Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

PIANTA DEL CAFFE' (Coffea arabica)

tecnica




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

PIANTA DEL CAFFE'

(Coffea arabica)


Nelle adatte condizioni ambientali, questa pianta sempreverde originaria dell'Etiopia produce fiori e quindi frutti che poi si trasformano in chicchi di caffè, ma in casa questo avviene r 656j92g aramente.

Questa specie è coltivata per il suo fogliame sempreverde scuro e lucente, ed è un arbusto ideale per gli ambienti più spaziosi. In natura può raggiungere i 5m. di altezza, ma in un contenitore diventa circa 1m; se gli apici vegetativi sono cimati regolarmente mantiene un aspetto folto e compatto. I rami flessibili danno un'impressione di fluidità che può creare contrasto con altre piante dall'aspetto più "rigido". Le foglie, ovali e con venature marcate sono lunghe fino a 15cm. Sugli esemplari di circa quattro anni, a tarda estate compaiono, alla base delle foglie, fiori bianchi e fragranti a forma di stella, seguiti da frutti rossi e carnosi che contengono i semi. Esistono due varietà coltivate, con una crescita più compatta (fino a 90cm), e che meglio si adattano ad essere tenute in casa: la Coffea erbacea "Nana" e la Coffea erbacea "Brazilian bush".







*         In inverno, tenere ad almeno 16°C: per un a crescita ottimale, l'ideale è una media diurna di 21°C; se fosse più elevata, ventilare evitando le correnti d'aria. I semi necessitano di 24°C per germogliare.


*         Non esporre al sole estivo. La luce solare, meno intensa, dall'autunno inoltrato fino alla primavera va bene.


*         Durante la crescita, mantenere il terriccio umido: in inverno, lasciare che la superficie si asciughi, prima di bagnare nuovamente.


*         Questa pianta non ama un ambiente asciutto: in estate, aumentare l'umidità irrorando due volte alla settimana quotidianamente se fa molto caldo. In inverno, sempre che la temperatura sia corretta, bagnare ogni settimana con acqua tiepida.


*         Concimare ogni 14 giorni durante la crescita con un fertilizzante liquido per piante da interni. Per il resto dell'anno provvedere ogni sei settimane.


*         Rinvasare ogni anno a primavera in terriccio a base di torba o di terra grassa, scegliendo quest'ultima per piante grandi, pesanti alla sommità, che necessitano maggior stabilità.


*         Riprodurle per talea ricavata dagli apici vegetali eretti o per seme. Lasciare i semi in acqua per 24 ore e togliere la pellicina prima di seminare: la germinazione si ha in otto settimane.



PROBLEMI E RIMEDI.


Foglie che ingialliscono e cadono: troppo freddo.

Parassiti: scaglie brune sulla pagina inferiore delle foglie indicano la presenza di cocciniglie; lanugine bianca all'ascella delle foglie segnala la cocciniglia cotonosa. Eliminare con cotone imbevuto d'alcol denaturato.






Privacy




Articolo informazione


Hits: 1830
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021