Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Riclassificazione - Analisi

ragioneria


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

Riclassificazione

Operazione mediante la quale le poste di bilancio vengono elaborate e raggruppate secondo opportuni criteri, per rendere omogenei e confrontabili i valori, e procedere ad una corretta analisi di bilancio e alla determinazione degli indici di bilancio.


Analisi

-Determinare la solidità del patrimonio

-Determinare la redditività degli investimenti

-Determinare l'equilibrio finanziario ed economico

-Determinare la capacità di utilizzare al meglio le risorse a disposizione


Analisi x indic 242f56c i

-Serve X:                                   - valutare lo "stato di salute":-capacità di produrre reddito



-situazione di liquidità

-rigidità o elasticità finanziaria


-programmare e controllare la gestione futura


Per utilizzare gli indici occorre riclassificare il bilancio.


Analisi della situazione finanziaria

-Composizione degli impieghi: elasticità e rigidità

Attivo immobilizzato : Cap. inv.= x

Att. corrente : C.I. = y

x + y = 1

La struttura è tanto + positiva quanto + è elastica.


-Composizione delle fonti

-trova: la dipendenza dal capitale di terzi

la rigidità e l'elasticità dei finanziamenti


Indice di autonomia finanziaria= C.P. : TOT Fin (CP + C. Ter.) = x

Indice di dipendenza finanziaria= C. Ter. : TOT FIn. = y

x + y = 1

Indice di autonomia:-< 0.33 : sit. finanz. pesante

-0.33 / 0.55 : sit. fin. da controllare

-0.55 / 0.66 : sit. fin. equilibrata

-> 0.66 : notevoli possibilità di sviluppo


-Quoziente di indebitamento

Cap di terzi : C.P.


-Grado di rigidità dei finanziamenti (fonti)

C.P. + Pass. Cons. : C.P. + Cap. di Terzi => valore max = 1

+ alto il grado meglio è, perchè vuol dire che non esistono passività correnti, cioè a breve termine.


Analisi della solidità

-Margine di struttura secco

C.P. - Att. Imm.

Se positivo la relazione fonti/impieghi è ben equilibrata (autofinanziamento, gestione finanziaria) e c'è un minor carico di oneri finanziari (gestione economica).


-Quoziente di autocopertura delle immobilizzazioni

C.P. : Att. Imm. => ->= 0,70 : soddisfacente

-0,50/0,70 : da controllare

-0,33/0,50 : pericolo

-<0,33 : grave pericolo


-Margine di struttura allargato

C.P. + Pass. Cons. - Att. Imm.

Deve essere adeguatamente positivo, e se è così si denota un equilibrio strutturale, ma ci sono due condizioni:

-Nell'ambito dei Capitali Permanenti devono prevalere i mezzi propri

-Il margine positivo deve coprire il magazzino e parte delle liquidità differite


-Quoziente di autocopertura delle immobilizzazioni

C.P. + Pass. Cons. : Att. Imm. =>        ->= 1,5 : solidità buona, struttura equilibrata

- 1/1,5 : situazione da tenere controllata

-<1 : situazione di squilibrio


Analisi della situazione di liquidità

Serve per accertare in che misura la composizione fonti/impieghi è in grado di produrre, nel breve periodo, flussi monetari equilibrati, per far fronte in ogni momento agli impegni in uscita che la gestione richiede.


1)Indici di correlazione e di equilibrio: (controllare se i flussi di cassa coprono il fabbisogno finanziario di breve periodo)




2)Indici di rotazione e durata: (verificare se l'equilibrio finanziario di breve periodo è confermato dalla rotazione degli elementi del capitale circolante e dalla durata media dei crediti cmm.li)



-Capitale circolante netto = attivo corrente - passività correnti

C'è equilibrio tanto + solido quanto è elevata (in positivo) la differenza.


-Quoziente di disponibilità

Att. Corr. : Pass. Corr. =>         ->=2 : liquidità ottimale

-2/1,5 : liquid. soddisfacente

-1,5/1 : situazione da controllare

-<1 : situazione di squilibrio


-Margine di tesoreria

Liquid. Immed. + Liquid. Diff. - Pass. Corrente

+ la differrenza è positiva, meglio è.


-Quoziente di liquidità

Liquid. Imm. + Liq. Diff : Pass. corrente =>      ->=1 : soddisfacente

-0,5/1 : accettabile

-0,33/0,5 : Squilibrio non grave

-< 0,33 : sqiolibrio grave



Quante volte il Cap. Inv. rientra in forma liquida, cioè si rinnova, X effetto dei ricavi di vendita.


-Rotazione del C.I. =Ricavi netti di vendita : C.I. = x (x trovare quanti gg = 365 : x)

-Rotazione dell'att. circ. = Ric. netti di vend. : att. corrente (                 " )

-Rotazione magazzino = Ric. netti di vend. : Dispon. magazz. (              " )

-Rotazione crediti comm.li = Fatture di vendita (IVA compresa) : Crediti comm.li  (IVA compresa)


Analisi della situazione economica

Verificare l'attitudine a remunerare il Capitale proprio investito.


-Redditività del C.P. = ROE = Redd. Netto d'es : C.P. X 100

Quanto ritorna dalla gestione su 100 Lit. di C.P. Interessa i soci finanziatori.


-Redditività del Cap. Inv. = ROI = Redd. Operativo : C.Inv.

Quanto la gestione è in grado di remunerare il capitale investito. Fornisce la misura dell'efficienza della gestione caratteristica.


-Onerosità del Capitale di Credito (tasso medio di interesse su finanziamenti) = ROD = on. fin. : cap. di terzi


-Redditività delle vendite= ROS = Reddito operativo : Ricavi netti di vendita

Segnala quanto residua in termini di utile operativo, X ogni 100 Lit. di ricavo, dopo la copertura della gestione caratteristica.


-Tasso di incidenza della gestione non caratteristica = Reddito netto : Reddito operativo

Se è >1 i risultati dlle gestioni finanziaria, patrimoniale e straordinaria influenzano la redditività globale netta, incrementando il reddito scaturito dalla gestione caratteristica.






Privacy

Articolo informazione


Hits: 1241
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020