Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Verso un maggior realismo delle ipotesi: IL CONTRIBUTO DELL'ECONOMIA AZIENDALE

diritto




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

verso un maggior realismo delle ipotesi: IL CONTRIBUTO DELL'ECONOMIA AZIENDALE





I modelli fin qui visti peccano di eccessiva astrattezza: si privilegia la correttezza formale

L'approccio ai fenomeni organizzati 919c28j vi è "sottosocializzato"; fiducia, solidarietà, cultura, sono argomenti poco approfonditi;



Studi troppo analitici, e frammentati;


Importante è il contributo dell'economia aziendale, sin da Zappa


Si definisce un' unità di analisi

Si dà un approccio sistemico

Obiettivo economicità

Si studiano i bisogni dell'uomo, ed il suo rapporto col lavoro





L'azienda nel sistema dei suoi accadimenti



Contributi dal punto di vista dell'aspetto materiale (personale e risorse) e dinamico (amministrazione in essere)


L'azienda non si limita ai suoi confini formali ed istituzionali, ma viene vista dal punto di vista degli accadimenti, scegliendo il livello di analisi microanalitico.


Qui il criterio di aggregazione degli accadimenti è di natura economica.





I 3 momenti dell'economia d'azienda



Gli accadimenti devono essere composti a sistema. Le relazioni che coinvolgono le parti sono rilevanti quanto le parti stesse; importanti anche i rapporti esterni di scambio.


Superiorità dell'insieme rispetto alle singole parti



Il sistema aziendale può essere scomposto in sottoinsiemi:


Sottoinsieme delle operazioni di organizzazione

(Organizzazione = ordinamento degli organi che operano nell'azienda, determinazione e coordinazione delle loro funzioni)

Sottoinsieme delle operazioni di gestione

(Gestione = attività direttamente rivolta ai fini dell'azienda ed il sistema economico di operazioni nelle quali questa attività si esplica)

Sottoinsieme delle operazione di rilevazione e controllo

(ricerche e determinazioni per fornire conoscenze utili alla gestione)








L'unitarietà dell'amministrazione deriva dall'interdipendenza di questi 3 sottoinsiemi, ma dipende anche dalla natura dell'istituto del quale l'azienda è astrazione, dai suoi fini, dal soggetto economico.



MASINI la produzione si svolge in soggetti economici chiamati imprese. Producono redditi e capitali che remunereranno chi lavora di persona e chi presta capitale.


Un istituto è dinamicamente duraturo, cioè non ne è prevista né considerata l'estinzione.


E' un complesso ordinato secondo le proprie leggi, di varia specie ed in multiforme combinazione


E' unito nel perseguimento di fini comuni, che si identificano nel bene comune di chi fa parte dell'istituto.


E' autonomo, anche se in dipendenza dalle relazioni che lo legano ad altri istituti.


L'azienda è l'ordine strettamente economico di un istituto: l'azienda di produzione lo è per l'impresa



Non si dà un momento organizzativo universale, ma si definisce attraverso l'interazione con gli altri momenti dell'amministrazione dell'impresa, e alla luce dei suoi fini.






Soggetto economico, economicità duratura ed obiettivi della struttura organizzativa






SOGGETTO ECONOMICO DELL'ISTITUTO l'insieme delle persone fisiche nell'interesse delle quali l'istituto è posto in essere e governato. Per l'impresa questi sono i prestatori di lavoro (interessati alla remunerazione adeguata del lavoro prestato) ed i conferenti capitale (interessati alla congrua remunerazione del medesimo)


Entrambe le classi di obiettivi sono ugualmente rilevanti dal punto di vista dell'economia aziendale.


Queste 2 classi possono essere in conflitto, ma devono trovare armonia



Obiettivo dell'impresa è la soddisfazione duratura degli interessi di cui è portatore il soggetto economico; questo è possibile se l'azienda è governata rispettando il vincolo di economicità, che si esprime nella capacità di rispondere agli interessi istituzionali senza l'esigenza imperativa di copertura effettuata col ricorso ad altre aziende.



Perchè questo avvenga, i costi e ricavi della gestione devono dare un reddito positivo che consenta la congrua remunerazione di lavoro e capitale (in linea, cioè, con le aspettative). Ai conferenti capitale deve anche essere garantita una liquidabilità del capitale investito.


Queste condizioni devono essere perseguite mediante la garanzia di un costante equilibrio monetario (SODDISFACIMENTO DEL FABBISOGNO FINANZIARIO GENERATO DALLA GESTIONE)







L'organizzazione deve contribuire al conseguimento ed al mantenimento di condizioni di adeguata economicità



Gli aziendalisti attribuiscono particolare importanza alla gestione economica dell'impresa: l'organ. non si limita alla compressione dei costi, ma contribuisce all'economicità supportando la gestione


Caratterizzazione in senso temporale dell'economicità: deve essere mantenuta in modo duraturo, quindi le strutture organizzative devono essere progettate in modo dinamico, e devono perciò poter cambiare in relazione a cambiamenti dell'ambiente.


Autonomia dei sussidi provenienti da altre aziende.


Prevale l'idea di equilibrio tra componenti positive e negative di reddito. Non, quindi massimizzazione di una variabile particolare, ma ricerca della congrua remunerazione.




Deve esistere uno stretto legame tra economicità ed efficienza, legame che influenza il livello di economicità conseguibile. La scelta è tra diversi ordinamenti della produzione (per dimensione, tecnologie utilizzabili, organizzazione)



L'organizzazione d'impresa riguarda il lavoro umano e gli ordinamenti intesi a favorirne l'esplicazione più efficiente per l'azienda





Struttura organizzativa e sistema delle operazioni



Il sistema delle operazioni può riguardare l'attività di produzione e consumo (operazioni di gestione), o la definizione degli organi e delle relazioni che li uniscono (operazioni di organizzazione), oppure la raccolta, l'elaborazione e la distribuzione delle info (operazioni di rilevazione e controllo).



Il compito è l'insieme di operazioni attribuite ad un organo (unità elementare rispetto alla decisione)


L'organizzazione di un organo deve avvenire solo se si prevede di utilizzarlo al massimo in tempi non brevi (saturandone la capacità)


I compiti dati ad un organo devono essere tali da massimizzare le economie derivanti dalla specializzazione




Quindi c'è convenienza nella divisione estesa del lavoro tra i diversi organi dell'impresa. Il prodotto di questo lavoro deve essere ovviamente significativo


L'estesa divisione del lavoro porta, inoltre, alla necessità di coordinare adeguatamente i varii compiti. Bisogna adottare criterii di aggregazione delle operazioni, e sviluppare una struttura verticale gerarchica, per assicurare il necessario controllo e collegamento.







Privacy




Articolo informazione


Hits: 1113
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021