Caricare documenti e articoli online 
INFtub.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

ILLUSIONE

comunicazione




Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a WhatsApp - corso di

Illusione


L'illusione è il principio più egualitario, più democratico che ci sia: ognuno è uguale davanti al mondo come illusione, mentre non lo siamo affatto come realtà e verità, in cui si generano tutte le disuguaglianze.

A questo mondo la legge è necessaria, la regola è fatale, non vi è nulla da comprendere nella regola. L'illusione invece può soltanto essere condivisa, ragion per cui è superiore alla verità e alla legge, che pretendono di regnare senza condivisione. Da ciò il fatto che l'illusione sia l'unico vero principio democratico. Nessuno è uguale davanti alla legge, mentre tutti sono uguali davanti alla regola poiché essa è arbitraria. L'unica vera democrazia è quella del gioco, al quale le classi povere vi si abbandonano con furore. E così le popolazioni di Babilonia preferiscono la distribuzione casuale dei destini, poiché questa le lascia libere di agire nell'innocenza totale. Dato che l'incertezza è la nostra condizione fondamentale, il miracolo del gioco consiste nel trasformarla in regola, e nello sfuggire così alla condizione naturale.



L'illusione del mondo è il modo in cui le cose si danno per quello che sono laddove non esistono affatto, fanno segno senza preoccuparsi del loro essere e senza farsi decifrare. Il colmo è che un'idea scompaia per diventare cosa tra le cose, parte consistente del mondo che la circonda, per cui non ha più motivo di apparire né di essere difesa come tale.

La simulazione è precisamente questa gigantesca impresa di disillusione: la messa a morte dell'illusione a beneficio di una realtà assolutamente reale, che verrà prodotta sempre in maggiore quantità, a scapito dell'illusione. Nella simulazione l'illusione del segno è persa a beneficio della sua operazione perché la realtà virtuale è la rimessa in circolazione dell'astrazione e dei dati numerici della vita. Stiamo tendendo verso uno stato d'intelligenza operativa pura, quindi uno stato di disillusione radicale del pensiero. Siamo di fronte a una gigantesca simulazione, tecnica e mentale, a vantaggio di una autonomia del virtuale, ormai liberatosi del reale, e a vantaggio di una autonomia simultanea del reale, che vediamo funzionare per sé stesso in una prospettiva delirante, ossia autoreferenziale all'infinito. Ecco che la virtualità, a differenza dello spettacolo, non lascia spazio alla coscienza critica e alla demistificazione Ma la verità è un'illusione raddoppiata e per combattere l'illusione ci vuole un'illusione più forte: che il mondo sia una illusione radicale è un'ipotesi insopportabile, e per scongiurarla bisogna realizzare il mondo. Se c'è un segreto dell'illusione, esso consiste nel prendere il mondo per il mondo, e non per il suo modello; consiste nel ridiventare cosa tra le cose in modo immanente. C'è una unica soluzione: la disinformazione, la deprogrammazione, lo scacco alla perfezione.

"La deregolamentazione del sistema sarà opera del sistema stesso." (Jean Baudillad, 'Il delitto perfetto', pag.96). Forse sta per terminare l'ossessione di un Dio razionalista che inglobi nella sua visione tutti i dettagli dell'universo e ne regoli tutti i movimenti. Forse potremmo liberarci della responsabilità terroristica della verità e della salvezza sfruttata dalla scienza e dalle religioni, e ritrovare la stessa libertà degli antichi, facendo incarnare agli dei il gioco, il caos, l'illusione del mondo, non la sua verità.







Privacy




Articolo informazione


Hits: 1148
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2021