Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Dante è il massimo poeta della civiltà comunale

dante


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

DANTE

Dante è il massimo poeta della civiltà comunale.

Tra i grandi autori della nostra letteratura, dante è quello di cui si hanno meno notizie autobriogafiche, anche se spesso nelle sue opere Dante fa riferimento alla sua vita.

Il suo nome, nella forma originaria era Durante Alagherii, ed è diventato Dante Alighieri a partire da Boccaccia.

La sua nascita risale ad un periodo compreso tra il 14 maggio e il 13 giugno del 1265 a Firenze, e a soli 12 anni fu promesso in sposo a Gemma Donati, e il matrimonio fu celebrato 8 anni dopo nel 1285, ed ebbe tre figli che furono i primi commentatori della Commedia.

Stando ai racconti della Vita nuova il suo incontro con Beatrice avvenne all'età di 18 anni, e a questa data Dante fa risalire l'esordio della propria poesia, ma dopo la morte di questa Dante attraversò un periodo di traviamento.

Dante poi intraprende la carriera militare, nel periodo in cui la scena politica fiorentina era dominata dallo scontro tra Neri e Bianchi, che erano due divisioni del partito guelfo.

I Bianchi facevano capo alla famiglia dei Cerchi ed esprimevano gli interessi del popolo grasso (finanzieri e ricchi mercanti), mentre i Neri erano guidati dalla famiglia dei Donati, e sostenevano il papa.

Dante sostenne i bianchi poiché era per l'indipendenza del comune, nell'anno in cui diventò priore, gli scontri si intensificarono, e Dante firmò alcuni provvedimenti di esilio per i più violenti capifazione , tra cui Cavalcanti.

Dopo la carica di priore, fu uno dei tre ambasciatori inviati a Roma per trattare con il papa, ma le truppe di Valois, d'accordo con il papa, deposero il governo in carica, e mentre Dante era sulla strada del ritorno, gli arrivò la notizia che era stato condannato all'esilio, ma Dante rifiutò di pagare la multa e si unì agli altri esiliati, escogitando il modo per tornare in patria.

Durante il suo esilio si spostò in varie parti d'Italia, e fu in questi anni che iniziò la Commedia e finì il paradiso pochi giorni prima della sua morte.

La formazione fin dalla giovinezza, quando iniziò a frequentare Brunetto Latini, e Giudo Cavalcanti, durante i suoi numerosi viaggi, fu a contatto con molti ambienti culturali e molto stimolanti per la sua crescita.

Alla base del pensiero di Dante, c'è la visione religiosa della realtà.


OPERE:

Vita nuova, convivio, de vulgari eloquentia, monarchia, divina commedia.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2024
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020