Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

IL DOPOGUERRA DEI VINCITORI: Francia, USA, Gran Bretagna

storia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

IL DOPOGUERRA DEI VINCITORI: Francia, USA, Gran Bretagna


IL DOPOGUERRA IN GRAN BRETAGNA E IN FRANCIA


  • Una grande potenza in declino

La Gran Bretagna uscì dalla Guerra con meno perdite economiche e umane delle a 232i87c ltre nazioni, ma con una situazione comunque critica.

Il suo predominio economico e politico era già minacciato dall'800 e con la Guerra il processo andò a termine a favore degli Stati Uniti.

Le esportazioni erano sempre più difficoltose e i manufatti britannici avevano perso competitività nei mercati internazionali.


  • L'ostinata difesa della sterlina

La situazione venne aggravata dalla POLITICA ECONOMICA di Londra attuata in DIFESA della STERLINA, contro l'INFLAZIONE e dal PAREGGIO DEL BILANCIO.


Questa LINEA DEFLAZIONISTICA raggiunse i suoi obiettivi a spese della DISOCCUPAZIONE e ulteriori DIFFICOLTA' nell'ESPORTARE.


  • Sindacati e conflitto sociale

Tutto ciò provocò FORTI TENSIONI SOCIALI e una CRESCITA DEI SINDACATI DELLA SINISTRA.              I laburisti incrementarono i propri consensi elettorali.

A tutto ciò si somma l'irrisolta QUESTIONE IRLANDESE.


  • Lo sciopero generale del 1926

Il momento di maggiore tensione sociale si ebbe nel 1926 con lo sciopero generale di 9 giorni.

Tutto si risolse in favore degli imprenditori minerari e del governo, anche per le incertezze mostrate dai dirigenti sindacali e si affermò la CONTRATTAZIONE PREVENTIVA, per evitare gli scioperi tra sindacati e imprenditori


  • La ripresa economica in Francia

Facendo affidamento ai prestiti degli Usa  ai risarcimenti tedeschi, la Francia riuscì a ricostruire la struttura del suo Paese


  • Forte crescita dell'industria francese

La produzione  industriale aumentò del 40% e venne attuato un processo di modernizzazione (settore dei beni di investimento e di consumo), mentre la produzione agricola rimaneva statica.


  • Le condizioni della ripresa

Questo sviluppo industriale fu permesso dalla SVALUTAZIONE del FRANCO che aumentò le esportazioni e dalla DEBOLEZZA dei SINDACATI. Inoltre la ripresa economica portò con se la PIENA OCCUPAZIONE e i salari aumentarono.


  • Un assestamento politico conservatore

: il Partito Socialista si divise dando vita al PARTITO COMUNISTA FRANCESE


Tutti i governi che si susseguirono ebbero un orientamento CONSERVATORE, fino a quello guidato da Poincarre che ufficializzò la SVALUTAZIONE del FRANCO, dando impulso alle esportazioni e alleggerendo i rapporti ostili nei confronti della Germania





GLI ANNI '20 NEGLI USA


  • Il dominio del Partito repubblicano

Vi fu un forte sviluppo della produzione, dei consumi, delle attività finanziarie e borsiste

DOMINIO DEL PARTITO REPUBBLICANO


  • Sviluppo e squilibri

Questo partito difese il CAPITALISMO PIU' AGGRESSIVO, che aveva le sue roccaforti nelle grandi corporations.


Le amministrazioni repubblicane praticarono una politica

di riduzione delle imposte

di abbandono della legislazione antitrust

di decisa opposizione ai sindacati


Vennero trascurate le classi operaie, i ceti medi e i nullatenenti


  • Un clima conservatore

CLIMA CULTURALE E POLITICO CONSERVATORE

diffondersi di movimenti filofascisti o razzisti

drastico contenimento dell'immigrazione

chiusura immigrazione

PROIBIZIONISMO, che fece aumentare l'illegalità








Privacy

Articolo informazione


Hits: 4617
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020