Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.


Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

NAPOLEONE

storia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

NAPOLEONE


La crisi in cui versava il governo francese favorì l'ascesa al potere di Napoleone che, rientrato a Parigi nel 1799 fu accolto come un trionfatore. Era ormai chiaro come fosse ormai risolvibile secolo attraverso un colpo di mano.


Il 18 brumario(9 novembr 515i87f e) 1799 fu attuato un colpo di stato, quando Napoleone costrinse i deputati ad affidare i poteri ad un consolato, formato da lui stesso e da due membri del direttorio, sieyes e Ducos. Poche settimane dopo fu emanata la costituzione dell'anno VIII che riservò a Napoleone un ruolo primario nella gestione del potere e il titolo di primo console. La costituzione prevedeva un rafforzamento dell'esecutivo (a Napoleone spettava l'iniziativa legislativa) e fu ratificata da u n plebiscito.

Nel 1802 Napoleone si fece nominare primo console a vita (costituzione dell'anno X).

La stabilizzazione del potere si accompagnò ad una ripresa della Francia sul fronte militare. Nel maggio 1800 Bonaparte tornò in Italia, rioccupò Milano dove fu creata la Repubblica Cisalpina e inflisse agli austriaci la durissima sconfitta di Marengo, costringendoli a firmare la pace di Luneville, con la quale riconobbero alla Francia il possesso dei territori sulla sponda orientale del Reno. Alla pace l'Austria seguì anche il concordato con la Chiesa, firmato nel 1801 tra il Papa Pio VII. Nel 1802 la pace di Amiens tra Francia e Inghilterra pose fine per breve tempo alla lotta tra i due paesi. La pace permise a Napoleone di dedicarsi alla riorganizzazione dello stato.





Nel 1802 venne creata la Repubblica italiana, con capitale Milano e con presidente Napoleone

Nel 1804 venne emanato il codice civile

Nel 1804 una nuova costituzione XII affidò ogni potere ad un imperatore che prende il nome di imperatore dei francesi

Il 2 dicembre1804 il Papa incoronò solennemente Napoleone nella cattedrale di Notre Dame.

Con l'incoronazione di Napoleone si riaccese la guerra in Europa. Napoleone proclamò il blocco continentale contro l'Inghilterra.

Sconfitti nella battaglia navale di Trafalgar ( 21 ottobre 1805) i francesi riuniscono però ad affermare la propria superiorità sulla terra ferma conseguendo le vittorie decisive ad Ulm, Austerlitz, Jena Wagram costringendo gli avversari a trattare la pace. I territori conquistati furono organizzati in confederazioni  poste sotto il protettorato francese o oppure in regni che Napoleone affidò ai propri familiari. Intorno al 1810 l'impero Napoleonico aveva raggiunto la sua massima estensione. Aperte l'Inghilterra nell'Europa Occidentale restavano indipendenti solo Austria E Prussica. All'apice del suo potere ottenne in mogli la figlia dell'imperatore d'Austria Maria Luisa dopo aver ripudiato la prima mogli Giuseppina Beauharnais.

A conquistare l'impero Napoleonico restava solo la  Russia, contro la quale Napoleone sferrò l'attacco nella primavera del 1812 dopo aver costituito un esercito di 700 mila uomini.



Il 14 settembre i francesi entrarono a Mosca, abbandonata e data alle fiamme dalla popolazione. L'impossibilità di contare su rifornimenti e l'incalzare dell'inverno costrinsero Napoleone ad una ritirata rovinosa: solo 18000 soldati tornarono dalla Russia. Intanto nel 1812 le cortes spagnole si proclamarono governo indipendente a Cadice e votarono una costituzione monarchica liberale . Analoga costituzione si diede la Sicilia, occupata dagli inglesi.

La sconfitta di Russia favorì il formarsi di una nuova costituzione antifrancese.

Dopo alcune vittorie Napoleone fu sconfitto a Lipsa (16-19 ottobre 1813) contemporaneamente gli austriaci passarono all'offensiva in Italia, trovando un insperato alleato ne re di Napoli Gioacchino Murat, disposto ad allearsi con loro pur di salvare il trono. Il 31 marzo 1814 gli austriaci entrarono a Parigi: Napoleone abdicò, ottenendo di potersi ritirare nell'isola d'Elba. Sul trono  di Francia salì di un nuovo un borbone, il fratello di Luigi XVI che prese il nome di Luigi XVIII. Il 30 maggio a Francia e gli alleati firmarono la pace di Parigi che riportò i confini francese alla situazione del 1792. Il ritorno dei borboni sul trono portò forti tensioni nel paese. Fu in questo clima che Napoleone, riuscito a fuggire dall'Elba (1 marzo 1815) e rientrato a Parigi, da dove Luigi XVIII fuggì, ritornò temporaneamente al potere. Il suo modesto esercito fu sconfitto dagli inglesi comandati da Wellington e coadiuvati dai prussiani a Waterloo il 18 giugno 1815. Esiliato nell'isola di S. Elena Napoleone vi morì il 5 maggio 1821.






Privacy




Articolo informazione


Hits: 1459
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021