preoccupazione verso gl'individui della classe operaia e il miglioramento della loro vita
  • Filosofia Hegeliana = Dialettica
  • Economia politica Inglese = Adam Smith


DIALETTICA = movimento del pensiero che attraverso la negazione di una precedente affermazione conduce a una sintesi che è il superamento di entrambe le proposizioni precedenti.


ALIENAZIONE


Il lavoro umano è alienato quando vi è sfruttamento dell'uomo sull'uomo.



Nel sistema capitalista l'operaio produce x un altro uomo ed è questa la sua alienazione.

Non ha controllo su ciò che produce e sul modo di produrlo pertanto il lavoro diventa la negazione dell'uomo stesso e luogo del suo abbrutimento.



L'uomo deve operare una rivoluzione che gli permetta di riappropriarsi del controllo del proprio lavoro!


MATERIALISMO STORICO


Modo di pensare che parte dall'analisi delle condizioni materiali degli uomini così come sono storicamente determinate.



La storia dell'umanità è la storia dei modi in cui gli uomini si sono organizzati per produrre .

La divisione del lavoro è sempre stata ineguale!


STRUTTURA = base di una società costituita da forze produttive e rapporti di produzione. La struttura di una società è ciò che determina le forme della sovrastruttura( istituzioni giuridiche, religiose, filosofia e morale) CON IL MATERIALISMO STORICO SI HA UNA PREVALENZA DELLA STRUTTURA SULLA SOVRASTRUTTURA!




IDEOLOGIA = insieme di preposizioni che rappresentano il mondo in modo parzialmente falsificato, che occulta le condizioni reali. L'ideologia agisce impostando lo stato attuale delle cose come assoluto e con ciò giustifica le condizioni attuali GIUSTIFICA L'ESISTENTE E IMMOBILIZZA LA STORIA


"Il Capitale" = ha lo scopo d'indagare il modo capitalistico di produzione, i rapporti produttivi e lo scambio che gli corrispondono.


MODO CAPITALISTICO DI PRODUZIONE = insieme, storicamente determinato, di mezzi di produzione e di rapporti di produzione che è emerso dalla rivoluzione industriale.


CAPITALE E RAPPORTI SOCIALI


Il capitale è lavoro accumulato all'interno di una certa situazione dei rapporti sociali.

Caratteristiche dei rapporti sociali:

  • Relazione tra individui che sono proprietari di mezzi di produzione e uomini che possiedono la loro forza lavoro.
  • Rapporto mediato dal denaro la forza lavoro è una merce.
  • I beni prodotti sono merci, si vendono sul mercato e hanno un valore d'uso e uno di scambio ($)
  • Il lavoro accumulato diviene capitale quando è utilizzato nella produzione per ottenere un profitto.



CAPITALISMO


Metodo di produzione fondato sul capitale che produce merci con altre merci materie prime e forza lavoro nuove merci


Plusvalore: tempo durante il quale l'operaio produce merci in + rispetto a qll necessarie a coprire i costi. Diviene profitto e nasce dallo sfruttamento dell'operaio! porta all'alienazione!


Pluslavoro: lavoro che l'operaio svolge in aggiunta a quello che basterebbe a coprire i costi di produzione.













CLASSE


Insieme d'individui che si trovano nella stessa posizione all'interno dei rapporti di produzione tipici di un determinato modo di produrre.



In base alla loro allocazione gl'individui sviluppano interessi diversi ed entrano in conflitto per la definizione del potere all'interno della società.



LOTTA TRA CLASSI

Borghesia(capitalisti) Vs Proletariato(lavoratori salariati)



Hanno interessi antagonistici.

Quando i proletari riconoscono i propri interessi acquistano coscienza di classe attraverso lotte contro i capitalisti e lo sviluppo di forme d'organizzazione in cui gli operai possono elaborare la loro visione antagonista all'ideologia capitalista.



