Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

L'Europa post-industriale e lo sviluppo del turismo

turismo


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

Nell'età preindustriale
TURISMO ECO-COMPATIBILE - LEGISLAZIONE TURISTICA, TEDESCO
L'AdV DETTAGLIANTE - L'ASPETTO GIURIDICO - LA RESPONSABILITÀ DELL'AGENZIA
Attività delle Agenzie di Viaggio - IN BASE ALL'IMPORTANZA
L'Europa post-industriale e lo sviluppo del turismo

Traccia

L'Europa post-industriale e lo sviluppo del turismo

STORIA

Italia europea post-industriale '80

DIRITTO

Enti territoriali (decentramento del potere da parte dello stato)

ECONOMIA

Marketing Integrato (sviluppo del turismo)

INGLESE

Thomas Cook e il turismo di massa



FRANCESE

Différentes formes de tourisme

TEDESCO

La città di Brandenburg

ARTE

Espressionismo

STORIA:Nei primi anni 80 la grave recessione c 919j96j omincio a essere superata. I settori che hanno favorito lo sviluppo economico nel decennio precedente entrarono in crisi,si verificò un ridimensionamento produttivo e un calo dell'occupazione. si svilupparono invece i settori come l'abbigliamento che avevano strutture produttive più agili in grado di conseguire successi sui mercati esteri. Ci fu l'introduzione dell'automazione e delle tecnologie informatiche. La ripresa si rivelò incapace di offrire un adeguato numero di nuovi posti di lavoro e cosi la disoccupazione crebbe sempre di più.

Questo nuovo tipo di industrializzazione mise in luce la profonda arretratezza del sistema infrastrutturale del paese come i trasporti. questa arretratezza fu resa più grave dalla lentezza con cui le autorità pubbliche intervenivano per porvi rimedio e dalla scarsa capacità di pianificare coerentemente gli interventi. quest'insieme di insuccessi fu all'origine della crescente spinta verso un maggior decentramento amministrativo e politico che, avrebbe permesso una maggior vicinanza tra il potere e le esigenze dei cittadini.

DIRITTO: Questo decentramento è stato maggiormente ribadito dall'art. 5 della costituzione che afferma il principio di autonomia delle regioni, questi sono enti a se con una propria personalità giuridica, con dei propri diritti,dei propri doveri e con un proprio demanio. Le regioni inoltre,  hanno anche potestà legislativa che nel 2001 con la l. cost. n3 è stata modificata. Attraverso lo statuto queste, si danno delle norme fondamentali, determinano la forma di governo e si danno delle  disposizioni sul funzionamento dei vari organi. Lo statuto è approvato e modificato dal consiglio regionale con legge approvata a maggioranza assoluta dei suoi componenti,gli organi della regione sono 3:consiglio regionale, giunta regionale e presidente della giunta. Le modifiche  apportate dalla legge costituzionale n3 mirano ad una organizzazione della cosa pubblica di tipo federalista, lo stato infatti si limita a gestire tutte le materie che non possono essere correttamente ed efficacemente gestite dalle regioni. Il legislatore ha individuato le materie di competenza statale, tutte le restanti sono di competenza delle regioni, inoltre si possono distinguere 2 tipi di potestà legislativa, una di tipo esclusivo e una di tipo concorrente. Nella prima la competenza statale esclude ogni ingerenza  regionale, mentre in quella concorrente lo stato detta i principi fondamentali attraverso l'uso della legge quadro. Ulteriore modifica apportata è il rovesciamento rispetto al passato dei soggetti di diritto che compongono la repubblica, mettendo al primo posto il comune. Il legislatore con questo vuole porre particolare attenzione alle autonomie locali cioè quelle a più diretto contatto con il cittadino, viene inserito inoltre il principio di sussidiarietà.

