Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
 
Architettura
Biologia
Diritto
Economia
Educazione fisica
Filosofia
Generale
Geografia
Italiano
Letteratura Antologia Dante Divina commedia Grammatica Latino letteratura Letteratura francese Letteratura greca Letteratura inglese Letteratura italiana Letteratura latina Letteratura spagnola Letteratura tedesca Lettere Lingue Narrativa Poesia
Marketing
Medicina
Scienze
Storia
Tecnica
 
 
 
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

LETTERATURA INGLESE - LA RIVOLUZIONE PURITANA E LA RESTAURAZIONE MONARCHICA

letteratura inglese

Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

ALTRI DOCUMENTI

The modern age
WILLIAM BLAKE (1757-1827) - Features and Themes
Language reforms and new teaching methods
THE PURITAN CODE - VICTORIAN PHILANTROPY
Charles Dickens - Opere principali
CHARLES DICKENS ( 1812 Landport, 1870)
JOHN MILTON - Paradise Lost
3° MODULO
ROBERTO BROWNING ( Camberwell ,1812- Venezia ,1889) - PERIODO : VITTORIANO
LETTERATURA INGLESE - LA RIVOLUZIONE PURITANA E LA RESTAURAZIONE MONARCHICA

LETTERATURA INGLESE

LA RIVOLUZIONE PURITANA E LA RESTAURAZIONE MONARCHICA

UNA DINASTIA CONTRO IL PARLAMENTO

Con la salita al trono di Carlo I, ebbe inizio uno dei periodi più turbolenti della storia. Lo scontro tra il re e il parlamento condusse alla guerra civile, che vide contrapposti: da una parte i piccoli proprietari terrieri e il ceto mercantile, uniti da fede puritana, e dall'altra parte la corona e la sua volontà di regnare in modo assoluto, libero dai vincoli imposti dal parlamento. Carlo I fu decapitato nel 1649, fu proclamata la repubblica e Oliver Cromwell venne nominato lord protettore del nuovo stato. La rivoluzione puritana divenne tuttavia un regime: il Protettorato di Cromwell.

Carlo II Stuart (figlio di Carlo I) tornò in Francia (era stato esiliato dal padre) ma continuò il confronto col parlamento e quando gli succedette il fratello, Giacomo II perdurando nella stessa politica assolutistica, la dinastia Stuart dovette lasciare di nuovo il trono d'Inghilterra.

Glorious Revolution = nel 1688 il parlamento depose il re e affidò il trono alla figlia Maria e al marito Guglielmo d'Orange, instaurando per la prima volta in Europa, una monarchia costituzionale.  Il re non poteva più essere sovrano assoluto, ma 'king in parliament'. Gli interessi del parlamento furono salvaguardati da uno statuto e la vita politica cominciò a ruotare intorno ai due partiti parlamentari contrapposti: i whig e i tories (conservatori).

-MARWELL Andrew (1621-78) di 242h71c ambigua posizione politica poiché nelle sue opere non negò a nessuno il suo consenso. Espresse entusiasmo per il lord Protettore nell'ode oraziana "Horation Ode Upon Cromwell's Return from Ireland".

Nel 1654 diventa tutore della figlia di lord Fairfax e le poesie scritte in questo periodo sono molto contraddittorie: il lungo tributo al suo patrono "Upon Appleton Hause: To My Lord Fairfax" riprende il genere del country hause poem. In questa come in altre poesie vengono presentate delle antitesi che non vengono mai risolte: campagna-città, natura-arte, giorno-notte, vita vegetale- vita umana. In tutte le poesie di Marwell alita la minaccia del tempo e dell'impossibilità di sfuggire alle contraddizioni umane.

-MILTON John (1608-74) colto, ambizioso, politicamente impegnato. Viaggiò in Italia e ne assorbì la cultura. Negli anni '40 si schierò con il partito puritano e antimonarchico e redasse degli scritti polemici su questioni di carattere generale: "The Doctrine and Discipline of Divorce" che propugna la legittimità del divorzio per incompatibilità di carattere. Nel celebre "Aeropagitica" scritto sottoforma di orazione classica in difesa della libertà di stampa, attacca la censura e crea un analogia tra libri e vita: i libri non sono cose morte ma contengono una potenza vitale tanto attiva quanto l'anima del suo creatore, dunque equivale quasi a uccidere un uomo uccidere un buon libro. Il suo scritto polemico più impegnato è "The Tenure of Kings and Magistrate", pubblicato subito dopo l'esecuzione di Carlo I, in cui la fede repubblicana lo spinge a difendere la legittimità di mettere a morte un monarca che si è dimostrato tiranno e corrotto. I valori che Milton vuole inculcare negli inglesi prima, dopo e durante la Rivoluzione sono fortemente antagonisti a quelli dell'aristocrazia, la sua missione è quella di forgiare cultura e i valori morali della nazione inglese.