Classe è un soggetto collettivo capace d'intraprendere azioni congruenti con i propri interessi.





TEORIA DEL MUTAMENTO


Il Capitalismo è il + potente generatore di mutamento sociale e materiale. L'elemento motore di questo processo è la ricerca di profitto da parte dei capitalisti. ma vi sono anche altri mutamenti.


I capitalisti aumentano il proprio potere e contemporaneamente provocano una crescita parallela della classe operaia..



Questa diviene sempre più numerosa e povera ma anche più consapevole dell'importanza della propria forza lavoro all'interno del processo produttivo.


Possono quindi organizzarsi per rivoluzionare i rapporti sociali esistenti!

COMUNISMO = società senza classi e proprietà privata, fondata su uguaglianza e giustizia.


SOCIETà E INDIVIDUO = l'uomo è un essere sociale, non esiste se non in società. La sua stessa coscienza è prodotta dall'interazione sociale.







WEBER


Importante xkè:


  • Tentò di conciliare in una sintesi le principali correnti della sua epoca.
  • Mette in discussione il determinismo storico.
  • Ricerca empirica
  • Lessico sociologico
  • Stratificazione
  • Approccio comparativo

Contesto = faceva parte della borghesia liberale tedesca. Lo stato era diviso tra l'aristocrazia terriera, la borghesia(propensa a realizzare patti con la borghesia x migliorare le proprie condizioni e tutelare i propri interessi) e il proletariato non vede una classe disposta a lottare x la liberalizzazione del proprio paese!!!


SOCIOLOGIA


Scienza che comprende l'agire sociale.


Spiegazione causale x le scienze                                si parte dal senso dell'azione individuale

naturali che hanno un oggetto     che è oggetto della sociologia stessa

esterno dal soggetto



Le scienze sociali,invece hanno

oggetto di studio interno al soggetto!


La sociologia deve astrarre da infinite azioni singolari, caratteri comuni che delineino dei TIPI IDEALI.


IDEALTIPO


Strumento conoscitivo x comprendere il senso delle azioni. È frutto della sintesi degli aspetti d'un determinato fenomeno.


Tipi di agire sociale:

  1. AGIRE RAZIONALE RISPETTO ALLO SCOPO = Il soggetto agisce in vista di un fine determinato(imprenditore)
  2. AGIRE RAZIONALE RISPETTO AL VALORE = il senso dell'agire risiede nel valore in se dell'agire stesso no scopo razionale ma mezzi razionali (religione)
  3. AGIRE AFFETTIVO = agire il cui senso è legato a un particolare affetto o stato d'animo
  4. AGIRE RAZIONALE RISPETTO ALLA TRADIZIONE = agire dettato da un abitudine acquisita (saluti)

Nel mondo moderno predomina l'agire razionale rispetto allo scopo razionalizzazione




CAPITALISMO


Agire economico razionale orientato all'aumento costante del capitale utilizzando lavoro formalmente libero primo tipo di agire sociale, organizza razionalmente il lavoro.


Xkè il capitalismo potesse svilupparsi sono stati necessari:

  • Disponibilità lavoro formalmente libero(no servitù)
  • Sviluppo mercati aperti
  • Separazione tra sfera domestica e lavorativa
  • Sviluppo diritto formalmente statuito

Il CALVINISMO

Ha posto l'accento sull'individuo come interprette diretto della parola di Dio (individualismo)


Beruf: sacralità dei compiti professionali di ciascuno


La predestinazione delle anime prevede che non si ha alcun potere sulla propria salvezza quindi occorre scrutare ogni segno che possa confermarmi il mio destino

successo professionale = paradiso


non ci si possono concedere piaceri che portano al peccato e quindi alla perdizione eterna, occorre seguire una vita metodica




tutto questo è in perfetta sintonia con il Capitalismo!

La religione Calvinista ha favorito il Capitalismo!



