Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

ECONOMIA AZIENDALE - DEL MONTE

economia aziendale


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

RENDICONTO FINANZIARIO DI CCN CON DATI A SCELTA - RICOSTRUZIONE DEI MASTRINI DELLE VOCI ESTRANEE AL CCN
Le strategie aziendali - Le strategie aziendali
Domande mercato del lavoro capitolo 4, libro 2
IL SISTEMA FINANZIARIO - Innovazione finanziaria, Teoria di Ribsinsky, I MERCATI FINANZIARI
IL PROCESSO GESTIONALE NELLE IMPRESE INDUSTRIALI - I FATTI DI GESTIONE
TESARIO ECONOMIA AZIENDALE
IL mercato turistico, domanda e offerta - Il marketing turistico
I BENI STRUMENTALI

ECONOMIA AZIENDALE - DEL MONTE

AZIENDA = COMPLESSO SISTEMA QUALI-QUANTITATIVO NEL QUALE L'IMPRENDITORE, INNOVATORE DI COMBINAZIONI ECONOMICHE, INTENDE ESERCITARE AZIONI MODIFICATRICI

COMPLESSO = PERCHE' FORMATO DA NUMEROSI EL 222b16c EMENTI COMUNQUE INTEGRATI TRA LORO

QUALITATIVO = PERCHE' RIFERITO ALLE RISORSE UMANE DELL'AZIENDA

QUANTITATIVO = PERCHE' RIFERITO ALLE RISORSE STRUTTURALI, IMPIANTI ED APPARECCHIATURE

INNOVATORE = PERCHE' AGISCE IN UN CONTINUO RAPPORTO CON L'AMBIENTE CIRCOSTANTE A GARANZIA DELLE RICHIESTE DEL NUOVO MERCATO



AZIONI MODIFICATRICI = SONO LE TRASFORMAZIONI CHE VENGONO APPORTATE SULLA COMPONENTE STRUTTURALE, QUINDI NEL NUCLEO PERMANENTE DELL'AZIENDA

AZIENDA = INSIEME DEI BENI ORGANIZZATI DALL'IMPRENDITORE PER RAGGIUNGERE DETERMINATI OBIETTIVI

IMPRESA = AZIENDA IN MOVIMENTO (CARNELLUTI)

AZIENDA = IMPRESA IN STASI

GOVERNO DELL'IMPRESA = CAPACITA' DI INTERAGIRE CON L'AMBIENTE CIRCOSTANTE PER APPORTARE LE MODIFICHE NECESSARIE GOVERNANDO L'EVOLUZIONE DELLA STRUTTURA

STRUTTURA DELL'AZIENDA = NUCLEO PERMANENTE + COMPONENTI PROVVISORIE

NUCLEO PERMANENTE = CAPACITA' DI GOVERNO - DI MERCATO - PRODUTTIVA - TECNOLOGICA - FINANZIARIA - INNOVATRICE

SVILUPPO STRUTTURALE = CONSEGUIMENTO DI + ELEVATI LIVELLI DI EFFICIENZA ECONOMICA COME FRUTTO DI PROGRAMMAZIONE

TRASFORMAZIONI STRUTTURALI = TRASFORMAZIONI CHE INVESTONO IL NUCLEO PERMANENTE A SEGUITO DELLO SVILUPPO STRUTTURALE

COMPETITIVITA' DI MERCATO = PREROGATIVA DELLA STRUTTURA AZIENDALE DI RICEVERE FEEDBACK POSITIVI DELL'ATTIVITA' ECONOMICA SVOLTA

STRUTTURA CONTABILE = TUTTO IL CAPITALE INVESTITO DA UNA AZIENDA (CAPITALI PROPRI + CAPITALI DI INDEBITAMENTO)

QUOZIENTE DI INDEBITAMENTO = DEBITI/INTERO CAPITALE INVESTITO

CONTO ECONOMICO = REGISTRA COSTI E RICAVI

CONTO FINANZIARIO = REGISTRA ENTRATE ED USCITE

USCITE = COSTI PAGATI

ENTRATE = RICAVI INCASSATI

COMPONENTE ECONOMICA = DEVE ESSERE SODDISFATTA DALLA COMPONENTE FINANZIARIA X FARE FRONTE AGLI INVESTIMENTI

COMPONENTE FINANZIARIA = COMPONENTE QUALITATIVO PROPRIO DEL NUCLEO PERMANENTE

STRUTTURA AZIENDALE = SISTEMA DI ELEMENTI CHE OPERANO IN SINERGIA TRA LORO (QUALITATIVO)

