Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Apparato respiratorio

anatomia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

Apparato respiratorio


CAVITA' PARANASALI

  • Cavità paranasali, rappresentate da seni frontali, etmoidali, sfenoidali e mascellari sono cavità scavate nelle rispettive ossa, in comunicazione con fosse nasali
  • Rivestite da epitelio cigliato simile quello mucosa nasale, cui battito favorisce scorrimento muco verso cavità nasale
  • Mucosa seni più sottile, contiene ghiandole più piccole e meno numerose
  • Seni paranasali: spesso sede processi infiammatori molto dolorosi sinusiti (a volte necessitano drenaggio chirurgico)




LARINGE

  • È organo cavo, di 42 mm lunghezza e 40 mm diametro, posto fra faringe e trachea
  • Tra le funzioni: fonazione e durante deglutizione impedisce passaggio cibo e saliva nei polmoni
  • Scheletro laringe formato da numerose cartilagini: tiroidea, cricoidea, ed epiglottide (impari); aritenoide, corniculate, e cuneiformi (pari)
  • Cartilagine tiroidea, cricoidea e parti inferiore aritenoide cartilagine ialina
  • Altre cartilagini cartilagini fibroelastiche
  • Durante deglutizione epiglottide spinta in avanti da base lingua in modo chiudere passaggio
  • Muscoli estrinseci connettono laringe a formazioni circostanti e facilitano deglutizione
  • Muscoli intrinseci connettono fra loro cartilagini (loro contrazione conferisce forme diverse a cavità contribuendo a fonazione)
  • Su lati parete interna si estendono 2 pieghe mucose: paio superiore costituisce pieghe vestibolari (corde vocali false); mentre paio inferiore: pieghe vocali (corde vocali vere)
  • Tra due coppie forma stretto recesso chiamato ventricolo laringeo
  • Spazio compreso fra due corde vocali rima della glottide
  • Piega vestibolare è semplice plicatura mucosa, mentre plica vocale contiene spesso legamento di tessuto elastico legamento vocale (a lato si colloca struttura muscolare striata, detta Muscolo vocale)
  • Distanza tra corde vocali varia in relazione a diverse fasi respirazione e fonazione
  • Durante fonazione corde vocali fortemente addotte rima si riduce a sottile fessura passaggio aria attraverso rima glottide mette in vibrazione margini liberi corde vocali emissione suono
  • Superficie anteriore epiglottide e corde vocali: rivestite da epitelio pavimentoso stratificato
  • Restante superficie laringea: rivestita da epitelio pseudostratificato cigliato
  • Tonaca propria mucosa: numero limitato ghiandole tubuloacinose a secrezione mucosa e sierosa; no ghiandole in corrispondenza corde vocali
  • Laringe vascolarizzata da art. laringee media e inferiore, rami art. tiroidee superiore e inferiore
  • Ricca rete linfatica fa capo a linfonodi cervicali superiori e quelli lungo trachea
  • Nervo laringeo responsabile innervazione sensitiva


PORZIONE DI CONDUZIONE DELL'APPARATO RESPIRATORIO

  • Oltre laringe vie respiratorie si continuano con trachea: tubo flessibile, 11 cm lunghezza e 2 cm diametro, termina in basso biforcandosi nei 2 bronchi principali
  • Da bronchi 16 ramificazioni che danno luogo a sistema canali costituenti porzione di conduzione dell'apparato respiratorio
  • Bronchi bronchioli bronchioli terminali bronchioli respiratori dotti alveolari alveoli (dove avvengono scambi gassosi tra O2 e CO2)

TRACHEA

Parete trachea rafforzata a serie 16-20 anelli cartilagine ialina a forma C (circondano porzioni ventrale e laterali organo)

Anelli uniti a quelli sovrastanti e sottostanti da tessuto connettivo fibroelastico

Struttura conferisce notevole flessibilità, mentre anelli rendono resistente ad eventuali forze costrittive estrinseche

Esterno cartilagini: strato tessuto connettivo ricco in fibre elastiche

Parete posteriore trachea priva scheletro cartilagineo, presenta spesso strato fasci muscolari lisi disposti trasversalmente



Trachea rivestita internamente a epitelio cilindrico pseudostratificato cigliato con intercalate numerose cell caliciformi

Cell cigliate orlate di microvilli attraverso cui ciglia si proiettano nel lume

Cell caliciformi mucipare: all'apparenza simili a quelle epitelio nasale e canale gastrointestinale

Meno numerose, cell con orletto striato cell cilindriche sottili corredate brevi microvilli apicali

Non contengono granuli secretori, ma reperibili aggregati di glicogeno

Loro funzionalità non ancora del tutto chiara considerati elementi caliciformi mucipare privi loro contenuto, oppure stadi intermedi differenziazione delle cell basali in cigliate

Cell sierose: altro tipo cellulare non cigliato, identiche a cell sierose degli acini delle ghiandole sottomucose bronchiali

Producono secreto di densità < quello cell mucose

Cell basali: si trovano in corrispondenza porzione basale

Loro nuclei al di sotto cell cilindriche conferisce a epitelio tipico aspetto pseudostratificato

Possiedono citoplasma povero di organuli, considerate cell staminali di riserva, in grado di rimpiazzare per differenziazione cell cigliate e cell caliciformi danneggiate o esfoliate

Esiste secondo tipo cell a localizzazione basale citoplasma a bassa densità elettroni, contengono numerose vescicole, spesso concentrate in corrispondenza lamina basale cell bronchiali di Kulchitsky

Svolgono funzione neuroendocrina


Epitelio porzione superiore trachea costituito per 30% da cell cigliate, 28% cell caliciformi mucipare, 29% cell basali

Porzione inferiore aumentato cell cigliate, diminuiscono le basali e le caliciformi

Epitelio tracheobronchiale provvisto di piccolo numero di cell migranti: linfociti e leucociti globulari


Tonaca propria tra epitelio e strutture cartilaginee formata da tessuto connettivo lasso ricco fibre elastiche

Contiene numerose ghiandole bronchiali sottomucose, cui dotti escretori si aprono in corrispondenza superficie epiteliale

Dotto cigliato si continua nel dotto collettore, da cui originano 12 o più tubuli secernenti della ghiandola

Tubuli secernenti costituiti da cell cilindriche mucose,  acini da cell sierose (di forma piramidale)

Secrezione strato muco in corrispondenza superficie epiteliale a importante funzione di intrappolare eventuali particelle polvere o altre sostanze presenti aria inalata

Lunga esposizione vie aeree a fumo tabacco e altre sostanze irritanti causa incremento numerico cell caliciformi mucipare, ingrossamento ghiandole sottomucose

Trachea vascolarizzata principalmente da art. tiroidea inferiore







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2004
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020