Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

PLATONE E ARISTOTELE

filosofia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

TOMMASO CAMPANELLA ( 1568 - 1639 )
ARISTOTELE: LA VITA, IL TEMPO STORICO DI ARISTOTELE
- Copernico - Nicolò Copernico (1473 - 1543)
SCHEDA DI "APOLOGIA DI SOCRATE" - Platone
Plotino e il neoplatonismo - La filosofia plotiniana
Bergson - Distinzione fra il tempo della scienza e il tempo della vita
Con il termine "sussidiarietà"
FRANCIS BACON - Una nuova immagine della scienza
Antonio Gramsci - Il principale esponente della lotta al Fascismo.

PLATONE E ARISTOTELE:

"Aristotele fu il più genuino discepolo di Platone"

Genuino discepolo: non colui che ripete il maestro ma colui che, partendo dalle teorie del       maestro, cerca di superarle, con lo spirito del maestro.

Le grandi differenze riguardano gli interessi:

ARISTOTELE

PLATONE



Lascia cadere la componente mistico-religiosa

Interesse per le scienze empiriche

Interesse per le scienze matematic 747b17h he

Sistemazione organica

Filosofare senza posa

METAFISICA:

·    Scienze teoretiche, ricercano il sapere per se medesimo

·    Scienze pratiche, ricercano il sapere per raggiungere la perfezione morale

·    Scienze poietiche, ricercano il sapere in vista del fare, per produrre qualcosa

Metafisica, filosofia prima: scienza che si occupa delle realtà che sono al di sopra di quelle fisiche.

La Metafisica:

1.   indaga le cause e i principi primi

2.   indaga l'essere in quanto essere

3.   indaga la sostanza

4.   indaga Dio e la sostanza soprasensibile

La Metafisica è la più alta scienza perché non è legata alle necessità materiali. Non ha scopi pratici o empirici.

1.   Le quattro cause:

·    causa formale

·    causa materiale

·    causa efficiente

·    causa finale

Materia e forma sono sufficienti a spiegare la realtà, se la consideriamo statisticamente, ma non se la consideriamo dinamicamente nel suo divenire e corrompersi.

2.    L'essere e i suoi significati.

La Metafisica considera l'essere "intero", mentre le scienze particolari considerano solo parti di esso.

Aristotele introduce la sua grande riforma: l'essere non ha uno solo, ma molteplici significati.

Tutto ciò che non è nulla rientra nella sfera dell'essere.

               

Significati dell'essere:

L'essere come :    1  categorie

                                   2  atto e potenza

                                   3 occidente

                                   4 vero

1: Le categorie, i supremi divisori dell'essere:

·     Sostanza o essenza




Solo la prima categoria ha sussistenza autonoma. Le altre presuppongono la prima.

·     Qualità

·     Quantità

·     Relazione

·     Azione o agire

·     Passione o patire

·     Dove o luogo

·     Quando o tempo

·     Avere

·     Giacere

2: Atto e potenza                                 es.  Cieco                         Occhi sani, li tiene chiusi

                                                            Non potenza                Potenza, ma non atto

3: Essere occidentale

Un modo di essere che dipende da un altro essere, ma non ne è legato da alcun vincolo.

Non sempre né per lo più, ma solo talora, casualmente.

4: Essere come vero

Proprio della mente umana, che pensa le cose e le sa congiungere come sono in realtà.

3: Che cos'è la sostanza in generale?

1. Naturalisti: elementi materiali

La materia è indubbiamente un principio costitutivo ma di per sé è potenzialità e può attuarsi solo se riceve una forma.

2. Platonici: la forma

La forma è ciò che attua e realizza la materia quindi è sostanza.

3. Uomini comuni: individuo e cosa concreta, fatti di forma e materia.

Essendo sia la forma che la materia sostanze, anche il composto fra queste due (chiamato sinolo) è sostanza.

La sostanza soprasensibile:

Le sostanze sono le realtà prime.

Ma se tutte le sostanze fossero corruttibili, non esisterebbe nulla di incorruttibile.

Ma il tempo è incorruttibile, infatti anteriormente al  tempo avrebbe dovuto esserci  un "prima" e posteriormente un "poi"; "prima" e "poi" non sono altro che tempo, quindi esso è eterno.

Lo stesso discorso vale per il movimento, infatti il tempo è una determinazione del movimento.

Ma a quale condizione può sussistere un movimento eterno? Solo se sussiste un Principio primo che sia causa di esso.

Il  Principio deve essere  ETERNO

Il  Principio deve essere  IMMOBILE perché solo l'immobile è "causa assoluta" del mobile. Tutto ciò che è in moto è mosso da altro

Il  Principio deve essere  scevro di potenzialità, ATTO PURO.

E' questo il "Motore immobile" che è la sostanza soprasensibile. Come può il Primo principio muovere restando assolutamente immobile?

Il Primo Motore "muove come l'oggetto di amore attrae l'amante". L'oggetto del desiderio è ciò che è bello e buono: il bello e il buono attraggono la volontà dell'uomo senza muoversi.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1438
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019