Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Sir Walter Scott, Ivanhoe - Genere: romanzo storico

letteratura


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

Fedor Michajlovic Dostoevskij - Delitto e castigo
put_your_title_here
Da 'Canzoniere' di Francesco Petrarca
CAPITOLO I - 'LA FORMICA ELETTRICA' DI PHILIP K. DICK
Umanesimo Civile a Firenze
Giacomo Leopardi
Francesco Petrarca - Un nuovo modello di intellettuale
Giacomo Leopardi - Il Vago e l'Indefinito
IL ROMANZO
INFERNO XXXIV

Sir Walter Scott, Ivanhoe

Genere: romanzo storico



Ambiente: il romanzo è ambientato nella verde Inghilterra, patria del protagonista Ivanhoe e della maggior parte dei suoi amici, come Cedric il Sassone, Rowena, e Athelstane; inoltre sono citati molti luoghi precisi, come la foresta di Sherwood, il castello di York, Templestowe o di uno dei vari personaggi. Nel corso della narrazione ci sono frequenti richiami anche ad altri territori, dove però la vicenda non si svolge direttamente, come la Palestina o Terrasanta, teatro dei combattimenti dei Crociati, e la Francia, patria dei maggiori oppositori dei sassoni, ovvero Giovanni d'Angiò, De Bracy, Brain de Bois-Guilbert, Reginaldo Front de Boeuf, ma anche il prode e giu 222j94c sto Cavaliere del Lucchetto, la cui vera identità è Riccardo d'Angiò o d'Inghilterra.  Epoca: il romanzo si svolge nel periodo quasi finale del regno di Riccardo I d'Inghilterra, in seguito al ritorno di quest'ultimo dalla Crociata e dalla successiva prigionia in Austria. Durante la sua assenza era stato brutalmente sostituito dal fratello Giovanni, incapace di governare, così che il potere era finito nelle mani dei nobili di origine normanna.

Personaggi: è facile capire il nome del protagonista del romanzo, egli, infatti, è Ivanhoe, prode e giovane nobile sassone, figlio di Cedric, il quale ha avuto con quest'ultimo un diverbio in seguito alla partenza del ragazzo per la Terrasanta insieme al re; inoltre la sua identità è inizialmente celata con il nome "Cavaliere Diseredato".



Tutti gli altri personaggi possono essere divisi in due parti che rappresentano gli amici e i nemici del protagonista. Parlando del primo gruppo, bisogna senza dubbio parlare di Rowena, la bella e nobile fanciulla sassone amata da Ivanhoe; ella vive con Cedric, che la considera con devozione al pari di una figlia, e che la vuol dare in sposa all'amico Althestane, altro personaggio di origine sassone, nonostante il disapprovo dei due.

Fra i compagni del protagonista, vi sono il regale Riccardo I, affiancato dalla banda di fuorilegge della foresta di Sherwood, capeggiati dal famoso ed abile arciere Lockley, meglio conosciuto come Robin Hood, inseparabile amico del gioviale eremita Frate Tuck. In un gruppo così eterogeneo non potevano mancare due ebrei, la cui religione è comunemente disprezzata in Inghilterra, ovvero Isacco di York e la bella figlia bruna, Rebecca, innamorata del prode Ivanhoe. Nel romanzo agiscono anche personaggi che non sono né nobili né ricchi, come Gurth e Wamba, rispettivamente porcaio e giullare alla corte di Cedric e alleati fedeli pronti ad aiutare il loro padrone e suo figlio.

Passando brevemente allo schieramento dei nemici, i nomi che spiccano di più sono Giovanni d'Angiò, il fratello di Riccardo, coadiuvato da nobili normanni come De Bracy, Brain de Bois-Guilbert, Reginaldo Front de Boeuf.

Sintesi: il romanzo si apre su uno squarcio di vita quotidiana nel castello di Cedric il Sassone: è l'ora della cena in una giornata di pioggia ed alcune persone sono lì arrivate per cercare alloggio, fra esse ci sono Brain de Bois-Guilbert, Isacco e lo stesso Ivanhoe travestito. Proprio pochi giorni dopo si svolge il torneo annuale, dove sono presenti tutti i nobili, lo stesso Giovanni d'Angiò e la maggior parte della popolazione: la prima giornata vede troneggiare un misterioso cavaliere che elegge "regina della sfida" Rowena, e viene chiamato Diseredato, costui risulta poi vincitore anche del secondo giorno, grazie all'aiuto di un'altra figura sconosciuta, il Cavaliere del Lucchetto. Tuttavia, durante la premiazione, il re costringe il campione a svelare la sua vera identità: Ivanhoe, che ferito scompare nelle mani soccorritrici di Rebecca ed Isacco. Dopo il termine del torneo che vede Lockley eletto miglior arciere, Cedric, Rowena e Athelstane, accompagnati dal loro seguito, decidono di tornare alle loro dimore; inoltre lungo la strada accettano di soccorrere Isacco, permettendo a lui, a sua figlia e ad un uomo ferito, che in realtà è Ivanhoe, di viaggiare sotto la loro protezione, che si rivela inefficace visto che non basta a difendere l'intero gruppo da un assalto, così tutti vengono imprigionati nel castello di Reginaldo Front de Boeuf. Solo grazie al tempestoso intervento di Wamba e Gurth, alleati con il cavaliere del Lucchetto, Robin Hood e la sua banda, il castello viene distrutto con il suo padrone e i prigionieri liberati tutti tranne Rebecca. La fanciulla infatti viene rapita da Brain de Bois-Guilbert, innamorato di lei, che la porta nel castelli di Templestowe, dove alcuni religiosi la vogliono condannare al rogo per stregoneria: solo l'intervento di Ivanhoe, in un torneo, salva la giovane dalla sventurata fine. Il romanzo si conclude con le nozze di Ivanhoe e Rowena ed il ritorno al potere di Riccardo Plantageneto.




Tema Centrale: il romanzo è una fetta della storia di Ivanhoe, forse la più travagliata, che s'intreccia con il ritorno di Riccardo I al trono d'Inghilterra, dopo i combattimenti in Terrasanta. Intenzione comunicativa: il romanzo, oltre al suo scopo di narrare una vicenda, ha anche quello di fornire un'accurata descrizione della situazione di vita inglese in un determinato scenario storico. Opinione dell'autore: l'autore Water Scott, come quasi tutti i lettori, ha una preferenza per i cosiddetti "buoni", rappresentati da Ivanhoe e dai suoi compagni, presentando un finale classicamente positivo, rappresentato dalle nozze del protagonista e dal ritorno di Riccardo.

Stile e tecniche narrative: la lettura del romanzo è molto scorrevole ed anche la comprensione è chiara e semplice, infatti nel corso della narrazione s'incontrano della "note d'autore", che spiegano con maggior precisione alcuni concetti; inoltre sono veramente frequenti i dialoghi, i quali rendono più reale la vicenda, e si trovano persino varie descrizioni, sia di luoghi geografici, ma soprattutto di persone e del loro aspetto ed abbigliamento. Giudizio personale: il libro è interessante e singolare, perché oltre a chiarire le idee sulla qualità della vita inglese in un determinato periodo, racconta la storia avvincente di un giovane; la lettura è stimolata da una considerevole effetto di mistero e suspense, presente fino alle ultime pagine, facendo Ivanhoe un libro consigliabile ad un pubblico ampio e giovane.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 4941
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019