Una volta avviato però il capitalismo procede come una sorta di valanga, in modo meccanico, e tende a perdere i propri fondamenti culturali!


AVALUTATIVITà = Lo scienziato, conscio che i propri valori possono falsare la sua ricerca, favorendo alcuni aspetti piuttosto che altri, cerca di darsi una sorta di disciplina che faccia si che eviti di emettere giudizi di valore rispetto ai fenomeni che studia.


RELAZIONI SOCIALI


Essendovi più attori sociali compresenti, il senso dell'azione di ciascuno si riferisce all'azione dell'altro, le azioni sono dunque reciprocamente orientate tra loro.


Tipi ideali di relazioni sociali:

  • COMUNITà = l'agire sociale poggia su una comune appartenenza sentita dagli individui che vi partecipano (Gemeinschaft)
  • SOCIETà = l'agire sociale poggia su una convergenza d'interessi motivati razionalmente (Gesellschaft)
  • LOTTA = ogni attore mira alla sopraffazione dell'altro
  • APERTE = agire sociale aperto a tutti
  • CHIUSE = raggruppamento sociale, accesso solo a determinati soggetti

LEGITTIMAZIONE DEL POTERE


Si obbedisce ad un comando xkè si ritiene legittimo il potere da cui questo è emanato.


3 Tipi ideali di potere:

  • TRADIZIONALE = legittimato ad usare il potere x tradizione (Re)
  • CARISMATICO = legittimato ad usare il potere x sue capacità naturali di leader (Dittatore)
  • RAZIONALE-LEGALE = obbedienza alle leggi tipica delle società moderne. Favorisce un mutamento continuo e regolato

BUROCRAZIA


Forma tipica di apparato amministrativo legato al potere razionale-legale.

È un tratto fondamentale della società capitalista.


Principi:

  • Servizi definiti rigorosamente da leggi
  • Gerarchia delle funzioni
  • Separazione tra funzione e uomo che la svolge
  • Reclutamento funzionari con esami e formazione specifica
  • Salario statale

Pericoli:

  • Disumanizzazione e progressiva standardizzazione che sfavorisce l'innovazione

STRATIFICAZIONE SOCIALE


Ordinamento economico = CLASSI, insieme d'individui che hanno possibilità analoghe di procurarsi beni.


Ordinamento culturale = CETI, insieme d'individui che condividono un certo "status" riconosciuto socialmente.


Ordinamento politico = cariche che si possono ricoprire.
















SIMMEL


Attento a ciò che i mutamenti recenti avevano prodotto nella società.


SOCIOLOGIA = Branca autonoma del sapere il cui oggetto è la Società.


EFFETTO DI RECIPROCITà = gli uomini stanno tra loro in relazioni di reciprocità. La realtà viene concepita come una rete di relazioni d'influenza reciproca tra una pluralità di elementi.


SOCIAZIONE = processo attraverso cui una forma d'azioni reciproche si consolida nel tempo.


SOCIOLOGIA FORMALE = descrive le forme che le relazioni di reciprocità assumono in situazioni e tempi diversi.


CONDIZIONE DEL SOGGETTO METROPOLITANO


  • Inedita libertà = l'uomo è responsabile della propria realizzazione ( sviluppo personalità individuale).
  • Sradicamento = disorientamento che sfocia nell'anonimità.
  • Aumenta la lunghezza della vita e diminuisce la mortalità infantile.
  • Si diffonde l'istruzione
  • Consumatore di massa
  • Nascono i grandi magazzini e le vetrine che consentono l'ammirazione delle merci x coinvolgere tutti nella società del consumo.
  • Sviluppo comunicazione e trasporti.
  • Atteggiamento critico verso la modernità!!!

Lo sviluppo delle metropoli intensifica gli stimoli esterni, come reagisce la coscienza dell'individuo a questo cambiamento d'ambiente?