Il confronto-scontro tra ideali cortesi e puritani si manifesta anche nelle sue due liriche giovanili "L'Allegro" e "Il Pensoso" che contrappongono le diverse gioie della vita attiva e contemplativa.

Sintesi estrema delle sue tradizioni  è il "Paradise Lost", un poema eroico ispirato dal libro della Genesi della Bibbia, che racconta la tragedia dell'umanità cristiana, dipingendo Satana come un eroe epico- aristocratico con lo scopo di demonizzarne le virtù tipiche e trasformarle in vizi.

-BUNYAN John (1628-88)anche per lui la Bibbia costituì un riferimento indispensabile.  Indicava agli inglesi puritani il modello esistenziale radicato nei principi di umiltà e sobrietà della vita di tutti i giorni degli uomini comuni. Scrisse opere di carattere devozionale e una delle prime autobiografie del 600: "Grace Abounding to Chief Sinner"che descrive il percorso accidentato della sua vocazione religiosa. Quello che Bunyan cerca nell'interiorità dell'io cristiano è la prova della chiamata del signore poiché offre la possibilità di percorrere il cammino verso il paradiso. La sua opera più importante "The Pilgrim's Progress." narra il progresso spirituale di un cristiano e del graduale riconoscimento della sua elezione, fino all'assunzione in cielo.

-APHRA Ben(1640-89)commediografa, apparve con romanzo breve "Oroonoko, or the Royal Slave". Insieme a Bunyan contribuì alla nascita del novel inglese e fu la prima scrittrice 'professionista' inglese, cioè in grado di ricavare un reddito tale dalle sue opere da renderla economicamente indipendente. Scrisse  numerose commedie per i teatri, la più celebre è "The Rover".

ALLA CORTE DI CARLO II

Tornò sul trono d'Inghilterra nel 1660, dopo la morte di Cromwell. La sua corte portò un aria nuova in Inghilterra. Molti membri della classe dirigente, il re incluso, avevano trascorso il periodo della loro formazione in Europa e soprattutto in Francia, dalla cui corte avevano importato i più sofisticati comportamenti e una letteratura intesa a intrattenere piuttosto che celebrare la corte del nuovo sovrano.

-DRYDEN John(1631-1700) riuscì ad assurgere alla figura letteraria a pieno titolo: poeta, saggista, drammaturgo, autore di satire, cercò sempre la protezione della corte fino a diventare 'poeta laureato' nel 1670

IL TEATRO DELLA RESTAURAZIONE

I teatri chiusti nel 1642, riaprirono nel 1660 ma la loro struttura cambiò completamente. Spariti del tutto i teatri di legno del periodo elisabettiano, i nuovi edifici, il Dorest Garden e il Drudy Lane, vennero costruiti sul modello di quelli italiani e francesi: erano al chiuso e illuminati da candele e la platea fatta a <<U>> e in lieve discesa conteneva una decina di file di panche. Intorno alla platea sorgevano due ordini di palchi e sopra la galleria. Le novità più rilevanti furono due: la prima consisteva nelle scene mobili che venivano cambiate facendo scorrere sul fondo del palcoscenico dei pannelli; la seconda furono i ruoli femminili non più impersonati da giovani attori ma da donne. Protetto e favorito personalmente dal re, il teatro della Restaurazione fu frequentato da un pubblico diverso da quello elisabettiano. Il costo del biglietto elevato e la natura dei drammi rappresentati indicavano che questo teatro era destinato alla piccola fetta di popolazione costituita da aristocratici, gentiluomini e ricchi borghesi.

LA TRAGEDIA E DRYDEN

La tragedia elisabettiana era concepibile nell'epoca della rivalutazione dei criteri estetici classici. Ora le regole per scrivere una tragedia si ricercavano nella poesia di Aristotele. Dryden vi si cimentò: la tragedia per lui, doveva essere l'imitazione in piccolo di un poema cavalleresco. Temi ricorrenti il conflitto tra amore e onore, coscienza e obbedienza, pubblico e privato che preferivano ambientazioni esotiche e orientaleggianti. Quanto al finale non era necessario che fosse infausto; la tragicità si consumava nelle sofferenze patite dagli eroi prima de meritato trionfo del bene.

In questa epoca, che riconosceva la grandezza di Shakespeare, vennero riscritti molte delle sue tragedie, Dryden ne scrisse cinque tra cui spicca "All for Love", splendido rifacimento di Antony and Cleopatra.

