Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

GLI ESAMI RADIOLOGICI

medicina


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

GLI ESAMI RADIOLOGICI


Sono esami che si avvalgono degli effetti che hanno i raggi x nei tessuti. I raggi x sono radiazioni elettromagnetiche a lunghezza d'onda estremamente corta. Non sono solo le ossa interessate a questo tipo di esame, ma anche la cute, il sangue, l'adipe, il muscolo.. Tali raggi passano attraverso il 929c28j corpo offrendo la visione delle strutture interne dell'organismo; dopo tale passaggio colpiscono una lastra sensibilizzata e producono un'immagine. I tessuti del corpo si classificano in:

-RADIOTRASPARENTI (adipe,cute,muscoli) che non trattengono i raggi x;

-RADIOPACHI (ossa) che trattengono i raggi x.

La richiesta viene fatta dal medico e l'infermiere deve accertarsi che la cartella sia completa. Molti esami si avvalgono dell'uso di mezzi di contrasto. Il mezzo di contrasto radiologico è quella sostanza che introdotta nell'organismo modifica il numero atomico medio o la densità elettronica di determinate strutture corporee e quindi la loro capacità di assorbire i raggi x. In base a questo dividiamo i mezzi di contrasto in:

-OPACHI: aumentano il numero atomico, quindi aumenta l'assorbimento fotonico;

-TRASPARENTI: diminuiscono la densità elettronica, quindi inducono un minor assorbimento fotonico.

Il solfato di bario (BaSo4) è il mezzo di contrasto opaco più usato. Viene somministrato per via orale o per via rettale. Non è assorbito dall'intestino e quindi viene eliminato con le feci, a volte anche dopo diversi giorni (le feci sono bianche). Va tuttavia evitato nel sospetto di perforazione gastrica o intestinale o in caso di fistole, potendo causare severe reazioni granulomatose se viene a contatto con le sierose peritoneali o degli organi toracici. Per il solfato di bario non serve il consenso informato. Quando si usano quelli iodati,invece,serve il consenso. Quelli iodati sono i mezzi di contrasto trasparenti più usati e vengono somministrati in vena. Sono indicati nello studio delle vie urinarie,biliari(intra ed extra epatiche) perché sono sostanze idrosolubili (che si sciolgono nell'acqua).Hanno però minor opacità e non permette lo studio di superficie delle mucose. Queste sostanze possono portare a reazioni allergiche; si può andare dal rush cutaneo fino allo shock anafilattico. Il paziente può avvertire una sensazione di calore corporeo e senso di nausea. Prima dell'uso del mezzo di contrasto iodato è necessario il digiuno per essere sicuri delle reazioni. Il mezzo viene eliminato con le urine ed è quindi fondamentale sapere se il paziente ha una buona funzionalità renale.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1755
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020