Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE DI CIVITA CASTELLANA

chimica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE

DI CIVITA CASTELLANA



Data            2000                     252h75c                      252h75c                      252h75c                      252h75c    Relazione n. 6


Classe 1 Sez A                     252h75c                      252h75c       Alunno Cavarischia Enrico






OGGETTO DELLO STUDIO: Trasformazioni della materia.



SCOPO ESPERIENZA: Distinguere le trasformazioni fisiche da quelle chimiche.



STRUMENTI E MATERIALI:

1) buretta;

2) becher ( 50ml);

3) provetta;

4) becco Bunsen;

5) tre piedi;

6) reticella;

7) bacchetta di vetro;

8) spruzzetta;

9) spatola;

10) pinza metallica;

11) pinza di legno;

12) capsula di porcellana;

13) reggi provetta;

14) carta.




SOSTANZE: Potassio, acqua distillata, cloruro di sodio (Na Cl), magnesio, acido cloridrico (HCl), argento, zinco, bicromato di ammonio, nitrato d'argento (Ag No ),permanganato di potassio (K Mn O ).




PROCEDIMENTO OPERATIVO:

A)Diversi effetti del calore 1. Mettere il filo di platino sulla fiamma del Bunsen e lasciarlo per qualche secondo, toglierlo ed esaminarlo.

2. Prendere un pezzo di carta e metterla sulla fiamma; osservare ciò che accade.

B)Diversi effetti dell'acqua - 1. Sul fondo di una provetta contenente cloruro di sodio (Na Cl) aggiungere acqua fino a circa metà provetta, agitare. Osservare ciò che accade.

2. Versare la soluzione ottenuta precedentemente in un becher, mettere sulla fiamma fino a completa evaporazione.

3. In un becher vuoto aggiungere acqua fino a metà e introdurre con cautela, dopo averlo osservato, il pezzo di potassio a disposizione, osservare ciò che accade.

C)Fusione, decomposizione - 1. Accendere il Bunsen e scaldare la cera contenuta nella provetta fino a completa fusione, osservare ciò che accade.

2. Prendere una provetta contenente permanganato di potassio (K Mn O ), scaldarlo sul Bunsen per circa un minuto, lasciarlo raffreddare e aggiungere un po' d'acqua distillata. Confrontare tale soluzione con quella ottenuta in precedenza sciogliendo qualche cristallino di pergamenato in acqua.

D)Azione dell'ossigeno sugli elementi - 1. Utilizzando le pinze metalliche prendere il nastro di magnesio e portarlo alla fiamma finché non brucia. Far bruciare completamente il metallo deponendo il residuo nella capsula. Osservare ciò che accade.






DATI E CALCOLI:





TRASFORMAZIONI FISICHE:                      252h75c                      252h75c                      252h75c                      252h75c                      252h75c    TRASFORMAZIONI CHIMICHE:


A1), B2), C1)                     252h75c                      252h75c                      252h75c                      252h75c                      252h75c            A2), B1), B3), C2), D1)




OSSERVAZIONI : Le caratteristiche delle trasformazioni fisiche sono che le sostanze che vengono sottoposte a questo tipo di trasformazioni ritornano come erano originariamente: un esempio di trasformazione fisica è un filo di platino che viene scaldato. Le caratteristiche delle trasformazioni chimiche sono che la sostanza di partenza, alla fine del processo, diventa un' altra sostanza: un esempio è un pezzo di carta che viene fatto bruciare e diventa cenere. All'interno della prima esperienza cioè, i "diversi effetti del calore", si sono verificati due tipi di trasformazioni: nel primo caso si è verificata una trasformazione fisica in quanto il filo di rame è tornato come era in precedenza mentre nel secondo caso è avvenuta una trasformazione chimica perché il pezzo di carta ha cambiato, tramite il fuoco, la sua composizione chimica e si è "trasformato" in cenere. Nella seconda

esperienza, cioè i "diversi effetti dell'acqua" sono avvenute due trasformazioni chimiche (punto 1 e 3) e una fisica (punto 2); nei casi 1 e 3 le sostanze si sono "trasformate" in altre sostanze, mentre nel secondo punto è avvenuta una trasformazione fisica perché si sono divisi il cloruro di sodio e l'acqua distillata ma non è cambiata la composizione chimica delle due sostanze. Nella terza esperienza ovvero "fusione, decomposizione" si sono verificate due tipi di trasformazioni: nel primo punto è avvenuta una trasformazione fisica mentre nel secondo è avvenuta una trasformazione chimica perché quando si è aggiunta l'acqua distillata si è ottenuta una sostanza diversa da quella precedente. Nell' ultima esperienza effettuata cioè "l'azione dell'ossigeno sugli elementi" si è verificata una trasformazione chimica perché il nastro di magnesio si è bruciato ed è divenuto cenere.



















Privacy

Articolo informazione


Hits: 1215
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020