STRUTTURA CONTABILE = SISTEMA DI ELEMENTI DI CARATTERE QUANTITATIVO (CAPITALI INVESTITI)

COSTI FISSI = LEGATI ALLA STRUTTURA

COSTI VARIABILI = LEGATI ALLA MODALITA' DI OPERARE DELLA STRUTTURA

COMPATIBILITA' FINANZIARIA = CAPACITA' DELL'AZIENDA DI FAR FRONTE SIA AI COSTI FISSI CHE AI COSTI VARIABILI PER PERSEGUIRE LO SVILUPPO IMPRENDITORIALE

VINCOLI DEL MERCATO = LEGGI DI RIFERIMENTO O ANCHE LE CULTURE DEL MERCATO A CUI CI SI RIVOLGE

OPPORTUNITA' DI MERCATO = NUOVI MERCATI, RICHIESTE LATENTI. INDUZIONE AL BISOGNO

STRATEGIA DI MERCATO = DISEGNO ATTO A SUPERARE LA CONCORRENZA

DIFFERENZIAZIONE = INTRODUZIONE DI PICCOLE DIFFERENZE PERCEPITE DAL CONSUMATORE CHE RENDONO UNICO IL PRODOTTO

DIVERSIFICAZIONE = CON LO STESSO MARCHIO SI ENTRA IN ALTRI MERCATI

POSIZIONAMENTO = LA POSIZIONE DATA ALLA MERCE ALL'INTERNO DI UN MERCATO

AZIONE IMPRENDITORIALE = CONTINUE TRASFORMAZIONI ED ADEGUAMENTI POSTE IN ESSERE DALL'IMPRENDITORE RISPETTO AL MERCATO

 

 

 

 

 

 

L'AZIENDA SI STUDIA CON UN PARADIGMA

PARADIGMA = SONO DEGLI ELEMENTI CHE CONNESSI TRA LORO DANNO UN CONCETTO

STRUTTURA                             CONDOTTA                               PRESTAZIONI

STRUTTURA FISICA                 COSA SI PREFIGGE                   PERFORMANCE/RISULTATI  

QUESTI TRE ELEMENTI SONO DECISAMENTE CONNESSI TRA LORO; NEL MOMENTO IN CUI NON SONO COLLEGATI CEDE L'AZIENDA

LA STRUTTURA =  DI UN'AZIENDA E' LA PARTE FISSA, DUNQUE IL LUOGO FISSO CHE RESTA PER MEDIO E LUNGO TERMINE

LA CONDOTTA = E' IL COMPORTAMENTO DI UN'AZIENDA, CIOE' IL TIPO DI CONDUZIONE E' IL MODO DI AGIRE INTERNO ALL'AZIENDA. IL PUNTO FINALE DELLA CONDOTTA E' LA STRATEGIA

LE PRESTAZIONI = SONO LA PERFORMANCE,  I RISULTATI. SE QUALCOSA NON FUNZIONA SI VEDE SUBITO DAI RISULTATI E NON DALLA CONDOTTA. SI TORNA INDIETRO ATTRAVERO IL FEED BACK

PARADIGMA DI BAIN

AREA = PRESTAZIONE

PRESTAZIONE  = STRATEGIE VINCENTI



STRATEGIA = MODALITA' DI ACQUISTO DI NUOVO MERCATO

STRATEGIA AGGRESSIVA = BUCARE IL MERCATO CON MESSAGGI CHE INDUCONO IL BISOGNO LADDOVE PRIMA NON ERA PERCEPITO

POLITICA = QUELLO CHE L'AZIENDA METTE SUL MERCATO E CHE DETERMINA LE STRATEGIE

ECONOMIA MANAGERIALE = PRENDE COME OGGETTO DI STUDIO I SINGOLI SOGGETTI  COME PICCOLA AZIENDA, UNITA' PRODUTTIVA, UNITA' DECISIONALE, IMPRESA E GRUPPO

ECONOMIA INDUSTRIALE = PRENDE COME OGGETTO DI STUDIO GLI INSIEMI DI SOGGETTI COME I SETTORI, INDUSTRIE, COMPARTI, FILIERE

SETTORE = INSIEME STATISTICO DI IMPRESE (SETTORE ABBIGLISMENTO CI RIFERIAMO A TUTTE LE INDUSTRIE CHE PRODUCONO ABBIGLIAMENTO)

INDUSTRIA = LEGATO ALL'ASPETTO PRODUTTIVO

COMPARTI = UNIONE DI PIU' DIPARTIMENTI DI UN'AZIENDA

FILIERA = TUTTO IL SUSSEGUIRSI DI FASI CHE DA UN INPUT ARRIVA AD UN OUTPUT (DAL POMODORO ALLA CONSERVA , CIOE' L'INSIEME  DEI PROCESSI PER OTTENERLA)

DIMENSIONI =   PICCOLE, MEDIE E GRANDI IMPRESE .

