Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

I CIRCUITI SEQUENZIALI

elettronica




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

I CIRCUITI SEQUENZIALI





Diagramma a blocchi di un circuito sequenziale:


X                     646h71g                      646h71g                      646h71g                      646h71g          Z




Circuito CombinatorioX                     646h71g                      646h71g                      646h71g                 Z

                     646h71g            Circuito Combinatorio

ykyk-1X










                     646h71g                      646h71g                               646h71g                      646h71g                      646h71g     CIRCUITO

                     646h71g                      646h71g                      646h71g                      646h71g              SEQUENZIALE

                     646h71g                      646h71g                      646h71g                      646h71g                      646h71g        

STATO STABILE                     646h71g                      646h71g                      646h71g STATO INSTABILE

Quando il ritardo                     646h71g                      646h71g                      646h71g           Quando Y1 Ingresso

Di risulta inattivo                     646h71g                      646h71g                      646h71g          è diversa da Y1 uscita

                     646h71g                      646h71g                                   646h71g                      646h71g                    Di risulta attivo.



Inoltre i circuiti sequenziali sono realizzati in modo che le variazioni degli ingressi possano avvenire solo in corrispondenza di stati stabili.



Studio del comportamento:


I circuiti sequenziali sono sempre caratterizzati da collegamenti tra uscite a livelli 1 e ingressi a livelli più alti di 1

                     646h71g                      646h71g                      646h71g   






                     646h71g                      646h71g                      646h71g                   LOOP (Anello di reazione)

Possiamo studiare un circuito sequenziale a 2 ingressi e 1 uscita costruendolo con delle porte NAND:


Fondamentale per i circuiti sequenziali è la propagazione del ritardo che provoca la variazione dell'ingresso e di conseguenza dell'uscita. Il ritardo dipende in parte dal tempo di propagazione delle porte ed in parte dai


collegamenti tra le uscite di un livello con gli ingressi posti a livelli precedenti,





                     646h71g                      646h71g                      646h71g                      646h71g                      646h71g                      646h71g                      646h71g                Y1= Stato precedente

Y= Stato successivo



Per far apparire le variabili interne Y1 e Y eliminiamo i tre elementi di ritardo delle porte logiche lasciando l'ultimo elemento di memoria.

In pratica, per evidenziare il meccanismo di ritardo, si scompone ogni elemento logico reale in un elemento logico a risposta istantanea (si elimina il ritardo

Partiamo dal presupposto che la porta è ritardata e la trasformiamo in istantanea più un unico elemento di ritardo.

Il problema essenziale, che c'interessa, è riuscire a scrivere le equazioni che caratterizzano il comportamento del circuito.

In particolare l'uscita del circuito coincide con l'ingresso del circuito interno (LOOP).

Il numero di ritardi, in questo caso 1, individuano il numero di ingressi interni e il numero di uscite.


  1. Z=1 Rappresenta l'equazione d'uscita (I° LEGGE).
  2. Y1=X1X2+X2Y+X1Y  Rappresenta l'equazione interna.
  3. Gli stati instabili sono tutti quelli per cui in corrispondenza ad una terna di valori X1, X2, Y si otterrà Y1 Y. Mentre negli stati stabili si avrà Y1=Y.


Analisi di un circuito sequenziale:


CIRCUITO NOR A DUE INGRESSI:


Circuito A









Tutto ciò che viene riportato dall'uscita all'ingresso è una REAZIONE

Y1= Variabile di stato per l'istante successivo.

Attraverso il seguente circuito si evidenzia la forma fondamentale del circuito stesso (Equivalente)


Circuito B Circuito A



Z1= Y

Z2= S*Y = S+Y

Legge di Demorgan)


Per poter determinare Y1 si va a disegnare un 3° circuito, che non è altro che un'elaborazione dei precedenti, con la presenza di un unico elemento di ritardo concentrato


Circuito C Circuito trasformato + elemento di ritardo




Z1= Y

Z2=S*Y

Y1= R(S+Y)











Privacy

Articolo informazione


Hits: 1454
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021