Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.


 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

RELAZIONE DI ELETTRONICA

elettronica



RELAZIONE DI ELETTRONICA:


Un diodo è formato da una parte P e una parte N.

Es.



Le due parti sono dette blocchi e sono  di silicio che è un elemento tetravalente debolmente conduttivo.

Difatti nella seconda parte del diodo l'elettrone centrale di ogni atomo di silicio è stato scambiato con un elettrone di Arsenico(As) ,elemento pentavalente, che libera un elettrone.








Le cariche maggioritarie sono negative e il blocco di silicio si dice di tipo N.

nella prima parte del diodo l'elettrone centrale di ogni atomo di silicio  è stato scambiato con un elettrone di Alluminio(Al) ,elemento trivalente, che fa mancare un elettrone e, di conseguenza, crea una buca .







Le cariche maggioritarie sono positive e il blocco di silicio si dice di tipo P.

Se si uniscono i due blocchi si ha un diodo .Nel diodo si formano delle correnti poiché gli elettroni


nel blocco di tipo N vanno nelle buche nel blocco di tipo P e poi si formano due barriere polarizzate.




Se si connette un diodo con un generatore di tensioni  in modo che la corrente confluisca prima nel blocco P si abbassa la barriera negativa ,passano più cariche maggioritarie, e aumenta la corrente.

Se si connette un diodo con un generatore di tensioni  in modo che la corrente confluisca prima nel blocco N aumenta la barriera negativa ,passano le cariche minoritarie, e la corrente aumenta di poco.

Un diodo ha due resistenze:

una statica; valore resistivo misurato nel particolare punto.

una dinamica; si calcola DV/DI

La tensione ai capi di un diodo è sempre 0,7 V.


STRUMENTI UTILIZATI:

Gli strumenti utilizzati sono stati.

Multimetro ; versione digitale del vecchio tester. Esso serve a misurare diverse grandezze tra le quali le correnti (continue e alternate)e le tensioni(continue e alternate) .

Generatore di tensioni variabile; crea una differenza di potenziale cosicchè passi corrente nel circuito .Esso va collegato con la prima e l'ultima resistenza.

Breadboard ; piastra per montaggi sperimentali senza saldature. Le resistenze possono essere inserite a pressione dei fori della piastra al fine di realizzare il circuito desiderato.

Resistenza da 1200W

Diodo.


RISOLUZIONE DEL CIRCUITO SUL PIANO TEORICO:




Di questo circuito abbiamo calcolato la resistenza che bisogna mettere in RL sapendo che la Vd è 0,7V ,decidendo come massima E 5V e sapendo la corrente che deve circolare nella maglia(40 mA).


E=5V E=Vd+RLI P=VI=0,192W La potenza dissipata dalla resistenza è abbastanza

Vd=0,7V    5=0,7+40RL piccola cosicchè non si bruci il circuito.

I=40 mA    RL=107,5W


Siccome non esistono resistenze da 107,5 W abbiamo utilizzato come RL una resistenza da 120W

Variando i valori di E abbiamo così trovato le varie intensità e tensioni nel diodo.


E(V)

Vd(V)

I(mA)






















































Trovati questi dati abbiamo potuto verificare la curva caratteristica di un diodo disegnando il grafico( foglio protocollo).

Dopo aver disegnato il grafico abbiamo calcolato la resistenza statica e varie resistenze dinamiche.

Resistenza statica a 15 mA:


Rs=V/I=0,776/0,015=51,73W


Resistenze dinamiche:


DV=0,78V-0,77V=0,01V Rd1=DV/DI=0,01/0,002=5W

DI=16mA-14mA=2mA

DV=0,779V-0,773V=0,006V Rd2=DV/DI=0,006/0,0014=4,28W

DI=15,7mA-14,3mA=1,4mA

DV=0,770V-0,774V=0,004V Rd1=DV/DI=0,004/0,001=4W

DI=15,5mA-14,5mA=1mA

DV=0,777V-0,775V=0,002V Rd1=DV/DI=0,002/0,0006=5W

DI=15,3mA-14,7mA=0,6mA





 










Privacy




Articolo informazione


Hits: 2691
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2024