LA COMMEDIA

Fu la vera protagonista del teatro della Restaurazione. I modelli provenivano da Spagna e Francia (soprattutto da Molière). La 'London comedy' fu il genere che ebbe un più duraturo successo, ha per argomento e sfondo gli usi, i costumi e i personaggi della vita mondana londinese. Con le sue variazioni di 'comedy of manners' e

'sex comedy ', è in questo genere che è radicato lo spirito del tempo.

Protagonista è il wit : quella capacità linguistica di cogliere con rapidità di pensiero, la somiglianza tra cose diverse e di trovare parole precise e corrette da adattare agli argomenti, ai concetti, agli oggetti del proprio discorso. Colui che ha ed è wit possiede una intelligenza pronta e acuta, che si manifesta in un linguaggio fatto di aforismi e giochi di parole.

AUTORI

-ETHEREGE George (1634-91) il suo capolavoro è "The Man of Mode or, Sir Floping Flutter", al centro pone due tipi di personaggio che ricorreranno costantemente nella commedia dell Restaurazione: il fop e il libertino.

Il fop è un damerino pretenzioso che costituisce oggetto di ridicolo, colui che imita e non è, uno che vorrebbe ma non può; il libertino è intelligente, cinico e galante, generalmente contrapposto all'innamorato ingenuo e puro, costituisce una minaccia costante per la castità di giovani donne e generalmente si ravvede, sposando qualche fanciulla più intelligente di lui.

-WYCHERLEY William (1640-1715) prende spesso spunto da Molière nelle sue commedie. Fece della satira del matrimonio e del rapporto tra i sessi l'argomento centrale dei suoi lavori. L'istituzione matrimoniale era vista in modo fortemente critico da parte di moti commediografi della Restaurazione, la riflessione su di esso era di tutto incomprensibile in un clima culturale nel quale venivano esaltate la libertà dell'individuo e l'insofferenza alle convenzioni sociali.

Tutto al contrario per la comedy of manners, dove il matrimonio senza passione è semplicemente noioso. In "The Country Wife" il capolavoro di Wycherley, si delinea un ampio ritratto della società contemporanea nel quale si inserisce la satira. Qui Wycherley mette a fuoco il primato dell'apparenza sulla verità, su cui si fondano le convenzioni sociali, produce l'accecamento degli stupidi a cui non rimane che rifugiarsi in una facciata della reputazione.

-CONGREVE William(1670-1729) uno dei più acclamati autori della comedy of manners, già dalla sua prima commedia "The Old Bachelor" mostra la sua abilità nel creare personaggi vividi e un linguaggio scintillante. In tutte le sue commedie anche Congreve pone al centro il tema del matrimonio, il luogo dove vengono messe a confronto le esigenze dell'individuo e le necessità delle regole sociali. <il tema ritorna anche in "Love for Love" il cui protagonista è Valentin, un libertino che l'amore redime e converte al matrimonio della bella, ricca e intelligente Angelica. Il matrimonio non si può contrarre se non viene garantita la sicurezza economica, e visto che il denaro era inevitabilmente legato all'eredità, per evitare che il padre lo diseredi, Valentin deve inventare uno stratagemma che coinciderà con la trama stessa della commedia. La commedia mette spudoratamente d'accordo amore e denaro, era il segno del cambiamento dei tempi. Anche a teatro il pubblico non era più costituito esclusivamente dall'aristocrazia di corte o dalla piccola nobiltà, ora dopo la glorious revolution  (1688) la borghesia che l'aveva voluta e appoggiata cominciò ad assumere un ruolo sempre più importante e le opinioni verso un teatro che non rappresentata i suoi valori, cominciarono di nuovo a cambiare.

Congreve scrisse il testo drammatico più bello di tutto il teatro della Restaurazione:"The Way of the World" che narra la storia d'amore tra Mirabell e la bella Millamant, nulla ostacola il matrimonio tranne il fatto che l'eredità di Millamant venga messa in dubbio, testamenti, contratti e azioni legali impediscono l'esito felice della vicenda.

-FARQUHAR George (1677-1707) giovane attore irlandese. Giunto a Londra ebbe un immediato successo, ma subito dopo dovette diventare ufficiale per far fronte ai debiti. Sulla base della sua esperienza nell'esercito scrisse "The Recruiting Officer" e il suo capolavoro "The Beaux Stratagem". Nelle sue commedie Londra e il wit sono spariti e al loro posto subentrano la provincia e la benevolenza, solo il matrimonio rimane al suo posto.

Articolo informazione


Hits: 3721
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.