Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Poseid˛nion, Paestum - Antica cittÓ della Campania

storia




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

Poseid˛nion, Paestum

Il tempio di Poseidone (o Poseid˛nion), risale alla metÓ del V secolo a. C., ed Ŕ uno dei maggiori monumenti dell'area archeologica di Paestum. L'edificio Ŕ un magnifico esempio di stile dorico.



 





Paestum Antica cittÓ della Campania situata sul litorale campano, a sud di Salerno, uno dei centri principali della Magna Grecia. Le sue tracce pi¨ antiche risalgono al Paleolitico; pi¨ consistenti sono le testimonianze relative all'etÓ del Bronzo (vedi cultura di Gaudo). Pi¨ tardi, intorno al 600 a.C., coloni greci provenienti da Sibari fondarono la cittÓ, con il nome di Poseidonia, contemporaneamente al grande santuario di Era situato poco pi¨ a nord, presso la foce del fiume Sele. Alla fine del V secolo a.C. fu conquistata dai lucani, sotto i quali raggiunse la massima espansione; nel 273 a.C. pass˛ ai romani, che vi stabilirono una loro colonia, con il nome attuale. Nell'etÓ imperiale la cittÓ decadde, fino al definitivo abbandono nell'VIII secolo a causa dell'impaludamento della zona.



La cittÓ, di cui Ŕ nota l'intera estensione, delimitata dalle imponenti mura (V-III secolo a.C.), Ŕ stata solo parzialmente riportata alla luce. Lungo la fascia mediana si dispongono gli edifici principali: a nord si trova il tempio di Atena (cosiddetto "tempio di Cerere"), del 500 ca. a.C. Al centro si estende l'area pubblica, di due epoche distinte: sull'agorÓ della cittÓ greca si affacciavano l'Ecclesiasterion (edificio per le riunioni dell'assemblea), del V secolo a.C., e un importante edificio a forma di sacello (interpretato come luogo di culto o tomba dei fondatori della cittÓ). La cittÓ romana aveva qui il suo foro, con il comizio (per le riunioni dell'assemblea), il tempio della triade capitolina (Capitolium), la basilica; alle spalle di questo si ergevano l'anfiteatro (I secolo a.C.) e un ginnasio ellenistico con una grande piscina.

A sud era situato il grande santuario urbano di Era, con due magnifici templi dedicati alla dea, la cosiddetta "Basilica", del 540 ca. a.C., e quello chiamato "di Nettuno", della metÓ del V secolo a.C. I due templi, insieme a quello di Atena, costituiscono un complesso eccezionale, anche per lo stato di sorprendente conservazione degli edifici, che sono fra i pi¨ alti esempi dell'ordine dorico in Occidente. A ovest sono stati scavati vari isolati dell'impianto ortogonale, con abitazioni di etÓ ellenistico-romana. Nei pressi della cittÓ si trovano i resti del santuario di Era alla foce del Sele, uno dei pi¨ importanti santuari greci su suolo italico, che comprendeva, oltre a vari edifici secondari, un tempio maggiore e un edificio pi¨ piccolo, il cosiddetto "Tesoro" (oggi al Museo di Paestum), che era decorato da uno straordinario complesso di metope scolpite con raffigurazioni legate al mito e che costituisce una delle pi¨ importanti testimonianze della scultura magnogreca (560 a.C.).








Privacy

Articolo informazione


Hits: 1973
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020