Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.


 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

IL PALAZZO DUCALE

storia dell arte




IL PALAZZO DUCALE


Nei primi anni del IX secolo le comunità lagunari scelgono RIVOALTO come zona della loro attività.

Il primo Palazzo Ducale sorge nella stessa posizione dell'attuale, ma era composto da una serie di edifi 747h77h ci isolati costruiti in legno, circondati da mura fortificate e da torri. Da allora per otto secoli il Palazzo venne ampliato ed arricchito, rinnovato e restaurato , fino a raggiungere l'attuale forma architettonica.



Il suo sviluppo testimonia le conquiste militari e commerciali dei veneziani, mentre la sua distribuzione interna riflette la complessa organizzazione politica e amministrativa.

La prima costruzione fu a carattere difensivo, vengono aggiunte con il passare del tempo nuovi edifici che sostituiscono i precedenti o ne costituiscono l'ampliamento.

Nella prima metà del secolo XII il Palazzo perde la sua funzione difensiva e si apre architettonicamente per la maggiore sicurezza raggiunta. A Partire dal 1172 sotto il doge Sebastiano Ziani viene ampliata la costruzione esistente con l'aggiunta del nuovo " PALAZZO COMUNE" con aspetto non più di castello, ma di edificio civile. La sua forma generale, gli elementi strutturali e decorativi sono quelli caratteristici dell'arte bizantina. Di questo edificio resta molto poco, qualche traccia di fondazione e di muratura, una colonna, non si può parlare di demolizione perché il vecchio edificio venne inglobato nella struttura nuova che venne costruita .

A partire dal XIV secolo inizia la più grande trasformazione del Palazzo: la SALA DEL MAGGIOR CONSIGLIO è l'opera grandiosa di questo secolo.

Nel 1422 si demolisce l'ala bizantina esistente verso la Piazzetta e si decide di sostituirla con una costruzione che avesse gli stessi elementi figurativi  della nuova costruzione.

Nel 1483 il Palazzo si incendiò e venne immediatamente restaurato e rinnovato dall'architetto Antonio Rizzo e poi dal Lombardo, secondo il nuovo gusto rinascimentale.

L'ultima trasformazione avvenne nel XVII secolo, essa interessa il piano terra ed il cortile. All'evoluzione del Palazzo si accompagnano di conseguenza tutte le trasformazioni o gli ampliamenti dei luoghi di pena e di detenzione.

Il Palazzo offre la testimonianza delle sue funzioni governative nella distribuzione degli ambienti interni, distinti, ma tra loro dipendenti. Il Palazzo del Comune, la casa del Doge, il Palazzo di Giustizia.





Privacy




Articolo informazione


Hits: 1606
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2024