Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Relazione Prova di Laboratorio - Amplificatore ad emettitore comune, Amplificatori , Oscilloscopio

elettronica




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

Relazione Prova di Laboratorio

Amplificatore ad emettitore comune


Scopo

Verificare la relazione teorica che definisce il guadagno di tensione dell'amplificatore.

Verificare il funzionamento statico e dinamico del circuito.

Analizzare l'influenza del carico sul guadagno dell'amplificatore.



Studiare l'influenza del punto di lavoro a riposo e del carico con eventuali deformazioni del segnale d'uscita.

Vcc =

12 V

R1 =

33KΩ

R2 =

5.6KΩ

Rc =

1.2 KΩ

Re =


Ce =

100μF

C1/C2

47μF

Bjt =

PG 107

RI =

1KΩ

RI =

10KΩ


Strumenti e Componenti

Oscilloscopio

Generatore di funzioni

Alimentatore stabilizzato

Resistenze

Transistor

Condensatori




Schema Elettrico





















BJT PG107



Nella prova in laboratorio per ottenere un amplificazione di un segnale abbiamo usato un BJT PG107, infatti se polarizzato nella maniera corretta, cioè posto tra una sorgente di segnale Vs ed un utilizzatore RI. I condensatori C1 e C2 sono detti condensatori di accoppiamento ed hanno il compito di evitare che la sorgente di segnale e il carico siano soggetti ad una corrente continua. Il condensatore Ce , è in parallelo con Re viene chiamato di By-Pass. Esso ha la funzione di porre l'emettitore dinamicamente a massa cioè cortocircuitare per il segnale la resistenza Re.


Amplificatori

Sono dispositivi che aumentano il segnale che lo attraversa. È caratterizzato dal suo guadagno A, espresso in dB. Il segnale in uscita non è mai maggiore dell'alimentazione, la quale si distanzia di almeno 5 volt.

Esistono 3 tipi di amplificatori : tensione, corrente, potenza.

Av       = Vo/Vi AvdB = 20 Log|AV|

Ai        = Io/Ii AidB = 20 Log|Ai|

Ap       = Po/Pi ApdB = 10 Log|Ap|


Oscilloscopio

Strumento di misura, grazie alla quale possiamo visualizzare sullo schermo un grafico bidimensionale di una o più differenze di potenziale elettrico. L'asse verticale rappresenta la tensione, mentre quello orizzontale rappresenta il tempo.



Procedimento

Il circuito illustrato sopra è stato montato su breadboard alimentata con 12V. In ingresso è stato messo un segnale sinusoidale prodotto dal generatore di  funzioni, di ampiezza 20 mV picco-picco con frequenza 1KHz.

La prima rilevazione è stata effettuata con un carico RI di 1KΩ.

Successivamente con l'oscilloscopio abbiamo rilevato il segnale in ingresso e in uscita e calcolato il guadagno di tensione.

Le stesse rilevazione è stata fatta per Ri = 10KΩ ,senza RI  quindi con un carico infinito sia senza RI e Ce.








Osservazioni

Per bassi valori di carico di RI corrisponde un basso valore di guadagno e un segnale in uscita poco amplificato. Per altri valori di carico corrisponde una maggiore caduta di tensione, perciò ha un guadagno e un amplificazione maggiore.


RI

VI

Vo

AV = Vo/VI

1KΩ

20mV

1.5 V


10 KΩ

20mV

2.9 V


+ ∞ Ω

20mV

3.2 V




Senza RI e senza Ce


Vo

Av

100mV









Privacy

Articolo informazione


Hits: 16243
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020