Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Studio di fattibilità di una nuova impresa

economia turistica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

PROGRAMMAZIONE A BREVE TERMINE E SCOSTAMENTI
Spiegare le caratteristiche del sistema tributario italiano indicando i principali tributi vigenti
La programmazione - Fasi della programmazione
Turismo in Europa
Legge Quadro + Decreto Legislativo
L'ORGANIZZAZIONE - Gli obbiettivi organizzativi
Studio di fattibilità di una nuova impresa

Studio di fattibilità di una nuova impresa

Lo studio di fattibilità consiste nel condurre indagini nel territorio e avere le condizioni necessarie per poter aprire una nuova impresa ricettiva o di viaggi nel luogo che abbiamo scelto.

Fasi dello studio di fattibilità:

L'analisi territoriale si svolge nell'area in cui s'intende svolgere il nuovo investimento, si valutano le condizioni per la localizzazione dell'impresa, per esempio il numero di abitanti, la presenza di attività economiche, che tipo di zona è, dove vogliamo ubicare l'impresa. i vincoli urbanistici, le caratt 717j91h eristiche geomorfologiche del terreno, il costo dei terreni e dei fabbricati.

L'analisi di mercato serve per analizzare la concorrenza che c'è nella zona limitrofa all'azienda da creare: controllare il mercato turistico dell'area e i suoi segmenti di mercato, i prezzi e le dimensioni, serve a conoscere i clienti le esigenze e questo è fondamentale per produrre servizi che possano soddisfare tutte le loro esigenze.

L'analisi tecnico organizzativa è la valutazione delle caratteristiche tecniche della nuova struttura e condiziona fortemente le successive analisi finanziaria ed economiche (tipologia dell'edificio e caratteristiche tecniche dell'impianto, servizi offerti, qualità e capacità ricettiva per gli hotel)



Si può costruire un nuovo edificio, acquistarne uno gia esistente oppure prenderlo in affitto o in leasing. Tutti questi fattori influenzano la grandezza dell'impegno economico finanziario richiesto dalla nuova iniziativa. Le scelte più economiche sono l'acquisto di un'impresa ben avviata e in cessione oppure l'ingresso in qualità di socio in un'impresa gia esistente ed operante. Perchè si ridurranno sensibilmente i costi d'avviamento e di rischio. Decise le alternative si procederà, con la definizione del tipo di impresa alla definizione delle caratteristiche tecniche della struttura e una prima definizione degli obiettivi e delle politiche da perseguire.

  • Tipologia dell'edificio e caratteristiche tecniche: si valutano tenendo conto della quantità d'area edificabile disponibile, della tipologia funzionale, della capacità ricettiva, della categoria, della struttura, degli impianti a cui deve essere dotata, e alla qualità e quantità dei servizi offerti.

L'albergo dovrà soddisfare le molte e diverse esigenze della clientela e differenziare il più possibile la propria offerta da quella della concorrenza. In relazione alla quantità d'area edificabile disponibile, una struttura ricettiva può svilupparsi in verticale o in orizzontale. Per la localizzazione dell'impianto bisognerà controllare l'area disponibile e la tipologia funzionale a cui appartiene l'azienda ricettiva. (per il terreno bisogna tenere conto dei piani regolatori).

  • Arredamenti e impianti sono molto importanti, ed insieme ad esse ci sono anche la progettazione e l'installazione degli impianti tecnologici, le attrezzature, la biancheria, gli automezzi. L'incidenza di  queste voci varia con la classificazione e la struttura ricettiva. Le norme regionali che disciplinano la classificazione degli alberghi, definiscono anche gli impianti di cui devono essere dotati, e la progettazione degli impianti elettrici dovrà tener conto della sicurezza e del problema del risparmio energetico.

  • Specializzazione produttiva e gamma dei servizi sono legati alla tipologia funzionale della struttura ricettiva e alla sua classificazione.(La qualità e la quantità dei servizi di un albergo di lusso non sono paragonabili alla qualità e alla quantità degli stessi servizi di un albergo ad una stella). Una valutazione e una programmazione errata della gamma dei servizi incideranno sui costi d'investimento e manutenzione: infatti, non prevedere la fornitura di certi servizi o l'istallazione d'alcuni impianti in fase di progetto implicherebbe inizialmente ad un basso costo d'investimento, ma all'accorgimento, i costi successivi saranno maggiori.



  • Capacità ricettiva deve essere prevista sulla base di precise ricerche di mercato.

I costi d'investimento per la costruzione di una nuova struttura alberghiera variano in funzione delle dimensioni della quantità d'area necessaria e del luogo in cui la struttura sorgerà.

I costi di manutenzione risulteranno in genere più elevati se in fase di costruzione sono state fatte lavorazioni frettolose e imprecise.

Valutazione degli investimenti necessari

Una volta determinato tutto si passa allo svolgimento dell'analisi finanziaria: prevedere l'entità del fabbisogno finanziario che la costituisce, l'organizzazione e l'avviamento dell'azienda comportano; individuare le possibili forme di finanziamento; valutare il ritorno degli investimenti.

Si decidono quali sono gli investimenti a medio-lungo termine e a breve termine. Poi quanto lasciare di liquidità, pensando anche al denaro che si ricaverà durante le vendite. Una volta definito il fabbisogno finanziario, occorrerà individuare le possibili forme di finanziamento. Se l'imprenditore e gli eventuali soci non sono in grado di apportare il capitale necessario, l'azienda ricorrerà al credito esterno.

Analisi economica

Essa completa lo studio di fattibilità e valuta: la redditività della gestione caratteristica (GOP) e la redditività globale dell'impresa.

La valutazione del GOP prende in considerazione i costi di produzione (senza ammortamenti) e i ricavi derivanti dalla gestione caratteristica dell'impresa.

La valutazione della redditività globale dell'impresa prende in considerazione anche i costi prima esclusi (ammortamenti, oneri finanziari) e tutti i ricavi di competenza che potranno essere conseguiti nel corso dell'attività.

L'analisi economica deve essere estesa a più esercizi dato che il suo oggetto è la valutazione della capacità dell'azienda di produrre reddito nel tempo.



Articolo informazione


Hits: 4113
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2017