Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Alle origini di internet

elettrotecnica


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

MISURA DI POTENZA IN CORRENTE ALTERNATA
verifica del 2° principio di Kirchhoff
Misura di impedenza con 3 amperometri
PROVA SU GENERATORE SINCRONO TRIFASE DETERMINAZIONE DELLE CARATTERISTICHE A VUOTO, DI CORTO CIRCUITO E RILEVAZIONE DELLE CURVE A V.
ESPERIENZA N1 - misura della potenza assorbita da un motore asincrono monofase funzionante a vuoto
RELAZIONE DI ELETTROTECNICA "PROVA A VUOTO DI UN TRASFORMATORE TRIFASE"
Prova a vuoto di un motore asincrono trifase
Misura di una resistenza con il metodo volt-amperometrico.
Misura in D.C e A.C del rapporto tensione/corrente su avvolgimento in rame
Ozono e smog fotochimico

Alle origini di internet

Come è nato il sistema di comunicazione che sta rivoluzionando il mondo

Internet è nata negli Stati Uniti nel 1969. Il governo americano voleva realizzare una rete di computer in grado di resistere a un attacco nucleare Gli scienziati trovarono un modo per far viaggiare i dati in più direzioni: ogni informazione veniva scomposta in tanti pacchetti, ciascuno dei quali conteneva parte del messaggio e l'indirizzo del destinatario. Un dispositivo speciale, il router, leggeva l'indirizzo, controllava lo stato della rete e stabiliva il percorso migliore da far seguire al pacchetto. In questo modo, se anche parte della rete fosse andata distrutta, vi erano sempre delle strade alternative per far giungere i messaggi a destinazione. 828g67i Questo straordinario mezzo di comunicazione rimase sconosciuto al grande pubblico per molti anni, perché era troppo complicato da utilizzare. Nel 1990 gli scienziati del Cern di Ginevra crearono una nuova rete, la World Wide Web (WWW), che consentiva di trasmettere testi, immagini e suoni su pagine da sfogliare liberamente. Al tempo stesso fu inventato un linguaggio piuttosto semplice per realizzare i testi e la grafica delle pagine, l'hyper text mark up language (HTML). Da allora il successo della rete è stato inarrestabile. Oggi Internet è una "ragnatela" di reti connesse tra di loro. È paragonabile a un sistema stradale complesso, sul quale corrono le veloci autostrade delle reti internazionali e le strade più lente delle reti regionali e locali. Quando parliamo di Internet, in genere non ci riferiamo però all'intera infrastruttura, ma alla rete Web, che consente l'accesso a milioni di pagine di informazioni.



Navigare SU Internet, vale a dire passare da una pagina all'altra, è diventato facilissimo e ha davvero reso il mondo un "villaggio globale".

Il browser:

Per navigare su Internet è necessario installare un browser, come Netscape Navigator o Microsoft Internet Explorer. Il browser è un programma che consente di spostarsi da una pagina all'altra del web, cliccando su parole di collegamento sottolineate e colorate (i link) o digitando il nome del sito da visualizzare nella casella dell'indirizzo.

L'ipertesto

Le pagine di un sito Web sono scritte con un metodo di rimandi interni incrociati, che ci fanno passare istantaneamente da una pagina all'altra nell'ordine che preferiamo: questa caratteristica è detta ipertestualità. Ogni pagina assomiglia ad una mappa piena di rinvii. Il testo ne è concepito come una piramide rovesciata: si parte dalle conclusioni e poi, cliccando, si entra nei dettagli. Perciò l'ipertesto non si sviluppa in lunghezza, ma in profondità e sta a noi decidere se sfogliarne o meno tutti gli strati.