VALORE AGGIUNTO =  E' IL VALORE CHE VIENE AGGIUNTO ALLA MATERIA PRIMA FINO ALL'OTTENIMENTO DEL PRODOTTO FINITO (MAGGIORE E' IL VALORE AGGIUNTO,  MAGGIORE E' L'AZIENDA)

SISTEMA PRODUTTIVO = ASPETTI TECNOLOGICI E FUNZIONALI (TIPOLOGIA DI PROCESSO, TIPOLOGIA IMPIANTISTICHE) NEL SISTEMA PRODUTTIVO MOLTE VARIABILI DEVONO INTERAGIRE TRA LORO QUALI V. TECNICHE, PATRIMONIALI, ORGANIZZATIVE, UMANE, VALORE AGGIUNTO.

SISTEMA ECONOMICO = STUDIA LE UNITA' DECISIONALE ED ALTRI VARIABILI (MERCATO DEL LAVORO E SINDACALE, STRUTTURE DI FINANZIAMENTO, SISTEMA DI LEGGI E REGOLAMENTI) DESCRIVE QUINDI L'ORGANIZZAZIONE DI RAPPORTI, ANCHE SOCIALI, DENTRO I QUALI OPERA IL SISTEMA PRODUTTIVO

SISTEMA DI ECONOMIA DECENTRATA = OPERANO DIVERSI TIPO DI UNITA' DECISIONALI QUALI

  • DETENTORI DI RISORSE ( FORNITORE)
  • CONSUMATORI ( COLUI CHE E' DISPOSTO A SACRIFICARE PARTE DEL PROPRIO REDDITO PER L'ACQUISTO DEL PRODOTTO)
  • IMPRESE

SISTEMA ECONOMICO DECENTRATO = PER FUNZIONARE RICORRE AL PRINCIPIO DELLA LIBERA CONCORRENZA (CONCORRENZA IMPERFETTA)

MONOPOLIO = POTERE DEL MERCATO IN MANO AD UNO ( TIM, TELECOM)

OLIGOPOLIO = POTERE DEL MERCATO IN MANO A POCHI

COSTO MARGINALE =

SOGGETTO ECONOMICO =  SONO GLI AZIONISTI CHE DETENGONO IL POTERE DECISIONALE

SISTEMI E DECISIONI RIGOROSAMENTE CENTRALIZZATE:

SOGGETTO ECONOMICO = POTERE DI DETERMINARE L'INDIRIZZO DELL'AZIENDA IMPRENDITORE INDIVIDUALI E SOC. DI PERSONE , MANAGER PER LE GRANDI AZIENDE

SOCIETA' DI CAPITALI POSSONO DIFFERENZIARSI:

SOGGETTO ECONOMICO =  PERSONA FISICA IL CUI POTERE DERIVA DAL POSSESSO AZIONARIO. ESTENDE IL SUO POTERE SU MOLTE UNITA' PRODUTTIVE DOTATE DI AUTONOMIA DECISIONALE

SOGGETTO GIURIDICO = SOGGETTO LEGALE DI IMPRESA NEL MOMENTO IN CUI SI COSTITUISCE ( SPA, SRL)

STAKEHOLDER = ESTERNI ALL'AZIENDA, SONO INTERESSATI ALLA VITA DLL'AZIENDA ED AL SUO STATO DI SALUTE, ES I SINDACATI CHE INFLUENZANO LA VITA AZIENDALE, LE BANCHE PER LO STATO DI SALUTE DELL'AZIENDA, FORNITORI

GRUPPO = INSIEME SISTEMICO CARATTERIZZATO DA LEGAMI STRUTTURANTI       (PIU' IMPRESE)

LEGAMI STRUTTURANTI  =    LEGAMI ECONOMICI (FRANCHISING), FINANZIARI (PARTECIPAZIONE), PERSONALI (PARENTELE)

 

