Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Norme corporative - La costituzione

diritto




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

-le fonti del diritto si distinguono in fonti di cognizione e in fonti di produzione. Per fonti di cognizione si intendono gli atti di volontà deliberati da particolari soggetti pubblici da cui promanano le norme giuridiche, e cioè i mezzi materiali che producono, modificano o abrogano le norme giuridiche.         Le fonti di produzione sono invece quelle che concorrono alla formazione dell'ordinamento giuridico, cioè dell'insieme ordinato delle norme giuridiche, da parte degli organi legislativi.

Norme corporative sono abrogate. Ordine gerarchico significa che fonti di grado inferiore nn possono modificare o abrogare fonti di grado superiore, o avere contenuto di contrasto con esse. Criterio gerarchico: 1 cost. e leggi costituz. 2 fonti primarie leggi ordinarie 3 fonti secondarie reg. potere esecutivo. 4 fonti nn scritte usi e consuetudini. Si chiamano a competenza generale le fonti che possono disciplinare qualsiasi materia che nn sia riservata ad altre. Si dicono invece a competenza speciale quelle ke possono disciplinare solo determinate materie specificamente indicate dalla costituzione.

La costituzione è la legge fondamentale dello stato e stabilisce quali sono i diritti e i doveri dei cittadini nei rapporti personali, familiari, economici e politici, oltre che le norme su cui si fonda l'organizzazione dello stato.

Costituzione rigida significa che nn puo essere modificata da lege ordinaria ma solo da legge costituzionale. Altre fonti di liv pari alla costituzione sono le leggi costituzionali che possono modificare la costituzione o intervenire in materie di particolare rilevanza costituzionale.





Si chiamano comunemente leggi ordinarie quelle emanate dal parlamento al quale la costituzione affida il potere legislativo, per quel ke riguarda lo stato italiano.

Si chiamano atti aventi forza di legge gli atti normativi emanati dal governo he pur essendo detentore, seconda la costituzione, del potere legislativo, può emanare, nei casi  previsti dalla costituzione stessa, norme ke hanno lo stesso valore delle leggi del parlamento. Gli atti aventi forza di legge sono di due tipi. Decreti legislativi e decreti legge. I decreti legislativi sono emanati dal governo su delega del parlamento. I decreti legge sono emanati di necessità e di urgenza dal governo, pero per rimanere in vigore devono essere trasformate in legge entro 60 gg da pubblicazione.

Il rapporto tra legge dello stato e legge regionale è ribaltato nel senso che le regioni hanno competenza generale e stato comp. Speciale. Leggi regionali approvate da consigli regionali. Sono fonti secondarie i regolamenti, che come tali, nn possono mai essere in contrasto con la legge. La cost prevede l'esistenza di tre tipi di regolamenti: -reg statali -reg regionali -reg comuni province e citta metropolitane.

I regolamenti esecutivi sono qll emanati da organi del potere esecutivo per disciplinare l'esecuzione di una legge o di un decreto legislativo. I regolamenti di attuazione sono emanati per l'attuazione e l'integrazione delle leggi e dei decreti legislativi. Un importante limite in materia di regolamenti di attuazione è rappresentato dalla cosiddetta riserva di legge assoluta in base alla quale la costituzione esige che una certa materia sia disciplinata solo con legge dello stato o atto avente forza di legge o con legge regionale.



La consuetudine si definisce come la ripetizione continua e uniforme di un comportamento, rispetto a una certa situazione, da parte di un gruppo sociale nella convinzione che tale comportamento corrisponda a un obbligo giuridico. 2 sono quindi gli elementi fondamentali ke permettono la formazione di una consuetudine. -elementi oggettivi e soggettivi.

I regolamenti comunitari sono norme emanate dagli organi dell'UE. I paesi aderenti all'UE hanno il potere di emanare norme che hanno efficacia immediata nei paesi membri, in caso di conflitto con le norme del diritto nazionale devono prevalere. I rapporti tra diritto comunitario e diritto interno nn sono improntati al principio gerarchico, ma  quello della separazione degli ordinamenti.











Privacy

Articolo informazione


Hits: 2576
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020