Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
  • Architettura
    Biologia
    Diritto
    Economia
    Educazione fisica
    Filosofia
    Generale
    Geografia
    Italiano
    Letteratura
    Marketing
    Medicina Alimentazione Anatomia Cultura medica Igiene Ricette
    Scienze
    Storia
    Tecnica




Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

LA MENOPAUSA - Modificazioni ormonali

medicina


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

Gli Esami del Sangue - AZOTEMIA
APPARATO DIGERENTE - Schema del canale alimentare
APPARATO GENITALE MASCHILE - Testicoli, Vie Spermatiche, Ghiandole annesse alle vie spermatiche, Genitali esterni
VARICELLA
IL METABOLISMO - Nota sul metabolismo basale
Associazione, scambio e mappe genetiche
Gli effetti degli esercizi riabilitativi sul legamento crociato anteriore
LA PATOLOGIA DEL DISCO INTERVERTEBRALE - Sintomatologia clinica
LE DROGHE - COCAINA, EROINA, CANAPA INDIANA
Staphylococcus Coagulasi positiva (Staphylococcus aureus)

LA MENOPAUSA

Per menopausa si definisce il momento in cui cessano le mestruazioni. Essa di solito si verifica ad un'età compresa tra i 48 e i 50 anni; esistono però delle variazioni individuali per cui essa può verificarsi anche prima dei 48 anni e dopo i 50 anni.

La menopausa fa parte di quel periodo della vita della donn 939b14j a che è definito climaterio: esso è variabile sia come inizio che come fine, ma è comunque compreso tra i 40 e i 65 anni; dopo il climaterio si parla di senilità. Il climaterio può iniziare prima della menopausa, a volte pochi mesi a volte alcuni anni ed il periodo che va dall'inizio del climaterio fino alla menopausa è definito premenopausa. In tale periodo si hanno alterazioni delle mestruazioni: cicli più corti o più lunghi, oppure alternativamente. Il periodo che va dalla menopausa fino ai 65 anni viene definito post-menopausa. La menopausa può essere spontanea o provocata (chirurgica, da terapia radiante, da farmaci). A volte si verifica prima dei 40 anni ed è detta precoce; non si conoscono le cause.

Modificazioni ormonali



Possiamo distinguere tre fasi:

1)     Fase della premenopausa in cui i livelli ematici di FSH sono più elevati all'inizio, poi vanno calando e i livelli degli estrogeni calano progressivamente fino ad arrivare all'assenza di ovulazione.

2)     Fase della perimenopausa con riduzione degli estrogeni e progesterone e aumento notevole di gonadotropine ipofisarie (FSH e LH) perché viene meno il feed-back inibitorio su ipotalamo ed ipofisi. Le mestruazioni cessano.

3)     Fase della post-menopausa in cui vi è un ulteriore aumento di FSH e LH e ulteriore diminuzione degli estrogeni.

Le fasi descritte sono schematiche in quanto vi è un'estrema variabilità individuale sia da un punto di vista delle manifestazioni ormonali sia da un punto di vista delle variazioni mestruali e della sintomatologia.

Sintomi

Possono essere assenti in tutte e tre le fasi descritte.

a)     In premenopausa di solito non vi sono sintomi; qualche volta modeste variazioni delle mestruazioni però temporanee e qualche variazione dell'umore.

b)     In perimenopausa i sintomi più frequenti sono le irregolarità del ciclo mestruale (polimenorrea, oligomenorrea, ipermenorrea, ipomenorrea). Alcune donne presentano sintomi neurovegetativi e psicoemotivi (affaticabilità, irritabilità, depressione, cefalea, vampate di calore, sudorazione, parestesie, palpitazioni, insonnia).

c)      In menopausa:

1)     Manifestazioni vasomotorie: consistono in una sensazione di calore localizzata al viso, collo e torace; tale sensazione è definita vampata di calore, dura circa 3 minuti ed è caratterizzata da aumento della temperatura cutanea ed arrossamento.

2)     Sintomi psicoemotivi: sono gli stessi che si possono verificare in perimenopausa.

3)     Apparato genitourinario: si ha atrofia delle mucose (endometrio, vagina, vescica ed uretra); tale atrofia provoca di frequente vaginiti e cistiti senza infezione; inoltre si verificano disturbi nei rapporti sessuali (dispareunia).

4)     Cute: l'epidermide e il derma si assottigliano, diminuiscono i follicoli piliferi, le rughe del viso si accentuano.

5)    Ossa e articolazioni: si verificano tardivamente rispetto alla cessazione dell'attività ovarica.

·    Osteoporosi: non è causata dalla menopausa, ma dall'età; può essere accelerata dalla menopausa. Possiamo distinguere due tipi di osteoporosi:




 

Ø      Di tipo 1 o post-menopausale: è l'osteoporosi accelerata dalla menopausa, per cui dopo i 50 anni i fenomeni di riassorbimento osseo diventano molto accentuati.

Ø      Di tipo 2: inizia precocemente verso i 30 anni, avanza lentamente per tutta la vita e diventa sintomatica nell'età senile (70 anni); per cui si può dire che è poco influenzata dalla menopausa.

 

                                 ·    Disturbi articolari: sono prevalentemente dolori che colpiscono in  particolare la colonna vertebrale, l'anca, il ginocchio e le mani. Si tratta per lo più di fenomeni artrosici a carico delle ossa. Mentre la terapia estrogenica per la menopausa influenza sensibilmente l'osteoporosi, non è in grado di modificare l'osteoartrosi.

            

6)     Apparato cardiovascolare: non è stato dimostrato un rapporto diretto in menopausa  tra rischio di cardiopatia e carenza di estrogeni. È più possibile che faciliti fenomeni tromboflebitici per alterazione del metabolismo lipidico.

Terapia

La terapia per i disturbi della menopausa deve essere personalizzata; non sempre è necessaria una terapia ed in ogni caso deve tener conto dei tipi di disturbi, ma soprattutto del rapporto rischio-beneficio.

  • Estrogeni: è meglio associarli a un progestinico; si somministrano per via dermica, orale e intramuscolare; è bene valutare attentamente la durata della terapia e le possibili complicanze.
  • Calcio.Vit.D
  • Sali minerali (soprattutto magnesio)
  • Vitamine
  • Raloxifene (nuovo farmaco che sembra prevenire le fratture femorali; ha un'azione simile agli estrogeni ma meno pericolosa).
  • Sintomatici
  • Fisioterapia

 







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1742
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019