SETTORE: INSIEME STATICO DI IMPRESE

ATTIVITA' IMPRENDITORIALE ESTERNA = RIVOLTA A STUDIARE L'AMBIENTE PER ANTICIPARE IL BISOGNO, MODIFICARLO O SUSCITARNE DI NUOVI

ATTIVITA' IMPRENDITORIALE INTERNA = PER MIGLIORARE I PROCESSI PRODUTTIVI ADEGUANDOLI ALLE ESIGENZE DI MERCATO E PER INTERVENIRE SULLA STRUTTURA ORGANIZZATIVA

AZIENDA COME SISTEMA SOCIALE APERTO COMPOSTO DA PERSONE, MEZZI ED INFORMAZIONI

INFORMAZIONI = ELEMENTI LAVORATIVI  PREZIOSI

SISTEMA INFORMATIVO = 3 SOTTOSISTEMI > IL S.I. > LA CAPACITA' DI ASSUMERE DECISIONI

SOTTOSISTEMA 1 = CAPTAZIONE ED ELABORAZIONE DEL DATO

SOTTOSISTEMA 2 = ARCHIVIAZIONE DEL DATO

SOTTOSISTEMA 3 = SOGGETTO ECONOMICO CHE SCEGLIE I DATI DA UTILIZZARE

AREE FUNZIONALI DELL'AZIENDA =

FUNZIONI CARATTERISTICHE (PRODUZIONE /MARKETING);

FUNZIONI INTEGRATIVE (FINANZA, AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO); FUNZIONI ORGANIZZATIVE (ORGANIZZAZIONE E PERSONALE)

DECISIONI STRATEGICHE = VALUTATE CON IL CRITERIO DELL'EFFICACIA

RELAZIONI CON L'AMBIENTE

SCELTA DEL MERCATO

SCELTA DEL PORTAFOGLIO PRODOTTI

SCELTA RISORSE E SVILUPPO

SCELTA UBICAZIONI

DECISIONI ORGANIZZATIVE-AMMINISTRATIVE = VALUTATE PER EFFICIENZA

STRUTTURA ORGANIZZATIVA




ORGANIZZAZIONE DELLE FUNZIONI DELL'AZIENDA

ORGANIZZAZIONE DELLA RETE VENDITE

DECISIONI OPERATIVE = VALUTATE PER EFFICIENZA ECONOMICA

PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE

ATTIVITA' PROMOZIONALI

GESTIONE MAGAZZINI

DECISIONI STRATEGICHE = CREANO POTENZIALE ("FACCIAMO STRATEGIA, CATALIZZIAMO CLIENTI")

DECISIONI OPERATIVE = DEVONO SFRUTTARE TUTTE LE POTENZIALITA' PER ATTIVARE LA STRATEGIA

DECISIONI ORGANIZZATIVE = MASSIMO GRADO DI ECONOMICITA' PER IL MASSIMO GRADO DI PRODUTTIVITA'

ALGORITMO = ESPRIME UN ELENCO DI ESTRUSIONI CHE SPECIFICANO UNA SERIE DI OPERAZIONI CON LE QUALI E' POSSIBILE RISOLVERE IL PROBLEMA DI UN DATO TIPO

EURISTICO = RICORSO AD ANALOGIA. DI FRONTE AD UNA SITUAZIONE DI SCARSA CERTEZZA RICORRO DA UNA PRECEDENTE ED IN BASE A QUELLA DECIDO

PRINCIPI DI ONIDA

EFFICACIA = ESPRIME LA MISURA DEL GRADO CON CUI UN'ORGANIZZAZIONE RIESCE A REALIZZARE I PROPRI FINI. (In una azienda sanitaria e' data dal grado di soddisfare i bisogni di salute della collettivitą)

EFFICIENZA = INDICA LA MISURA DELLE PRESTAZIONI  DEFINITA DAL RAPPORTO TRA I RISULTATI CONSEGUITI ED I MEZZI UTILIZZATI

EFFICIENZA TECNICA (PRODUTTIVITA') = INDICA IN QUALE MISURA L'IMPRESA SA PRODURRE OUTPUT DA UN INSIEME DI INPUT

EFFICIENZA ECONOMICA (ECONOMICITA') = PONDERA L'INCREMENTO DI PRODUTTIVITA' CON I RELATIVI COSTI

REDDITIVITA' = TASSO DI PROFITTO

MARGINE DI PROFITTO = PROFITTO/FATTURATO

ASSETTO ECONOMICO DI UNA STRUTTURA SANITARIA

PIANIFICAZIONE SANITARIA = PROCESSO DI PREVISIONE DELLE RISORSE E DEI SERVIZI NECESSARI PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI POSTI IN RELAZIONE ALLE PRIORITA' DATE SECONDO I VINCOLI PRESENTI

