Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Relazione: reazioni chimiche tra ferro (Fe) e zolfo (S)

fisica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

Relazione: reazioni chimiche tra ferro (Fe) e zolfo (S)


Premessa teorica: per capire meglio questa esperienza dobbiamo  introdurre determinati concetti:

Elemento: sostanza che non può essere scomposta in sostanze più semplici mediante trasformazioni chimiche

Metallo: elemento buon conduttore d'elettricità, dotato di una caratteristica lucentezza, malleabile e duttile

Non metallo: elemento non conduttore di elettricità, non malleabile, non duttile

Semimetallo: elemento che presenta proprietà intermedie tra i metalli e i non metalli



Disegno schematico:
















Sensibilità e portata degli strumenti utilizzati:


Bilancia: Sensibilità 0,01g Portata 311,00g


Procedura operativa: inizialmente abbiamo preso del ferro (Fe) e dello zolfo (S) e sotto la cappa di aspirazione abbiamo fatto in modo che prima il ferro, a contatto con l'acido cloridrico (HCl) e il solfuro di carbonio (CS), e successivamente lo zolfo a contatto con le stesse sostanze, abbiano avuto delle specifiche reazioni con l'HCl e il CS. In seguito abbiamo riscaldato i due elementi (Fe e S) e li abbiamo rimessi a contatto con le stesse sostanze. Alla fine abbiamo miscelato il Fe e lo S con il riscaldamento al becco bunsen e sempre sotto alla cappa d'aspirazione abbiamo avuto delle reazioni a seconda della sostanza con cui veniva a contatto la nostra sostanza composta da Fe + S. Il sottostante schema è il risultato delle reazioni chimiche avvenute:



Zolfo (prima del riscaldamento) Ferro (prima del riscaldamento)


Solfuro di carbonio  Sviluppo di gas genera poco calore Nessuna reazione

ed ha un odore sgradevole

Acido cloridrico Nessuna reazione                              Sviluppo di gas genera poco calore

ed ha un odore sgradevole




Zolfo (dopo del riscaldamento) Ferro (dopo del riscaldamento)


Solfuro di carbonio  Sviluppo di gas genera poco calore Nessuna reazione

ed ha un odore sgradevole

Acido cloridrico Nessuna reazione                              Sviluppo di gas genera poco calore

ed ha un odore sgradevole




Zolfo + Ferro

Solfuro di carbonio    Nessuna reazione

Acido cloridrico         Sviluppo di gas genera poco calore

ed ha un odore sgradevole




Analisi dei dati ottenuti: osserviamo che dopo il riscaldamento e il successivo raffreddamento il sistema ferro zolfo appare di colore più scuro e uniforme. Inoltre, mentre l'acido cloridrico prima del riscaldamento è in grado di sciogliere solo il ferro, dopo esso scioglie tutto il sistema. E ancora, prima del riscaldamento il solfuro di carbonio scioglie solo lo zolfo, dopo il riscaldamento questo non è più possibile. Tutto ciò ci induce a ritenere  che fornire calore ad un miscuglio di ferro e zolfo porti alla formazione di una sostanza dalle caratteristiche del tutto nuove, ossia che dia luogo ad una reazione chimica endotermica.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2175
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020