Navigare su Internet

Per entrare nel mondo virtuale, che conta almeno 300 milioni di pagine, la cosa migliore è utilizzare un portale, che propone degli elenchi ragionati di siti, divisi per argomenti, ai quali ci si può collegare con un semplice clic. I portali italiani (come Jumpy, Kataweb, Punto, Tin.it, Virgilio) hanno di solito anche un motore di ricerca, che cataloga automaticamente le pagine web in base a parole chiave, e spesso sono collegati ai grandi motori di ricerca americani, come Altavista e Google, per consentirci di allargare le nostre esplorazioni ai siti stranieri. La selezione e la suddivisione dei contenuti della rete in categorie di indirizzi è solo parte di ciò che offre un portale, che è a tutti gli effetti un grande contenitore di informazioni e di servizi. Quando ci iscriviamo a un portale inserendo i nostri dati, per esempio, riceviamo gratuitamente un indirizzo di posta elettronica che ci consentirà di spedire e ricevere messaggi, di iscriverci a una mailing list per discutere con un gruppo di corrispondenti o di ricevere periodicamente bollettini informativi, detti newsletter. Se scarichiamo dalla rete un programma particolare, newsreader, potremo partecipare ad un newsgroup, un gruppo di discussione sugli argomenti più disparati. Molti portali offrono anche la possibilità di chiacchierare in rete in tempo reale e di creare nuove amicizie mediante le loro chat line e spesso permettono di inviare gratuitamente messaggi SMS ai telefonini degli amici.

Inoltre forniscono informazioni sull'attualità, la finanza, lo sport, lo spettacolo, le condizioni meteorologiche e in genere hanno anche una sezione dedicata al commercio elettronico, con un centro virtuale che riunisce diversi negozi, nei quali possiamo fare acquisti stando comodamente seduti, da casa.



Download

Significa scaricare e indica il trasferimento sul proprio computer di dati, immagini, suoni, programmi prelevati da un sito Internet 11 downloading più praticato è quello dei brani musicali, che viaggiano in rete compressi in un formato detto MP3 e che vanno ascoltati con un apposito programma di lettura. Con un apposito masterizzatore, i brani possono essere poi trasferiti su CD. Il downloading più utile è pero senz'altro quello degli antivirus.

Il banner

Un banner è una segnalazione pubblicitaria, inserita in un rettangolo che si trova in posizione ben visibile! sulla prima pagina di un sito. Può essere statico, ma più spesso è animato, per attirare l'attenzione del navigatore, che deciderà se cliccare o meno sull'icona rettangolare e collegarsi Cosi con il sito pubblicizzato.

Internet e i rapporti sociali

Internet è un formidabile Strumento per scambiarsi informazioni, per conoscersi, per fare amicizia o semplicemente per chiacchierare.

La chiacchiera in rete si chiama chat e si svolge sulle chat line: lì tutti possono conversare con tutti, contemporaneamente, inviandosi dei messaggi testuali. Per chattare, è necessario avere un programma apposito, mlRC, che consente di entrare nei canali IRC di chat line. Oppure si può usufruire direttamente della chat line interna ad un portale: prima di cominciare, bisognerà registrare i propri dati, scegliersi una password e un nickname, vale a dire un soprannome.

Quando si chatta, si può farlo collettivamente, oppure ritirarsi a chiacchierare in privato: nascono così dei piccoli gruppi, che si ritrovano regolarmente e i cui membri fanno amicizia tra di loro. Se invece si desidera discutere di un argomento prefissato, è meglio entrare in un newsgroup: ce ne sono ormai circa 40.000, di cui almeno 400 in italiano, sui più svariati argomenti. Si può discutere di tutto: dallo sci(it.sport.sci) al giardinaggio (it.hobby.giardinaggio), fino alle questioni più specialistiche del diritto o dell'economia (it.economia.borsa)

L'importante è rispettare sempre la netiquette, cioè il galateo della rete: non intervenire subito nella discussione, ma in un primo tempo assistervi senza partecipare passivamente; non intervenire fuori tema, (Off Topic), se non si vuole essere aspramente sgridati o esclusi dal dibattito; non ripetere domande cui il gruppo ha già risposto e che sono contenute nell'elenco delle FAQ (Frequently Asked Questions) di ogni newsgroup.

Emoticons

per rappresentare gli stati d'animo, sulle chat. nei newsgroup e nei messaggi di posta elettronica si utilizzano delle faccine, che si compongono con i simboli della tastiera e si leggono con la testa inclinata di 90 gradi a sinistra. Sono chiamate emoticons. Tra le più usate :-) significa sono felice, :-)) significa sono molto felice, :-( vuoi dire sono triste e :-* vuoi dire U mando un bacio. Ne esistono almeno cento.



Articolo informazione


Hits: 2991
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2017