Per non soccombere il soggetto subisce una sorta di mutazione:

SVILUPPA LA CAPACITà DI PRENDEE LE DISTANZE DA Ciò CON CUI ENTRA IN CONTATTO.

Si ha quindi un intellettualizzazione della vita, si conoscono le persone attraverso il ruolo che ricoprono e non come individui.




CERCHIA SOCIALE


Nelle realtà comunitarie l'individuo appartiene a poche cerchie sociali collegate ( famiglia, religione, comunità).


Con la metropolizzazione della società le cerchie sociali diventano sempre più numerose e il soggetto rappresenta se stesso in modo diverso in ogni cerchio portando alla scomparsa degl'oggetti che testimoniano l'identità umana del soggetto.





ECONOMIA MONETARIA


Il denaro porta all'indifferenza verso le caratteristiche qualitative delle cose (atteggiamento blasè).


Attraverso il prezzo tutto è uguale, spersonalizzato e questo offre al soggetto un' inedita libertà formale. L'uomo è però incapace di riempire di contenuti il vuoto lasciato da questa libertà.


Tutto questo si trasforma in una tensione irriducibile tra soggetto e società, in quanto quest'ultima attribuisce all'individuo la responsabilità etica di costruire il proprio sé ma al contempo gli pone delle costrizioni conflitto sociale!


LA MODA


Simmel riconosce in questo fenomeno un aspetto emblematico della pulsione ambivalente di distinguersi dagli altri ma contemporaneamente appartenere a un gruppo determinato.


La moda è una maschera che consente al soggetto di non esporsi alla valutazione degli altri.


Il meccanismo di produzione e diffusione dei prodotti della moda è collegato alla struttura della divisione in classi.


la diffusione delle mode ha un movimento discendente detto Trikle Down Effect, chi sta + in alto cerca di mantenere la propria posizione sociale attraverso la moda, gli starti inferiori cercano di usurpare la moda della classe superiore cosicché quest'ultima cambia moda!
























SCUOLA DI CHICAGO


Influenzata da:

  • Spencer (teoria evoluzione della popolazione)
  • Sociologia tedesca
  • Psicologia sociale


THOMAS


Metodi qualitativi = la società deve tener conto del significato che gli attori sociali attribuiscono al proprio comportamento e alla situazione in cui si trovano!


Utilizza il metodo biografico: studia gl'immigrati polacchi e osserva come siano centrali nelle loro azioni la cultura di provenienza e i motivi della migrazione (Lettere dalla Polonia)


PARK


  • CITTà = Studia i problemi cittadini quali ghetti, vagabondi, bande, ecc.                 La città diviene il laboratorio di questi sociologi, è il contesto di riferimento per sviluppare riflessioni sull'individuo e le sue interazioni.
  • APPROCIO ECOLOGICO = concepisce il comportamento di gruppi nello spazio urbano sulla base di un modello naturalistico. Presta particolare attenzione ai contesti fisici entro cui si esplica tale comportamento.

CITTà


L'essenza della città moderna è la mobilità:

  • Geografica = migrazioni e pendolarismo
  • Sociale = possibilità di determinati gruppi di ascendere o discendere socialmente
  • Spirituale = esposizione a stimoli numerosi e vari

La mobilità può comportare sia un grande sviluppo delle facoltà individuali che una grande disorganizzazione sociale.


DISTANZA SOCIALE


Sentimento dei membri di un gruppo che si sentono distinti ed estranei ai membri di un altro.


Teoria delle aree naturali = gruppi diversi tendono ad allocarsi in aree diverse


.Centro, zona industriale, zona di

transizione, residenze operai,

quartieri residenziali, pendolari.





MEAD


L'identità del soggetto è il prodotto dell'interazione simbolica non solo diamo senso alla realtà sulla base d'interazioni quotidiane, ma anche la concezione che abbiamo di noi è frutto di queste interazioni!


Self Me

Io = Componente unitaria che agisce in conflitto con molteplici Me.

