Caricare documenti e articoli online 
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE GIANDOLE ESOCRINE

medicina


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE GIANDOLE ESOCRINE


NUMERO DI CELLULE - UNICELLULARI: ghiandole caliciformi mucipare.

PLURICELLULARI


SEDE - INTRAEPITELIALI: ghiandole alveolari semplici localizzate nell'epitelio respiratorio delle cavità




nasali e in alcuni tratti dell'uretra maschile.

EXTRAEPITELIALI - PARIETALI: si trovano nella parete dell'organo al quale appartengono,

situate nella lamina propria o nella sottomucosa, come le

ghiandole esofagee, tracheali, gastriche.

EXTRAPARIETALI: sono costituite dalle ghiandole molto voluminose e

che non possono essere contenute nella parete dell'organo

dove sbocca il dotto escretore, come il fegato, il pancreas e la

parotide.


FORMA DELL'ADENOMERO - ALVEOLARI

ACINOSE

TUBULARI O TUBULO GLOMERULARI se il dotto escretore è

avvolto su se stesso.


RAMIFICAZIONI DEI DOTTI ESCRETORI - SEMPLICI

RAMIFICATE: quando più adenomeri confluiscono in un

unico dotto escretore.

COMPOSTE: se più dotti confluiscono in un unico dotto

principale.


TIPO DI SECREZIONE - OLOCRINA: le cellule secernenti vanno incontro ad un processo di

degenerazione e vengono eliminate insieme al prodotto di

secrezione (es. ghiandole sebacee).

APOCRINA: le cellule nel corso della secrezione perdono una parte del

citoplasma (es. ghiandole mammarie e sudoripare).

MEROCRINA: le cellule, all'atto di emissione del prodotto di secrezione,

rimangono integre.

ECCRINA: è un tipo particolare di secrezione merocrina, che però riguarda



principalmente la liberazione di elettroliti, come nel sudore, o,

comunque di piccole molecole.


NATURA DEL SECRETO - SIEROSE: le ghiandole sierose sono del tipo tubulo acinoso ed elaborano un

secreto chiaro, fluido e contenente enzimi. Il lume dell'adenomero

è poco evidente. Gli acini sierosi sono spesso circondati da cellule

mioepiteliali. Il nucleo, quasi sempre rotondo, occupa la parte

basale della cellula. Cellule sierose formano gli acini e le semilune

delle altre ghiandole salivari maggiori e minori e sono componenti

delle ghiandole di alcune mucose (respiratoria, gastrica, intestinale).

MUCOSE: le ghiandole mucose producono un secreto denso, la mucina, che

idratandosi costituisce il muco. Il lume è piuttosto ampio. Il nucleo

è scuro, piccolo e generalmente appiattito, localizzato nella

porzione basale della cellula.

MISTE: cioè siero-mucose. In certi casi le cellule sierose sono situate

all'esterno di quelle mucose, formando due semilune, dette semilune

di Giannuzzi. Le cellule sierose riversano il loro secreto tra le

superfici di contatto tra due cellule mucose.


Alveolari semplici: nell'uomo sono molto rare e possono trovarsi nella mucosa nasale e nell'uretra maschile.

Acinose semplici: comprendono alcune piccole ghiandole sebacee, formazioni ghiandolari annesse al pelo, che elaborano un secreto lipidico.

Tubulari semplici: sono quelle sudoripare (tubulo-glomerulari), gastriche, intestinali e uterine.

Acinose ramificate: sono le ghiandole sebacee e le ghiandole tarsali (di Meibonio).

Tubulari ramificate: sono le ghiandole piloriche.

Tubulari composte: sono le ghiandole cardiali e duodenali (di Brunner), le ghiandole sierose di Ebner e le ghiandole lacrimali.

Tubulo-alveolari composte: sono la ghiandola mammaria e la prostata.

Tubulo-acinose composte: sono le ghiandole salivari maggiori e il pancreas esocrino.









Privacy

Articolo informazione


Hits: 2042
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2020