Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

La legge di Stevino - Verificare la legge di Stevino

fisica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

RELAZIONE DI FISICA


I)TEMA:

La legge di Stevino.


II)SCOPO DELL'ESPERIENZA:

Verificare la legge di Stevino.


III)DESCRIZIONE E CONTROLLO DEGLI STRUMENTI USATI:

Si dispone dei seguenti materiali:

a)manometro a U con tubo di gomma e imbuto contenente acqua colorata;

b)cilindro graduato.


IV)RICHIAMI TEORICI:

La legge di Stevino: Intendiamo per pressione idrostatica la pressione esercitata dall'acqua, sul

fondo del recipiente. Essa sarà data dal rapporto tra il peso della massa d'acqua e l'area della

base.

La pressione è direttamente proporzionale al livello del liquido. La pressione sul fondo risulta

direttamente proporzionale alla densità del liquido.

(p = k x d x h)  = (p = d x h x g)

costante k = accelerazione di gravità g 

Quindi:   p = ps x h

La formula sopra descritta è la formulazione più sintetica della legge di Stevino che afferma: la

pressione idrostatica esercitata da una colonna di liquido è proporzionale al peso specifico del

liquido e l'altezza della colonna e non dipende, invece, dalla quantità di liquido.

In altre parole afferma che se si considerano punti che si trovano a profondità sempre maggiori

all'interno di un liquido, su di essi il valore della pressione idrostatica aumenta

proporzionalmente alla profondità.

La formula, inoltre, tiene conto soltanto della pressione esercitata da un liquido, come

conseguenza della forza di gravità. Il liquido però è normalmente sottoposto anche ad una

pressione esterna, dovuta all'aria sovrastante il liquido. Questa pressione addizionale vale circa

100000 Pa(pascal) e si chiama pressione atmosferica; essa deve essere aggiunta alla pressione

idrostatica quando si vuole conoscere la pressione totale che si ha in un punto di un liquido.


V)CONDOTTA DELL'ESPERIENZA:

1-Predisposizione e messa a punto dell'apparecchio:

L'apparecchio in questione(ovvero il manometro), è già stato predisposto dagli assistenti di

laboratorio.

2-Esecuzione della prova:

Anzitutto bisogna preparare delle tabelle nelle quali verranno scritti i vari dati che poi verranno

raccolti nel corso dell'esperienza.

Dopo aver riempito di acqua il cilindro graduato a nostra disposizione, abbiamo immerso

l'imbuto appunto nell'acqua, in modo che l'imboccatura sia sommersa di alcuni centimetri.

A questo punto è necessario misurare la profondità alla quale si trova l'imboccatura e poi leggere

sul manometro il dislivello dell'acqua colorata contenuta in esso, dislivello che equivale alla

pressione idrostatica, misurata in millimetri.

Dopodiché, per la buona riuscita dell'esperienza, è stato obbligatorio aumentare gradualmente

la profondità di immersione dell'imbuto, naturalmente annotando ogni volta il valore della

pressione, da poter così verificare l'attendibilità della relazione: p = k x h


VI)CALCOLI E RISULTATI:

I vari punti(alto, basso e dislivello relativo) utilizzeranno come unità di misura il mm, mentre la

pressione, indicata con P utilizzerà come unità di misura il Pascal(Pa), come previsto dal Sistema

Internazionale.



VII)CONCLUSIONI:

Dopo aver raccolto tutti i dati, ho calcolato la pressione esercitata in ogni caso(come previsto

dalla tabella), e ho potuto in seguito dimostrare l'esistenza della legge di Stevino.









Privacy

Articolo informazione


Hits: 3922
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020