Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
 
Architettura
Biologia
Diritto
Economia
Educazione fisica
Filosofia Pedagogia Psicologia Religione Sociologia
Generale
Geografia
Italiano
Letteratura
Marketing
Medicina
Scienze
Storia
Tecnica
 
 
 
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Don Bosco

religione

Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

ALTRI DOCUMENTI

COSA NE PENSI DELL'ISOLAMENTO?
Islam - Cosa significa Islam ?
Storia dell'Ebraismo dalla Controriforma ai giorni nostri
Comandamenti, feste e simbologia dell'Ebraismo
Storia dell'Ebraismo - L'Ebraismo dalle origini al post-esilio
RICERCA DI NATALE
Il Buddhismo - IL BUDDHA
Il giovane ricco(Mt 19,16-30) CONTESTUALIZZAZIONE e NOTE SULL'AUTORE
Don Bosco

Don   Bosco                                 

Don Bosco aveva nove anni e possedeva due mucche.

Ogni giorno pascolava le mucche in valle e si portava la merenda: un bel pezzo di pane bianco. Nella valle lo aspettava un altro pastorello che per merenda aveva un tozzo di pane nero.

Un giorno Don Bosco porse al compagno il pane bianco e disse:" Prendilo, è tuo" " E tu? " rispose l'altro, " Vorrei il tuo pane nero"  disse Don Bosco.

Il ragazzo di cui parliamo, si chiama Giovanni Bosco e sua mamma, 727h76h che cuoce il pane bianco e   gli insegna la generosità, si chiama Margherita.

A nove anni sogna di essere in mezzo a dei ragazzi di strada e riesce ad accoglierli e farli diventare bravi ragazzi.

L'otto dicembre 1841, festa dell' Immacolata, Don Bosco si prepara per andare in chiesa.

Capita in sacrestia un ragazzo ed il sacrestano, credendolo un disturbatore , lo scaccia a bastonate.

Don Bosco ferma il sacrestano dicendo che il ragazzo era un suo amico.

Il ragazzo ritorna e spiega che i suoi genitori gli avevano detto di andare in chiesa, ma non aveva il coraggio di infiltrarsi tra i bianchi. Così Don Bosco incontra quel ragazzo dopo la messa e fanno amicizia.

Don Bosco, giorno dopo giorno, studia nel suo convitto. In seguito viene nominato direttore spirituale dell'ospedaletto, un istituto per bambini ammalati. I ragazzi fanno fatica a studiare ed il loro maestro, per aiutarli, scrive per loro il sistema metrico decimale.

Don Bosco aveva comprato una tettoia mal ridotta ed una casa. Purtroppo i debiti aumentavano e Don Bosco non sapeva come fare. Con i suoi amici pensava di costruire scuole e luoghi d'incontro. Essi, credendolo pazzo, lo portarono al manicomio. La casa fu ristrutturata dai bambini del paese e divenne una bella chiesa. Margherita entro' nella chiesa , diede da mangiare ai piccoli e preparo' i letti per la sera, accogliendo i più' poveri.

Un giorno Don Bosco trovo' un  ragazzo proveniente dalla Val Sesia , di nome Carlino, che stava piangendo. Gli si avvicino' ed egli gli racconto che sua mamma era morta e che aveva perso il lavoro. Non sapeva dove andare ; Don Bosco e Margherita lo accolsero nella loro casa.

Nel 1848 scoppio' la prima guerra d'Indipendenza. Molte persone morirono e i sopravvissuti erano in grave difficoltà'. Don Bosco trovo' i soldi per costruire una nuova casa per accogliere tutti i ragazzi poveri. In quella casa insegno' a tutti a lavorare.

Don Bosco di notte scriveva libri semplici ed economici per  bambini , che vennero adottati in molte scuole di Torino. Siccome i bambini erano molti, dovette costruire un secondo oratorio e poi un terzo. I soldi ed il cibo erano scarsi ma, grazie a Dio, furono sufficienti.

Nel 1854 il colera invade la Liguria; Torino e' in crisi ed i reali fuggono al castello di Caselette. Molte persone muoiono. Il sindaco dice che nei lazzaretti mancano i dottori e che c'e' bisogno di volontari , pronti anche a morire per aiutare i malati. Don Bosco intervenne con 14 volontari  e molti malati poterono essere curati. In questo modo fini' lo stato di emergenza.

Domenico Savio, un collaboratore di Don Bosco, passando vicino ad una casa capi' che vi era un malato di colera.  Busso' alla porta , ma gli dissero che non era vero. Entro' ugualmente e trovo' in soffitta una malata morente. Chiamo' un prete che le diede l'estrema unzione. Questo fu l'ultimo caso grave in Torino.

I seguaci di Don Bosco diventarono molto numerosi. Nacquero cosi' i Salesiani e si formo' la Congregazione Salesiana. Don Bosco fondo' anche la Congregazione delle Figlie di Maria Ausiliatrice. I suoi allievi andarono missionari in tutto il mondo. Don Bosco fonda anche il Bollettino Salesiano per comunicare con tutti i suoi allievi. Don Bosco venne riconosciuto come "il prete che fa i miracoli". Il Papa gli fece costruire un tempio al Sacro Cuore in Roma.

Don Bosco mori' il 31 gennaio 1888. Ai Salesiani che lo assistevano disse di continuare a fare del bene.

Articolo informazione


Hits: 492
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.