ECONOMIA:Questi enti locali collaborano con quelli privati allo scopo di valorizzare il territorio, questa combinazione di politiche pubbliche e private fa sì che si parli di marketing integrato. A causa della complessità del settore turistico si è convinti che il ruolo guida del settore deve essere della Pubblica Amministrazione, infatti solo con l'intervento dello stato si possono ridurre gli effetti negativi del turismo e  valorizzare al massimo quelli positivi. Il territorio quindi può essere considerato una destinazione turistica, e si definisce tale l'insieme di risorse naturali, paesaggistiche, storico-culturali in grado di attrarre visitatori e turisti. Attrarre quindi un flusso turistico non è un'operazione isolata, ma implica un intervento integrato di vari operatori. Bisogna dunque offrirgli una serie di servizi quali, ospitalità, strutture, infrastrutture ed eventi. Possiamo dunque considerare una destinazione turistica come un prodotto, perciò la base di una strategia di Marketing. Il prodotto quindi ha un suo ciclo di vita che può attraversare 4 fasi (lancio, crescita, maturità e declino). Affinché ci sia sviluppo in un territorio bisogna attuare delle strategie di Marketing, in primo luogo bisogna analizzare la domanda, attraverso rilevazioni statistiche o sondaggi, e dai risultati possiamo di conseguenza strutturare l'offerta, il passo successivo è definire il piano d'intervento quindi individuare i punti di forza e di debolezza dell'offerta. Una volta stabiliti gli obiettivi si passa alla realizzazione degli interventi, organizzando manifestazioni culturali sportive artistiche ecc. con lo scopo di attrarre il maggior numero di persone possibili, favorire quindi il turismo di massa.



INGLESE:La prima persona che sviluppa il turismo di massa è Thomas Cook. Thomas Cook was the first person who develop mass tourism. He lived in Leicester in 19th century. He organized his first railway excursion form Leicester to Loughborough in 1841. In 1862 he had managed to negotiate cheaper rates for crossing the English Channel in return for he would bring large number of persons. So a whole tourist industry began to develop. In the 1870 he organized the first round-the -world tour. Tour to France and to Switzerland became regular events, they recognized the need to build the things that the tourist wanted, the France in particular.

FRANCESE:La Francia incominciò a svilupparsi secondo le esigenze dei turisti, oggi infatti il turismo si è molto diversificato creando diverse forme di turismo. Le tourisme on peut distinguer en différent catégories.

Le tourisme de loisir et à l'intérieur de cette catégorie, on peut distinguer des sous-categories. Le tourisme littoral est les plus important, le littoraux plus fréquenté sont le littoral méditerranéen, breton e le cote atlantique. Le tourisme balnéaire est le plus développé et est surtout estival. Le tourisme montagnard est en augmentation, intéresse principalement les alpes. Le tourisme rural il permet de luter contre l'abandon de les campagnes. Le tourisme sportif pour pratique scii serf et le tourisme croisière. Le tourisme culturel la France dispose d'un patrimoine culturel important, les région les plus visitées sont paris e la provence. Il y a aussi de festival.

Le tourisme d'affaires : il y a de fortes retombes économiques il concerne le congres, foires, et salons. Le tourisme religieux est une des formes les plus anciennes(lourdes).le tourisme de santé comprend surtout le thermalisme et la thalassothérapie. le tourisme gastronomique est très important, il fait l'objet de circuits spécifiques. Le tourisme ludique comprend la fréquentation des casinos, des parcs, de loisirs et animaliers.

Una famosa meta turistica tedesca è Brandeburgo.

TEDESCO: Brandenburg gehört zu den neuen Bundesländern. Davor gehörte es wegen der Teilung Deutschlands nach dem Zweiten Weltkrieg 45 Jahre lang zur DDR. Unter Friedrich II., dem Grossen, wurde Preußen Mitte des 18. Jahrhunderts eine europäische Großmacht. Brandenburg ist heute auf dem Weg zu einem industrielle orientierten Land mit Fahrzeug- und Maschinenbau, Elektronik und Chemie.

(traduzione) Brandeburgo appartiene ai nuovi stati membri di una confederazione. Prima apparteneva  alla RDT per  45 anni a causa della divisione della Germania dopo la seconda guerra mondiale. sotto Federico II, il grande, il centro prussiano è diventato del 18. Secolo una grande potenza europea. Brandeburgo è oggi una centro industriale con la produzione di veicoli - ed ingegneria meccanica, elettronica e chimica.