Si sviluppa attraverso la comunicazione, vedo me stesso attraverso l'idea

che gli altri hanno di me.


ALTRO GENERALIZZATO = Categoria generale astratta, rappresentata in un dato momento da un individuo portatore di un modello di comportamento(Es. il postino).  


INTERAZIONISMO SIMBOLICO


  1. Gli esseri umani agiscono verso le cose diverse delle quali facciamo esperienza sulla base del significato che gli danno.
  2. Il significato non è individuale ma sociale e viene appreso durante la comunicazione intersoggettiva.
  3. I significati vengono utilizzati, elaborati e interpretati dall'attore sociale.




PROCESSO DI SELF INDICATION



























SCUOLA DI FRANCOFORTE


Origini Marxiste:


Occorre rinnovare la teoria marxiana attraverso lo Storicismo Tedesco(Weber e Simmel) e la Teoria psicoanalitica freudiana Vengono manipolate le menti della classe dominata attraverso la mistificazione delle coscienze: il dominio è culturale non materiale!


Il soggetto della rivoluzione marxista, la classe operaia, è ora passiva.

Si ha una netta spaccatura tra lavoratori occupati e non: chi è occupato non sente il bisogno di cambiare il sistema xkè inizia a stare bene, chi è fuori dal mondo del lavoro invece, è difficilmente organizzabile in una lotta di classe.


Il partito comunista è troppo attaccato alle linee teoriche mentre quello socialista è venuto a patti con il sistema e ha quindi perso i suoi principi.

NON è ATTRAVERSO LA COLLETTIVIZZAZIONE DEI MEZZI DI PRODUZIONE CHE SI Può SUPERARE LA CONDIZIONE DI ALIENAZIONE DELLA SOCIETà CAPITALISTA.


FROMM


Usa il pensiero freudiano per spiegare i processi di socializzazione:

La famiglia è ciò che collega la struttura sociale alla coscienza del singolo.


La famiglia borghese capitalista non consente di sviluppare un IO responsabile di se stesso, il soggetto arriva quindi ad affidarsi irrazionalmente a un leader autoritario (siamo nella 2^ g.m) che promette di soddisfare i suoi bisogni.



Chi è incline a una personalità autoritaria sfugge all'analisi razionale della società, non ricerca le cause del disagio ma scarica la colpa su un "capro espiatorio" impotente.


MARCUSE


Il processo di civilizzazione ha portato al controllo degl'impulsi libidici permettendo il dominio dell'uomo sulla natura.


Con il capitalismo, grazie alle forze produttive, si può ridurre questo controllo e avere con la natura un rapporto "conciliato" Edonismo: felici della propria vita nei limiti che essa pone.


"Uomo a una dimensione" = è attraverso il consumo che il soggetto viene socializzato a una società che si muove sotto l'unica legge del profitto.


"Eros e civiltà" = da una società improntata all'azione si deve passare a una società che contempli la realtà esterna nuova concezione estetica della vita che permetta l'espressione dei bisogni VERi del soggetto


il lavoro alienato si può superare attraverso il TEMPO LIBERATO, liberato dal lavoro ma anche dal consumo e dall'intrattenimento.


ADORNO E HORKHEIMER


La ragione comprende il mondo solo al prezzo di trasformarlo in un oggetto di dominio.


Con il positivismo la ragione si è ridotta a strumento di descrizione dei fatti, non consentendo quindi di criticarli!


INDUSTRIA CULTURALE


Porta la cultura alle masse amministrando lo svago.


La cultura diviene un meccanismo di promozione dell'adattamento di ciascuno all'ordine sociale esistente (Progetto di manipolazione)



PUBBLICITà

È il cuore della comunicazione di massa.

Tutto il mondo dei messaggi tende a plasmarsi sul modello di un invito all'acquisto.