OBIETTIVO DELLA PIANIFICAZIONE = ADEGUAMENTO TRA I BISOGNI DI SALUTE E LE RISORSE A DISPOSIZIONE

PROCESSO DI PIANIFICAZIONE = STABILIRE RELAZIONI TRA I BISOGNI DI SALUTE E LE RISORSE PER AFFRONTARLI ATTRAVERSO L'ANALISI DEI FATTORI CHE LI INFLUENZANO

FATTORI = BIOLOGICI, COMPORTAMENTALI, AMBIENTALI, LEGISLATIVI

TAPPE DEL PROCESSO DI PIANIFICAZIONE =

  1. IDENTIFICAZIONE DEI BISOGNI

2.      DEFINIZIONE DEGLI SCOPI 

  1. DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI GENERALI E SPECIFICI
  2. DEFINIZIONE DELLE ATTIVITA' DA INTRAPRENDERE   
  3. RISORSE NECESSARIE  
  4. OBIETTIVI OPERATIVI
  5. ATTUAZIONE
  6. VALUTAZIONE        

INDICATORI DELL'ASSISTENZA SANITARIA

EFFICACIA = CAPACITA' DI PRODURRE RISULTATI ESPRIMIBILI IN TERMINI DI SALUTE

QUALITA' =  MIGLIORE BILANCIO TRA BENEFICI OTTENUTI E RISCHI CORSI ESPRESSI IN TERMINI DI SALUTE   SECONDO MODALITA' COERENTI SIA CON I PRINCIPI MORALI DELLA SOCIETA' SIA CON QUANTO RESO DISPONIBILE DAL PROGRESSO SCIENTIFICO

EFFICIENZA  = LA CAPACITA' DI PRODURRE, A PARITA' DI RISORSE CONSUMATE, IL MIGLIORE RISULTATO IN TERMINO DI SALUTE AGGIUNTA ALLA POPOLAZIONE SERVITA

MANAGEMENT = RISORSA OPERATIVA CHE RENDE POSSIBILE E CHE CONTROLLA I FENOMENI DI CAMBIAMENTO ATTRAVERSO UN USO RAZIONALE DEI FATTORI PRODUTTIVI, LA MOTIVAZIONE DEL PERSONALE, LA PIANIFICAZIONE ED IL CONTROLLO, GIUDANDO L'ORGANIZZAZIONE AL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI

MANAGEMENT = ARTE DI OTTENERE CHE PERSONE CON RUOLI E PROFESSIONALITA' DIVERSE OPERINO SINERGICAMENTE

MANAGER =   COLUI CHE AFFRONTA I PROBLEMI CONNESSI ALLA COMPLESSITA' BUROCRATICA E TECNOLOGICA DELL'ORGANIZZAZIONE  

TEORIE DEL MANAGEMENT

DELLA MOTIVAZIONE

X ED Y

DEL BUON SENSO GESTIONALE

DELLA PARTECIPAZIONE

DEI RUOLI MANAGERIALI

DECISION MAKING = PROCESSO ATTRAVERSO IL QUALE LA DECISIONE ASSUNTA NON E' UN FENOMENO MA L'ESITO DI PRECEDENTI DECISIONI SVILUPPATE IN 4 FASI: RICOGNIZIONE - GENERAZIONE DI IPOTESI - DECISIONE - REALIZZAZIONE E VALUTAZIONE

ASSETTO ORGANIZZATIVO DI UN AZIENDA SANITARIA SECONDO MINTSBERG

Text Box: VERTICE IDEOLOGICO

Text Box: VERTICE STRATEGICO

Text Box: PERSONALE IN STAFFText Box: TECNOSTRUTTURAText Box: GRUPPO DIRIGENTI INTERMEDI

 

                                                                      

Text Box: NUCLEO OPERATIVO

 

Ų      SE PREVALE IL PERSONALE IN STAFF SI PARLERA' DI ADLOCRAZIA DOVE E' PREMINENTE L'ASPETTO MANAGERIALE DI COLLABORAZIONE

Ų      SE PREVALE LA TECNO STRUTTURA SI PARLERA' DI MANAGEMENT BUROCRATICO







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1387
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019