ARTE: L'ESPRESSIONISMO

Il termine espressionismo è entrato ormai nell'uso comune della critica d'arte in relazione a tutte quelle opere che intendono esprimere l'io più profondo che viene trasportato dall'interno all'esterno e il sentimento individuale dell'artista,piuttosto che rappresentare oggettivamente la realtà,deformandola coscientemente in modo da far risultare a coloro che guardano la tela che non è la riproduzione dell'oggetto cosi come realmente è,ma come lo sente l'autore che proietta in esso la propria vita interiore.tra i suoi precursori troviamo gauguin van gogh e soprattutto eduard munch.



Tra le opere di munch:

il grido..innanzitutto al centro dell'interesse di munch è l'uomo o meglio il dramma del suo esistere,del suo essere solo di fronte a tutto ciò che lo circonda,i suoi conflitti psichici e le sue paure.gia il titolo è molto significativo,non indica qualcosa che sta accadendo ne un luogo ma l'espressione interiore attraverso il grido che è una reazione istintiva ,antica come l'uomo che esprime al meglio il sentimento di  insicurezza e angoscia,di smarrimento.questo dramma ,queste angosce dell'uomo decadente non vengono indicate solo nel titolo ma nascono piuttosto dalla prospettiva tesa e obliqua che da al ponte una lunghezza allucinante,dagli urti cromatici,dai colori che sembrano uscire dal quadro,dall'ondeggiare delle linee curve che partono dalla testa e dalla posizione delle mani (anch'esse deformate)e si propagano tutto intorno.di questa stessa opera vi sono altre edizioni dello stesso munch. L'espressionismo si sviluppa  all'inizio del 900 con due correnti distinte quella francese con i fauves (belve) che 1907 darà vita al cubismo,e quella tedesca con brucke che nel 1905 daranno vita ai der blaue reiter un gruppo di 4 giovani studenti di architettura. Il nome fu dato casualmente e stava a significare il ponte ma successivamente acquisto un significato più preciso: il ponte verso l'avvenire, o anche fra interiorità ed esteriorità. L'elemento fondamentale di questo gruppo è l'esperienza emozionale della vita ossia la resa della realtà secondo l'emozione che l'incontro con essa ha suscitato quindi non aderivano più a forme che tutti riconoscevano.

I FAUVES

Nel 1905 a Parigi nell'annuale salon d'automne una mostra che raccoglieva le opere di vari artisti un gruppo suscitò nel pubblico e nella critica uno scandalo tale da essere paragonabile a quello della mostra degli impressionisti. Il pubblico usciva frastornato dalla foga irruente di questi pittori e soprattutto dall'uso del colore che appariva violento e provocatorio. Il nome venne dato da un critico che paragonando una statua rinascimentale ai quadri esposti esclamò: Donatello in mezzo alle belve. Definiti così per la loro carica espressiva. I fauves non sono un gruppo organizzato, non hanno un programma e non hanno un manifesto. Faceva parte di questo gruppo Henri Matisse che pur avendo una concezione impressionista riesce a liberarsene del tutto,non imita la natura ma esprime ciò che vede e sente attraverso la pittura.il puntinismo servirà a matisse per passare all'uso dei colori accostati e distesi per larghe zone. Nel 907 i fauves si diviserò,ma matisse continuò per la sua strada  dando vita a delle opere tra cui:

la danza..5 nudi danzano in tondo tenendosi per mano,qua matisse non vuole rappresentare un fatto attraverso la composizione e il colore ma bensì il prorompere inarrestabile della vita,il suo continuo rinnovarsi, il suo eterno movimento.

Il cubismo. È il movimento artistico destinato a rivoluzionare tutta la concezione pittorica .anche il termine cubismo è occasionale,nel 1908 matisse giudicò negativamente alcune opere di brach composte da piccoli cubi ,successivamente lo stesso critico che diede il nome ai fauve parlo di bizzarrie cubiste e da allora le tele dipinte da picasso e brach vennero chiamate cubiste.furono proprio loro a mandare avanti il movimento attraverso uno studio tenace.






Articolo informazione


Hits: 1490
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2018