LA CULTURA SI RIDUCE A MERCE



Con l'industria culturale si ha una parodia dell'aspirazione alla felicità, gl'individui aspirano a un piacere che non è quello al quale aspirerebbero in assenza del condizionamento della società.


Tempo libero = lo svago è organizzato dall'industria culturale, è un luogo nel quale viene riprodotto l'ambito lavorativo in modo tale da impedire al soggetto di pensare all'ottenere un lavoro diverso.


Nel tempo libero si usano strumenti di consenso x legittimare la realtà esistente.

Pertanto "divertirsi significa essere d'accordo" , non pensare e fuggire da ogni tipo di pensiero critico verso la società.


La cultura che viene portata alle masse è dunque una cultura svuotata, ridotta a mero intrattenimento.


BENJAMIN


Funerale dell'opera d'arte = L'opera d'arte, nella sua riproduzione tecnica, perde l' "aura" di unicità che prima possedeva.


Le condizioni della vita moderna ci permettono di padroneggiare le impressioni ma non le lasciano sedimentare nel profondo.

L'esperienza è un accumulo e una ricorrente rivisitazione dei materiali della propria vita che crea una continuità interna al soggetto che può "raccontare la propria storia".

...MA.con la moderna atrofia della sensibilità, l'uomo è incapace di percepirsi come dotato di una continuità interiore!

La cultura è dunque degradata a un patrimonio d'informazioni che ha perduto le sue funzioni.

PARSONS


AZIONE SOCIALE = Unità elementare di cui si occupa la sociologia. Si deve partire dal senso che gli attori sociali coinvolti in un' azione sociale danno ad essa.


SISTEMA SOCIALE


4 imperativi funzionali che ogni sistema d'azione deve rispettare:

  1. A - Adattarsi all'ambiente (economia) = sist.organico = ES
  2. G - Definire obbiettivi (politica) = personalità = EGO
  3. I - Integrazione = solidarietà tra le parti del sistema (famiglia e scuola) = sistema sociale = SUPER IO
  4. L - Latenza = garante delle norme(sistema giuridico e religioso) = sist.Culturale     = identità

Il sistema sociale è un sistema di ruoli, modelli di comportamento orientati all'espletazione di una funzione.


Esercitando il proprio ruolo conformemente alle norme, ciascun individuo entra in relazione con altri e contribuisce alla riproduzione dell'intero sistema.



Vi è una congruenza tra le nostre azioni e le aspettative degli altri!



Ciò è possibile xkè si ha interiorizzato una cultura comune già nella prima infanzia


Famiglia = è l'istituzione più importante xkè assolve l'integrazione del soggetto all'interno del sistema sociale. È la fondamentale agenzia di socializzazione dei bambini e di stabilizzazione della personalità degli adulti.



Nella famiglia moderna padre e madre hanno ruoli distinti ma complementari:

Madre : casalinga, leader espressiva dirige i rapporti familiari



Padre : bread-winner, leader strumentale dirige i rapporti con l'esterno.



I genitori cooperano alla socializzazione dei figli attraverso l'esempio che danno loro!













MERTON


FUNZIONE


Analisi funzionale, il concetto di funzione è uno strumento utile alla ricerca ma non è la chiave per una teoria onnicomprensiva della società.(critica al funzionalismo)


Rifiuta l'idea che ogni elemento della società sia funzionale al sistema nel suo complesso ciò che è funzionale x qlq può non esserlo x altri!

Rifiuta l'idea che tutti gli elementi di un sistema sociale abbiano una funzione e che alcune di queste siano indispensabili.

Distingue tra funzioni manifeste e latenti acquistare qlc di costoso x mostrarlo ai vicini è una funzione latente, acquistarlo xkè è utlile è una funzione manifesta.


