Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

AMBITO GENERALE: STUDIO DELL'OTTICA

fisica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Pascal e la pressione - Blaise Pascal
Valutazione dei tempi di reazione di una persona
ESERCIZI Capitolo 3
DINAMICA - Le leggi di Newton
Esperimento con il calorimetro delle mescolanze - Relazione di laboratorio
Verificare che nel moto rettilineo uniforme un corpo abbia velocità costante, cioè che percorra spazi uguali in tempi uguali
VERIFICA SPERIMENTALE SULLE LEGGI DEL PENDOLO
IL pendolo balistico
Relazione: reazioni chimiche tra ferro (Fe) e zolfo (S)
INDUZIONE ELETTRICA - INDUZIONE ELETTROMAGNETICA

RELAZIONE N.12

AMBITO GENERALE: STUDIO DELL'OTTICA

OBIETTIVO: vedere che cosa succede ad un raggio luminoso quando passa da una sostanza all'altra.

DESCRIZIONE DEL MATERIALE:

-proiettore con carter (sorgente luminosa)

-semicirconferenza di plexiglas (corpo trasparente)

-piatto con angoli (grosso goniometro)

DESCRIZIONE DEL PROCEDIMENTO:

PRIMA FASE:

Mettiamo la semicirconferenza di plexiglas sul piatto con angoli con la parte piatta rivolta verso il proiettore.

Il raggio incidente coincide con la normale.

CONCLUSIONI PRIMA FASE:

Il raggio rifratto coincide con la normale, l'angolo e' nullo.

SECONDA FASE:

Ruotiamo il piatto in modo che la normale e il raggio incidente formino diverse ampiezze di angoli.(la semicirconferenza di plexiglas e' rivolta con la parte piatta verso il proiettore).

Abbiamo trovato i seguenti valori:

ANGOLO INCIDENTE - ANGOLO DI RIFRAZIONE

20°                                16,5°

30°                                 20°

40°                                 27°

50°                                 32°

60°                                  45°

CONCLUSIONI SECONDA FASE :

L'angolo di rifrazione, passando dall'aria al plexiglas , si avvicina alla normale. Quando si passa da una sostanza mano densa(aria) a una piu' densa (plexiglas) l'angolo di rifrazione è più piccolo dell'angolo incidente.

TERZA FASE:

Ruotiamo di nuovo il piatto in modo che la semicirconferenza di plexiglas sia rivolta verso il proiettore dalla parte circolare.

Troviamo i seguenti valori di angoli incidenti e i rispettivi angoli di rifrazione:

ANGOLO INCIDENTE - ANGOLO DI RIFRAZIONE

20°                                 32°

30°                                 40°

CONCLUSIONE TERZA FASE:

L'angolo di rifrazione, passando dal plexiglas all'aria, si allontana dalla normale. quando si passa da una sostanza piu' densa(plexiglas) a una meno densa(aria) l'angolo di rifrazione è più ampio dell'angolo incidente.

QUARTA FASE:

Mettiamo al posto della semicirconferenza, un trapezio di plexiglas e proiettiamo il raggio di luce su di esso.

CONCLUSIONE QUARTA FASE:

In questa situazione, il raggio, entrando nel trapezio, passa prima da una sostanza meno densa (aria) a piu' densa (plexiglas) quindi si avvicina; poi, passando da una sostanza più densa a una meno densa, l'angolo rifratto si allontana.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 803
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019