Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.


Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

ROSMARINO - PROPRIETA' TERAPEUTICHE

medicina


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

ROSMARINO


Nome botanico  Rosmarinus occicinalis

Famiglia Labiatae

OrigineBacino del Mediterraneo

Essenza  Estratta dai ramoscelli e dalle sommità fiorite

ProcessoDistillazione

Colore Neutro,verdastro

Antica medicina Fumigazioni,polveri,cataplasmi,decotti,infusi,

lavande,aceto,vino,acqua

Aromaterapia Uso esterno

ApplicazioneInalazione,frizione,massaggio,vaporizzazione,bagni,




impacchi

Proprietà terapeutiche  Antisettico,astringente,antireumatico,antidolorifico

emmenagogo,vulnerario,digestivo,diuretico,stoma-

chico,antibatterico,tonico,stimolante,energizzante,

ipertensivo,drenante del fegato,colagogo,coleretico,

tonico del cuoio capelluto,cardiotonico

Principali indicazioni  Dissolve l'acido urico,dolori articolari,dolori musco-

lari,cura dell'acne,macchie scure della pelle,stimola

la corteccia surrenale,attiva la memoria,asma,tosse,

raffreddore,bronchite,dismenorrea,disordini epatici,

convalescenza,calcoli,cirrosi,astenia,gotta,emicrania,

ipercolesterolemia



PROPRIETA' TERAPEUTICHE


L'olio essenziale di rosmarino si estrae per distillazione a vapore da tutta la pianta: ramoscelli, foglie e sommità fiorite. E' un liquido incolore, tendente leggermente al verdastro, dal profumo che ricorda vagamente l'incenso, acuto e canforato. Contiene come principi attivi pinene, borneolo, canfene, canfora, cineolo, lineolo, resine e saponina. Può essere facilmente adulterato con alcol, petrolio o essenza trementina.

E' un'essenza che ha un effetto fortemente stimolante sull'organismo: riscalda, penetra e tonifica. Considerando questo effetto energizzante, sarà preferibile usarlo al mattino.

La sua azione è paragonabile a una sferzata di energia sul sistema nervoso centrale e ciò ne fa un rimedio prezioso come cardiotonico, coadiuvante nelle forme di convalescenza, per gli anziani e nel decorso postoperatorio; stimolante della corteccia surrenale, in casi di astenia, ipotensione, debolezza e stanchezza anche mentale. E' un eccellente tonico nervino che attiva la memoria, calma i nervi e stimola il cuore.



Attenzione a usarne piccole quantità: in dosi forti l'essenza può essere tossica ed epilettizzante; sarà inoltre da evitare sui soggetti ipertesi poichè essendo un ipertensivo provoca un aumento della pressione.

Il rosmarino è l'essenza sovrana per tutta la zona epatica. Essenza di drenaggio eccellente, si raccomanda per regolarizzare l'attività del fegato, della milza e della bile di cui eccita e normalizza le funzioni. Non va però applicato in presenza di un eccesso di bile, come nell'epatite e nell'itterizia. In tal caso sono consigliabili il limone, il prezzemolo o la camomilla, che riducono il flusso della bile. Anche il ginepro ha un forte potere di drenaggio sull'organismo, ma le sue proprietà non vanno confuse con quelle del rosmarino poichè il ginepro esercita la sua azione essenzialmente sui liquidi. Quest'ultimo si consiglia perciò per il drenaggio del sistema urinario e della linfa, mentre il rosmarino servirà a drenare il fegato e la bile, facendo altresì diminuire il tasso di colesterolo nel sangue. In caso di crisi epatica, si potranno applicare una goccia di rosmarino e una di limone per frizionare e massaggiare leggermente tutta la zona interessata, senza tralasciare l'area corrispondente a quest'organo sul dorso. Sarà altresì utile frizionare e "trattare" a fondo con la falange del pollice la zona riflessa del fegato situata sotto l'arco plantare. Tutto ciò non sarà però sufficiente se non si osserverà per lo meno per sette giorni un'adeguata e rigorosa dieta alimentare, in modo da dare a quest'organo la possibilità di disintossicarsi. I miracoli non esistono.



Il massaggio o frizione attenua o calma i dolori artritici e muscolari, scioglie l'acido urico e i cristalli che, accumulandosi nelle cellule, induriscono i tessuti epidermici. E' ottimo per i dolori muscolari alle gambe, per i dolori di crescita dei bambini e per predisporre allo sforzo i muscoli degli atleti e degli sportivi prima di una corsa o di una competizione.

Sulla pelle ha un effetto tonico, antisettico e lievemente astringente. E' utile nella cura dell'acne e delle macchie scure del viso e gode della secolare reputazione di essere un'essenza che fa ringiovanire.

E' un tonico del cuoio capelluto: ha un effetto rinvigorente sui capelli e ne stimola la ricrescita in caso di caduta, specie se in seguito a una malattia o durante una convalescenza. Sarà utile unirlo o alternarlo al cedro o all'alloro, altre essenze che hanno un'azione stimolante per la crescita dei capelli, e frizionarlo regolarmente sullo scalpo.

Il profumo acuto e penetrante, l'azione antisettica e antibatterica ne fanno un'essenza che può essere vantaggiosa in caso di affezioni delle vie respiratorie: asma, bronchite, tosse, raffreddore, sinusite, trarranno giovamento da un'inalazione a base di essenza di rosmarino.


L'o.e. di rosmarino s'estrae dalle foglie e dalle sommità raccolte in piena estate e fatte essiccare al sole per 8 giorni.


Indicazioni generali

Chi per qualsiasi ragione ha bisogno di uno stimolante trova nel rosmarino il suo rimedio ideale. Esercita infatti tale azione su tutti gli apparati e in particolare sul sistema nervoso, facendo recuperare in fretta la salute ai convalescenti, l'energia alle persone stanche o indebolite, la capacità di concentrazione e di memoria a chi fa lavoro intellettuale. Nell'igiene e nella cosmesi è indicato come tonico astringente e detergente per la pelle (acqua aromatica) e per combattere la perdita di capelli e la forfora.




Trattamenti

bagni, pediluvi e maniluvi, spruzzature, fumigazioni, massaggio spinale; assunzione di 3 gocce con miele al mattino a digiuno.


Benefici particolari  e trattamenti relativi

Per l'apparato digerente: giova a stimolare l'appetito e la digestione; favorisce inoltre le funzioni del fegato.

Massaggio aromatico spinale, assunzione di 2 gocce mescolate con poco miele prima dei pasti principali

Per l'apparato cardiocircolatorio; stimola la circolazione, consente di alzare la pressione quando questa è troppo bassa, contrasta l'aumento di colesterolo nel sangue.

Bagni, pediluvi e maniluvi, massaggio spinale; assunzione di 2 gocce con miele al mattino a digiuno

Per i dolori: è particolarmente efficace contro le sciatiche, i reumatismi, i disturbi articolari e la gotta.

Compresse locali, frizioni, massaggi

Per la pelle: attiva la circolazione a livello locale e stimola la produzione di sudore con conseguente eliminazione delle tossine; disinfetta, disinfiamma e cicatrizza.

Lavaggi, compresse, frizioni







Privacy




Articolo informazione


Hits: 214
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2022