DEVIANZA


4 tipi di persone devianti :


  • INNOVATORI = sono deviati rispetto ai mezzi che usano per raggiungere gli scopi
  • RITUALISTI = fedeli ai mezzi pur non condividendo gli scopi
  • RINUNCIATARI = rifiutano valori, scopi comuni e norme che riguardano i mezzi per raggiungerli
  • RIBELLI = lottano per l'affermazione di obiettivi e mezzi diversi.


ANOMIA


Situazione in cui vi è una disgiunzione tra gli scopi dell'esistenza che la cultura propone, e le possibilità concrete di raggiungerli attraverso comportamenti normali.





















LE TEORIE DELLA VITA QUOTIDIANA


Dopo la 2^ guerra mondiale e fino agli anni '70 si ha assistito a una grande crescita economica il progresso si è fatto portatore di un benessere che diviene parola chiave dei discorsi che legittimano il sistema sociale vigente.


In questi anni la sociologia è dominata dallo STRUTTURAL FUNZIONALISMO AMERICANO che analizza soprattutto le problematiche poste dai nuovi sviluppi della società.


SCHUTZ


SOCIOLOGIA FENOMENOLOGICA = Weber (azione,comprensione,tipi ideali) + Husserl (fenomenologia: studio di ciò che appare, il soggetto non è semplicemente nel mondo ma lo costituisce)


Sulla base dell'apparato teorico husserliano mostra che i tipi ideali che Weber attribuiva al metodo proprio dello scienziato sociale, sono in realtà qlc che facciamo tutti costantemente.


COMPRENDERE è COLLOCARE Ciò CHE SI COMPRENDE ENTRO UN TIPO


TIPI


Rappresentazioni della realtà che ci aiutano a classificarla. Definiamo i tipi in accordo a come sono definiti nel mondo sociale al quale apparteniamo, in quanto la loro utilità consiste nel fatto che sono condivisi con gli altri permettendo l'interazione sociale!



LA REALTà X ECCELLENZA è QUELLA DELLA VITA QUOTIDIANA

All'interno di questa realtà noi sospendiamo il dubbio che le cose possano essere diverse da come ci appaiono in relazione alla nostra routine diamo x scontato ciò in cui siamo immersi!


SENSO COMUNE


Pensiero dell'ovvio, sorta di automatismo che ci permette di non risolvere continuamente gli stessi problemi ai quali abbiamo già dato una soluzione.

"Pensare come al solito" ci aiuta a tenere il dubbio fuori dalla vita quotidiana.


Lo straniero = situazione di crisi xkè si deve abbandonare un senso comune x imparare a condividerne un altro.


IL SENSO COMUNE FUNZIONA COME UN SENSO COLLETTIVO DI CREDENZE

"quello che ciascuno crede che tutti gli altri credano"



da ciò si deduce che ciò che chiamiamo realtà nella nostra vita quotidiana, è ciò che CREDIAMO reale la realtà è una costruzione sociale!!!

BERGER  E LUCKMANN


Sviluppano la teoria shultziana:

  • Pensiero di shultz come studio del modo in cui ciascuno interpreta la realtà
  • Sociologia della conoscenza quotidiana come pietra fondamentale della sociologia stessa
  • Combinare teoria durkheimiana dell'apparente oggettività dei fatti sociali e teoria weberiana della priorità del senso che si attribuisce soggettivamente all'agire


ANALISI DEL PROCESSO                 ANALISI DEL PROCESSO

DI OGGETTIVAZIONE                          DI SOGGETTIVAZIONE


La realtà è prodotta da individui                                  Realtà interiore soggettivata dagli

in interazione tra loro:      stessi individui:

Trasformare l'azione in       Socializ.primaria = prima acquisizione

abitudine di ciò che è necessario x muoversi

Routine: abitudine condivisa il                      nel mondo

cui significato è dato x scontato                            Socializ.secondaria = successivi

