Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Duration form

inglese


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

Duration form

Per parlare d'azioni o situazioni che sono iniziate nel passato e durano ancora nel presente, si usa in inglese il passato prossimo. Questa costruzione è chiamata "forma di durata"= duration form

In italiano la stesa azione o situazione è espr 636j99g essa con il presente, mentre in inglese questo sarebbe un errore.

La preposizione "da" che in genere accompagna questa forma è resa con:

for quando si specifica il periodo di durata dell'azione

since quando si specifica il momento in cui è iniziata l'azione

Le domande sono spesso formulate con How long? (=da quando/da quanto tempo?) oppure ponendo (for) long in fine di frase.

In frasi affermative "da molto tempo", è espresso con (for) a long time o, più informale, for ages

Duration form or conclude action

Nella forma di durata il passato prossimo segnala che un'azione dura ancora nel presente. Quando però l'azione, pur di una certa durata, è terminata o quando si chiedono dettagli su un'azione passata si usa il passato remoto.



Verbi come andare, partire, arrivare, cominciare segnalano di norma un'azione compiuta. Frasi come: "E' partito da due ore." Devono perciò essere trasformate in "He left two years ago"

Present perfect continuos

Il passato prossimo progressivo si forma con il passato prossimo del verbo to be + forma in -ing del verbo.

Forma affermativa Forma negativa

I/you/we/they have been -ing I/you/we/they haven 't been -ing

He/she/it has been -ing He/she/it hasn't been -ing

Forma interrogativa Forma interrogativo-negativa

Have I/you/we/they been -ing Haven't I/you/we/they been -ing

Has he/she/it been -ing Hasn't he/she/it been -ing

Le risposte brevi corrispondono a quelle del passato prossimo

Si usa il passato prossimo progressivo al posto del passato prossimo quando di un'azione che è cominciata nel passato e dura nel presente si vuole mettere in risalto l'azione nel corso del suo svolgimento.

Present perfect continuos or present perfect?

Nelle frasi negative la forma progressiva non è in genere usata, poiché l'azione non è stata compiuta.

Si usa però la forma progressiva se l'azione è stata compiuta e la negazione riguarda altri elementi della frase.

La forma progressiva non è usata di norma con verbi esprimenti uno stato o un sentimento come ad esempio be, have, know, like, love, hate, hear, see, smell, taste.

Con verbi come like, work. si usa la forma semplice o progressiva a seconda che si consideri la situazione come stabile o temporanea.

Con azioni che si estendono sull'arco di molti anni entrambe le forma sono possibili.

Naturalmente non si usa   la forma progressiva quando non si considera l'azione nel corso di svolgimento, ma solo il risultato.

Modals of deduction

Per esprimere supposizioni si usano i verbi modali must, can't, may (not), might (not) e could. La scelta dipende dal grado di certezza.



Must esprime una deduzione logica, una quasi certezza (sono certo, sicuramente, deve.,sarà senza dubbio.). La forma negativa è di norma espressa con can't.

May esprime un'ipotesi più incerta e soggettiva (può, può darsi che, forse.)

Might esprime un'ipotesi leggermente più incerta rispetto a may.

Could ha significato simile a might, ma non è di norma usato nella forma negativa per esprimere supposizioni.

Quando la deduzione/supposizione è riferita al present ei verbi modali sono seguiti dalla forma base semplice o progressiva.

Quando la deduzione/supposizione è riferita a situazioni passate i verbi modali sono seguiti da have + participio passato (o dalla forma progressiva have been + -ing).

All, both, either, neither

All può essere usato come aggettivo davanti ad un sostantivo o può avere le due costruzioni: - all of you/us/them

You/we/they all

Quando è usato come pronome, all occupa la posizione degli avverbi di frequenza e cioè è posto: - dopo il verbo essere

prima del verbo principale

Se all nom è accompagnato da un sostantivo o da un pronome si preferisce usare everybody/one o everything. I composti di every sono singolari

Both = entrambi, tutti e due, ha le stesse costruzioni di all. Anche both quando segue un pronome occupa la posizione degli avverbi di frequenza.

Neither (of) significa né l'uno né l'altro, nessuno dei due. Se nella frase esiste già un'altra negazione si usa either of.

Either (of) significa o l'uno o l'altro, uno dei due

In riferimento a più di due si usano none of (nessuno di) e any of (chiunque di).

Both, neither ed either sono anche congiunzioni.

Both.and significa sia.sia

Neither.nor significa né.né

Either.or significa o.o







Privacy

Articolo informazione


Hits: 5837
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020