Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

GRUPPO, AGGREGATO, CATEGORIA

sociologia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

GRUPPO, AGGREGATO, CATEGORIA

In sociologia il gruppo è stato lungamente esplorato. L'individuo isolato è un'astrazione e quindi siamo sempre immersi in reti di relazioni.


AGGREGATO = molti individui che si ritrovano casualmente, ad esempio quando si aspetta il bus alla fermata con altre 737h75h persone.


CATEGORIA =  usato soprattutto in statistica. Pluralità di individui in base a uno o più attributi, caratteristiche. Ad esempio la categoria dei pensionati (su cui si possono fare ricerche e indagini). Ciò non significa che sono un gruppo ma sono un'entità statistica, non interagiscono tra di loro.

Il termine categoria è già stato usato in filosofia greca da Aristotele.  


GRUPPO = viene definito dalle dimensioni. Si parla di gruppo quando c'è una dimensione che va dalle 3 persone in poi (due persone formano una diade). il gruppo è un insieme di persone che interagiscono tra di loro in modo ordinato. Ad esempio la classe è un gruppo. Nel gruppo si possono distinguere gli status, hanno delle regole proprie formali o informali, il registro linguistico è diverso e c'è un forte senso di appartenenza; di solito quest'ultimo cresce con il tempo e inoltre c'è sempre un certo grado di coesione

Si può distinguere il gruppo primario da quello secondario.

il gruppo primario di solito è la famiglia ma possono essere anche gli amici.; si parla di piccole dimensioni (circa 7 persone) ed è caratterizzato da rapporti faccia-a-faccia c'è un forte senso di appartenenza, si tende ad avere rapporti più di tipo informale ed è definito secondo la volontà di ognuno.



Il gruppo secondario è definito da motivi esterni, di solito si formano dei sottogruppi e viene meno il senso d'appartenenza.

Nelle società semplici prevalgono i gruppi primari  invece nelle società complesse prevalgono i gruppi secondari.

Un fenomeno che può avvenire in entrambe i gruppi è l'alleanza, gli individui si possono coalizzare tra di loro.

L'ammissione di un nuovo membro nel gruppo a volte è problematica (soprattutto nei gruppi primari).


LEADER

Quando i gruppi assumono grandi dimensioni tende a emergere il ruolo del leader. Si ha una distinzione tra:

leader espressivo che è la persona più simpatica del gruppo, quella che fluidifica i rapporti ed è colui che incoraggia.

Leader strumentale che ha la responsabilità di far conseguire un determinato obiettivo, ti costringe a rendere.

Di solito all'inizio emerge un solo leader ma nel tempo potrebbe crearsi un altro leader che lo affianca.


LEADERSHIP

Ci sono tre stili di leadership:

autoritario

democratico

permissivo

questa tripartizione è tipica delle nostre società. Quale tra queste funziona di più?! Nelle società democratiche è più funzionale il gruppo in cui c'è uno stile di leadership democratico però, se c'è bisogno di interventi, lo stile autoritario funziona (ad esempio scoppia un incendio e bisogna intervenire subito).

LEWIN

Il gruppo è una totalità dinamica, è qualcosa di più della semplice somma delle singole parti che lo compongono perché in mezzo ci sono le varie interazioni tra i componenti.


SPALTRO

Che dinamiche si possono attuare in un gruppo che vanno al di là delle singole parti?!

la leadership che può essere strumentale o espressiva



le strutture di potere

la sala degli specchi cioè il controllo reciproco delle azioni

risonanza cioè la capacità di un membro del gruppo di funzionare allo stesso livello psichico di un altro. (empatia, si provano insieme le stesse emozioni)

teorizzazione cioè la razionalizzazione dei propri comportamenti nel gruppo

formazione di sottogruppi


BION

Bisogna distinguere il gruppo manifesto da quello latente. Vi è una parte superficiale (manifesta) e una emotiva e inconscia (latente). Il gruppo è una totalità dinamica e questa è l'insieme di ciò che genera produttività e cambiamento nel gruppo. La dinamica di gruppo permette anche di riconoscere le condizioni in cui il gruppo può cambiare o essere cambiato. Gli ostacolo alla dinamica di gruppo sono la difesa e la resistenza; nel gruppo ci si può difendere con la fuga da questo, con la lotta o con l'appaiamento (creazione di sottogruppi che spezzano l'unità).


PROCESSO DECISIONALE

Il problema è meglio risolverlo in gruppo o da soli?! Pare che in genere la decisione di gruppo è più produttiva se il problema presenta una sola soluzione; invece quando il problema su cui si deve decidere presenta più soluzioni è difficile accordarsi in gruppo.

Il processo decisionale avviene attraverso più fasi:

raccolta dati

valutazione

contrasto nel decidere

una volta presa la decisione si tende a ristabilire l'armonia del gruppo.






Privacy

Articolo informazione


Hits: 6848
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020