Un 3°uomo vede la routine altrui                          passaggi della nostra vita dove non

come istituzione  si mette in discussione il fondamento

naturale della realtà preced. acquisita


forme di vita sociale ci appaiono

come realtà date, fatti con una

sorta di esistenza propria







LA REALTà è UNA COSTRUZIONE SOCIALE CHE APPARE DOTATA DI UN  ESISTENZA PROPRIA, MA SI RIPRODUZE SOLO NEL MODO IN CUI OGNUNO LE ATTRIBUISCE LO STESSO SENSO CHE GLI DANNO GLI ALTRI


MUTAMENTO SOCIALE


Si genera quando alcuni membri della società avvertono il bisogno d'interpretare il mondo in un modo diverso da quello fin lì ritenuto ovvio.


Si genera dalla creazione di un nuovo senso sociale nato dalla mescolanza e interazione di sensi sociali differenti rischiosa! Perdita della sensazione di dare x scontata la realtà







GARFINKEL


L'ETNOMETODOLOGIA


Studio dei modi con i quali soggetti di contesti culturali diversi dan senso alla propria esperienza e cooperano alla costruzione dell'universo sociale nel quale interagiscono.



Il dubbio è sempre in agguato:

esercizi che chiedono alla gente il significato esatto di ogni cosa che dicono.

paura che il dubbio riemerga!!!


INTERAZIONISMO SIMBOLICO


Azione sociale reciprocamente orientata di due o più individui in contatto tra loro, comprensibile solo attraverso il riferimento all'interpretazione che gli attori stessi danno alla situazione in cui sono


TEORIA DELL'ETICHETTAMENTO

La devianza è un processo d'interpretazione di determinati comportamenti: è il nome che si attribuisce, in certe situazioni, a chi si comporta in un determinato modo



Il processo di costruzione sociale della realtà va inteso come un processo d'interpretazione della realtà stessa (Pettegolezzo)

L'etichetta è anche la proiezione di un aspettativa il condannato per un crimine è il primo sospettato di un nuovo reato


In genere l'etichetta viene interiorizzata e ci si comporta di conseguenza!


















GOFFMAN


TEORIA DRAMMATURGICA DELLA SOCIETà


ATTORE =

  • Uomo psicologico, mosso dall'ansia di dare agli altri una rappresentazione convincente di se
  • Deve apprendere varie parti
  • Prevale nell'individuo quando esso non è sul palco
  • Può assumere un atteggiamento più o meno cinico o più o meno sincero

PERSONAGGIO =

  • Maschere che l'individuo indossa nelle diverse situazioni
  • Prevale quando recita
  • È ciò che appare dell'individuo

In ogni situazione c'è un accordo implicito tra le persone coinvolte che delimita in una cornice cognitiva ciò che può avere luogo nessuno vuole rompere la rappresentazione


Ma cosa succede all'IO?


L'identità del soggetto si esaurisce quindi nelle sue plurime maschere, quando toglie tutto rimane solo un gancio, il sistema biologico e psichico svuotato di tutto.

Dietro a tutto c'è un Io fin troppo umano che mantiene una continuità, un interezza delle esperienze che fa.

Tutto  si collega in modo unitario in quanto tiene così le redini di tutte le sue maschere


HOMANS


TEORIA DELLO SCAMBIO


Al di sotto delle differenze delle varie culture esiste una natura umana fondamentale, dotata di caratteri universali



L'uomo è mosso dalla ricerca del proprio utlie.

Ogni interazione umana è uno scambio in cui ciascuno cerca di massimizzare il proprio utile e minimizzare i suoi costi.


SCUOLA DI PALO ALTO

STUDIO DELLE DINAMICHE FAMILIARI

La famiglia è un sistema: l'identità dei suoi membri si costruisce e si mantiene nelle interazioni comunicative che si stabiliscono tra tutti i suoi componenti.


Mc Luhan = il medium è il messaggio.il mezzo di comunicazione contribuisce a costruire il messaggio.






Privacy

Articolo informazione


Hits: 2446
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020