Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.


 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Urzia Francesco

elettronica



Urzia Francesco   28/03/01

V^ eb

RELAZIONE DI TELECOMUNICAZIONI

TITOLO: modulatore e demodulatore FDM

SCOPO: simulare il funzionamento di un modulatore demodulatore FDM.


CIRCUITO:


In questa prova, andiamo ad analizzare la multiplazione a divisione di frequenza (Frequency Division Multiplexing).

Questa è una tecnica a banda traslata, ciò significa che per trasmettere molteplici messaggi simultaneamente utilizza un unico circuito trasmissivo. Il dispositivo che permette di trasmettere contemporaneamente più trasmissioni su un unico supporto trasmissivo, sono i multiplex, siccome sono in grado di combinare più canali di comunicazione e separano dai canali ad alta velocità i diversi canali a più bassa velocità di essi contengono.

Dato che abbiamo la necessità di far stare in unico canale più conversazioni, abbiamo bisogno di una modulazione che occupa una banda molto stretta per far stare più conversazioni all'interno della banda del mezzo trasmissivo. L'unica modulazione che è in grado di occupare una banda ristretta è la SSB (Single Side Band); questa modulazione, infatti, elimina la portante (DSB) e una delle due bande laterali in modo tale da risparmiare potenza (oltre l'80%) e di occupare una banda minore in fase di trasmissione, ma con l'inconveniente di ricostruire i n ricezione la portante. Di seguito è mostrato un collegamento tramite multiplex.


















Per aumentare la capacità del sistema FDM, bisogna aumentare il numero delle frequenze portanti, ma se aumentiamo le portanti, i filtri selettivi possono causare diversi problemi, ed è per questo che si è dovuto emanare delle normative che definiscono la gerarchi telefonica. I gruppi più utilizzati sono:

  • Gruppo primario di base, costituito da 12 canali, ciascuno occupante una banda lorda di 4 KHz, nell'intervallo di frequenze 60 : 108 KHZ;
  • Gruppo secondario, costituito da cinque gruppi primari di base da 12 canali;
  • Gruppo terziario, costituito da cinque gruppi secondari da 60 canali;
  • Gruppo quaternario, costituito da tre gruppi terziari da 300 canali.

Dopo aver realizzato il circuito con EWB, lo abbiamo simulato, e in figura ne è rappresentata l'uscita.






Privacy




Articolo informazione


Hits: 1647
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2024